Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Spesso ci si lascia travolgere da un vento di passioni per il massimale milionario, o addirittura illimitato, delle spese sanitarie che hanno alcune assicurazioni; ma non tutti si accorgono (o non sanno) che, leggendo attentamente il contratto si trovano una marea di sottolimiti. Oggi, quindi, cercherò di illustrarvene alcuni che, effettivamente, mi hanno lasciato un po’ perplesso.

Nelle condizioni di contratto di Allianz Global Assistance, ad esempio, se l’assicurato è in ospedale, l’assicurazione corrisponde ad un suo parente un biglietto aereo A/R e i costi dell’hotel fino a € 110 al giorno per un massimo di 5 giorni. Inoltre, Mondial rimborsa le spese di prolungamento (ad esempio in caso di malattia) del soggiorno in hotel dell’assicurato, dei familiari o di un compagno di viaggio (purché assicurati!!) fino a € 150 per notte per un massimo di 3 giorni e con il sottolimite di € 1.500 euro per evento! Un sottomassimale che appare praticamente sempre è quello delle spese per le cure odontoiatriche: Mondial ha un sottolimite di € 550. Inoltre, la compagnia assicurativa copre le spese mediche fino ad un massimo di 100 giorni di degenza ospedaliera. Ciò significa che dal centounesimo giorno le spese mediche le paghi tu. Certo, 100 giorni sono tanti ma un incidente automobilistico grave ad esempio, può portare ad una degenza molto lunga.

Filo Diretto pur avendo massimali di € 30.000 o di € 100.000 (nella polizza personalizzata) ha un sottomassimale per il costo della camera di ospedale (la cosiddetta retta di degenza) che arriva fino a € 300 al giorno. E’ un sottolimite veramente basso per chi conosce i costi delle strutture statunitensi. Pensate che il solo prezzo dell’uso del letto può arrivare anche a 3.000 dollari a notte!!
Inoltre, questa compagnia ha le spese per le cure dentali fino a € 300, i costi delle visite mediche e per gli esami fino a € 2.000, i costi per i farmaci sotto prescrizione medica per un massimo di €250 e le spese per l’ambulanza fino a € 1.500.

Viaggi Sicuri invece ha un sottomassimale per le spese odontoiatriche di € 400. Per di più, ha i costi per la sepoltura all’estero fino a € 2.600. Il rimpatrio della salma invece è compreso nel massimale milionario delle spese mediche. Per un viaggio effettuato in Italia, in caso di decesso e successivo rientro alla propria residenza, le spese di trasporto della salma è coperto fino alla somma di € 3.000.

Nel contratto di Europ Assistance abbiamo la ormai famosa retta di degenza che va da un minimo di € 100 ad un massimo di € 500, mentre le spese per il trasporto in ospedale hanno un limite di € 1.500. Inoltre le spese dentarie urgenti arrivano fino a € 100 per assicurato.

Conclusione: tutte le compagnie assicurative italiane hanno dei sottolimiti più o meno simili. Tutte hanno, ad esempio, il limite per le cure dentarie e molte hanno la retta di degenza dell’ospedale limitata.
Vi consiglio, pertanto, di controllare sempre attentamente le Condizioni di Contratto e di chiamare sempre l’ufficio clienti in caso di dubbi e farvi inviare un’email che confermi quanto confermato al telefono, perché vi assicuro che avrete di nuovo una sensazione di malessere quando riceverete la fattura di una prestazione medica fatta a New York!

Buon weekend e occhio al sottomassimale!

Condividi questo articolo:
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • TwitThis
  • Google
  • E-mail this story to a friend!
  • Print this article!


Lascia un Commento