Scegli la migliore assicurazione viaggio online

17 apr Scegli la migliore assicurazione viaggio online

Il Ministero degli Affari Esteri britannico ha pubblicato un report interessante sui costi della sanità all’estero. Eventuali assicurazioni incluse nella tua carta di credito o la tessera TEAM non sono purtroppo sufficienti nemmeno per viaggi nell’Unione Europea in quanto non coprono alcuni dei servizi più costosi, come i costi per il rimpatrio dell’assicurato. Ecco i costi nel dettaglio:

•    € 50-60.000: il costo di un’aero ambulanza dalla costa est degli USA
•    € 15-22.000: il costo di un’aero ambulanza dalle Isole Canarie
•    € 20-30.000: il costo di un aereo barellato con medico accompagnatore dall’Australia

Il trasporto con aero ambulanza, purtroppo assolutamente indispensabile nei casi gravi, è la prestazione più cara in assoluto ed è fondamentale avere questa copertura compresa per viaggi in tutto il mondo.

Vi ricordo che solo alcune assicurazioni viaggio italiane, come Viaggi Sicuri e Assicurazioni Low Cost non hanno una limitazione per questa prestazione di assistenza. Difatti, coprono il rimpatrio con aero ambulanza da tutte le destinazioni e non solo per l’area del mediterraneo/europea come prevedono altre polizze viaggio.

Clicca qui per maggiori informazioni e per verificare quali sono le 3 regole da verificare prima di acquistare un’assicurazione viaggio.

5 Commenti
  • emanuela
    Postato alle 00:09h, 16 giugno Rispondi

    Ciao Roberto, navigando su internet e cercando di capire meglio sulle assicurazioni per viaggi sono arrivata al tuo sito. Sinceramente negli ultimi anni non ho mai fatto assicurazioni, perchè sono rimasta un pò scoraggiata quando qualche anno fa feci una polizza con Europe Assistance e il vettore aereo mi consegnò il bagaglio in ritardo di una decina di giorni.. La cifra che avrei dovuto avere come rimborso era veramente esigua ma fu 1 esperienza pessima … Ci misi quasi 6 mesi per avere un rimborso di 80 euro..:Mille mail e mille chiamate sentendomi dare risposte del tipo ” noi operiamo in seconda linea quindi rimborsiamo solo se non rimborsa il vettore aereo” (FALSO come era precisato in polizza avevo diritto al rimborso..) e altre risposte veramente del cavolo che ora non vado a elencare perchè il motivo per cui ti scrivo è che vorrei un consiglio…
    Siccome mi appresto a fare un viaggio di un mese in Australia ho cercato varie info in rete e ho letto in vari forum e siti che è meglio fare l’assicurazione ….

    Cosa mi consigli? Farla o non farla? Se si quale? Che tipo di polizza?

    grazie mille per tutti i consigli che mi darai!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 16:15h, 20 giugno Rispondi

      Ciao Emanuela,
      mi dispiace per il contrattempo di Europ Assistance. Detto questo, come molte altre assicurazioni viaggio in Italia, EA potrebbe operare a “secondo rischio”. Ciò significa che, prendendo il tuo caso come esempio, il primo a doverti risarcire era il diretto responsabile del danno (Compagnia Aerea), EA si sarebbe occupata di rimborsare la differenza del danno se il vettore non avesse rimborsato il danno in toto. Comunque questo non motiva però i 6 mesi di attesa per ricevere il rimborso!
      Detto ciò ti consiglio senza meno di acquistare una polizza per il tuo viaggio in Australia che comprenda almeno le spese mediche, la rc verso terzi ed il rimpatrio sanitario (le coperture del bagaglio sono secondarie e non di primaria importanza): senza queste coperture potresti avere spese di migliaia e migliaia di euro da pagare di tasca tua! Puoi provare a calcolare dei preventivi con queste due compagnie, entrambe affidabili: http://www.assicurazionilowcost.it e http://www.viaggisicuri.com.
      Buon viaggio

  • Patricia Gallo
    Postato alle 15:31h, 06 novembre Rispondi

    I miei 71 e 72 anni devono andare negli usa per 90 giorni. Cosa conviene di piu?

    • Roberto Ricci
      Postato alle 17:17h, 13 novembre Rispondi

      Ciao Patricia,
      prova a sentire con http://www.europassistance.it: questa compagnia offre polizze per soggiorni fino a 365 giorni di permanenza all’estero per viaggiatori di tutte le età.
      Saluti

  • Ilaria
    Postato alle 19:38h, 05 maggio Rispondi

    Ciao, dovrei recarmi con mio figli negli Stati Uniti, per 45 giorno, volevo sapere che tipo di assicurazione stipulare, grazie mille

Scrivi un commento