Guida su come ricevere il rimborso che ti spetta dalle Compagnie Aeree

Woman packing luggage for a new journey on a wooden floor. Place for your text.

05 giu Guida su come ricevere il rimborso che ti spetta dalle Compagnie Aeree

La perdita o il danneggiamento del bagaglio è uno degli inconvenienti più fastidiosi (e più frequenti) che possono capitare durante un viaggio. Inoltre, come se già non fosse sufficiente il disagio della perdita dei propri effetti personali, spesso e volentieri le compagnie aeree scoraggiano il viaggiatore a chiedere il rimborso dovuto a causa di pratiche estremamente lunghe e complesse. Ecco dunque una piccola guida che riepiloga i diritti del passeggero e delle semplici regole da seguire per chiedere il rimborso dovuto alla compagnia aerea.

QUALI DOCUMENTI MI SERVONO PER APRIRE IL SINISTRO?

    • Come prima cosa chiedi al desk “lost and found” della compagnia aerea copia del P.I.R. (acronimo di Property Irregularity Report). Avere questo documento è fondamentale per aprire il sinistro sia con il vettore che con la propria assicurazione viaggio. Sopra questo documento è apposto un codice dove la compagnia potrà riscontrare le irregolarità ed effettuare le opportune ricerche del bagaglio.Il “Lost & Found” può essere ubicato nell’area riconsegna bagagli (dal quale una volta usciti non si può più rientrare!) o  all’esterno di tale area, perciò chiedi sempre informazioni al personale aeroportuale. N.B. il P.I.R. non si può richiedere in un secondo momento, né all’aeroporto né tantomeno alla compagnia aerea. Detto questo, appena ritirato il bagaglio, controlla che non ci siano segni evidenti di danneggiamento o rottura. Se la valigia appare manomessa, controlla subito che all’interno ci siano tutti i tuoi beni/indumenti. Se la riconsegna avviene con alcuni giorni di ritardo, fai attendere il corriere mentre ispezioni la valigia, in questo modo potrai subito notificare l’eventuale danno o mancanza di oggetti.
    • Biglietti aerei A/R.
    • Originale del talloncino di identificazione del bagaglio personale.
    • Elenco del contenuto del bagaglio in caso di smarrimento definitivo. Se possibile inviare anche copia delle ricevute di acquisto dei beni.
    • Elenco e ricevute di acquisto dei beni di prima necessità in caso di ritardata consegna del bagaglio durante il viaggio.
    • Elenco del contenuto dei beni danneggiati o sottratti. Ricorda che il furto degli oggetti di valore (gioielli, pc, macchine fotografiche, ecc..) all’interno del bagaglio stiva non è mai coperto né dalle compagnie aeree né dalle assicurazioni viaggio dunque ricorda di mettere questi oggetti all’interno del bagaglio a mano.
    • Copia della ricevuta di riconsegna del bagaglio consegnato in ritardo. Molto spesso la riconsegna avviene nell’hotel in cui alloggiate dunque notifica alla reception che il corriere dovrà rilasciare un documento che attesti data e ora di riconsegna del bagaglio.
    • Indicazione delle coordinate bancarie complete del titolare del conto corrente.

 

QUANDO APRIRE IL SINISTRO?

      • In caso di danneggiamento del bagaglio è necessario inviare la documentazione al vettore entro 7 giorni dalla data in cui si è fatto il PIR.
      • In caso di smarrimento o in caso di ritardata consegna del bagaglio è necessario inviare la documentazione entro 21 giorni dalla data in cui si è fatto il PIR.

 

DOVE APRIRE UN SINISTRO?

Per inviare una richiesta di rimborso è necessario districarsi tra una marea di pagine del sito internet della compagnia aerea. Ecco un elenco dei vettori più utilizzati dove potrai inoltrare la tua documentazione:

 

QUALE SARA’ IL MIO RIMBORSO?

In caso di danneggiamento, furto, smarrimento o ritardata consegna del bagaglio il passeggero avrà diritto ad un rimborso fino a circa € 1.164 per le compagnie aeree europee e per quelle che aderiscono alla convenzione di Montreal. Per chi aderisce alla convenzione di Varsavia invece il rimborso sarà di circa € 19,00 per kg.

..E SE HO ANCHE L’ASSICURAZIONE VIAGGIO?

 La maggior parte delle assicurazioni viaggio rimborsano a integrazione di quanto risarcito dalla compagnia aerea, principale responsabile del danno. Ciò però non significa che sia inutile sottoscrivere una polizza viaggio che offre anche le coperture del bagaglio. Il mio consiglio è di aprire il sinistro sia con il vettore che con l’assicurazione viaggio perché in questo modo avrai più possibilità di ricevere il rimborso per intero che ti spetta.

Nessun commento

Scrivi un commento