Assicurazioni Viaggio: recensione sul servizio clienti

09 lug Assicurazioni Viaggio: recensione sul servizio clienti

Assicurazioni Viaggio:  è arrivata l’estate e, complice la bella stagione, i centralini diventano bollenti e si intasano tra le richieste telefoniche e quelle via mail. Può capitare quindi un po’ di confusione e di ritardo nella risposta. Però.. siamo sicuri che certe mancanze siano dovute alla saturazione del servizio? Ho messo alla prova tutte le compagnie di assicurazioni viaggio, contattando il loro call center e vi scrivo qui le mie impressioni:

·    Tempo fa ho chiamato Allianz Global Assistance per un’informazione e dopo aver buttato giù la cornetta, siccome sono un tipo preciso, ho preferito inviare anche una mail per sicurezza.. il risultato? Due risposte completamente differenti! ..Ora capirete perché vi raccomando sempre di inviare anche una richiesta scritta dopo una telefonata alle assicurazioni viaggio: verba volant, scripta manent!

·    Non ho mai avuto nessun problema invece con Viaggi Sicuri, con loro posso permettermi anche di dialogare tramite e-mail vista la rapidità nella risposta. Rapidi ed efficienti. Stessa cosa con Europ Assistance e Filo Diretto, il call center di queste assicurazioni viaggio è ben preparato e attento alle informazioni che il cliente chiede.

·    Nota dolente per Insurancebookers e Travel Guard: il personale di queste due assicurazioni viaggio parla un italiano un po’ troppo arrangiato e purtroppo non ho mai capito il succo del discorso! Il call center di Travel Guard è un po’ meglio rispetto ad Insurance Bookers: di quest’ultima difatti mi chiedo come possa fidarsi il cliente di una persona che non riesce a parlare italiano!

·    Per prendere contatti con il call center di Columbus Direct, è necessario lasciare un messaggio in segreteria. Anche questa soluzione mi sembrava avesse dell’incredibile ma è sempre meglio del servizio telefonico fornito da Insurance Bookers. Columbus Assicurazioni ti richiama dopo breve tempo, da una persona parlante in italiano.

·    Infine, World Nomads: non ha un call center in Italia… e nemmeno in Europa. Essendo una compagnia con sede in Australia, se necessiti di informazioni sulla loro assicurazione viaggio, dovresti contattare l’ufficio a Sydney. Visto il notevole fuso orario, l’unica soluzione è quella di inviare un’email in inglese: io ho inviato diverse richieste e ad una di queste sto ancora aspettando risposta da mesi.

Se anche voi avete avuto un’esperienza con il call center di una delle assicurazioni viaggio menzionate, sarei molto curioso di sapere il vostro parere sull’efficienza e disponibilità del loro personale: credo fermamente che la competenza di chi sta dall’altra parte della cornetta siano un fattore decisivo nella scelta di un prodotto anziché un altro. Voi che ne dite?

342 Commenti
  • Anna
    Postato alle 16:52h, 30 maggio Rispondi

    Ciao Roberto,
    prima di tutto complimenti per il sito ed il lavoro che fai per rispondere a tutti.
    Ad agosto (6-28) andrò con mio marito e i miei figli (5 e 6 anni) in Messico, Stati Uniti e Canada. Ho già preso i biglietti (KLM) e ora vorrei comprare un’assicurazione viaggio che copra anche l’annullamento del viaggio oltre alle spese mediche, infortuni, etc. Quale mi consigli? Partendo con i bambini vorrei un’assicurazione “sicura”, che abbia un’assistenza il più possibile rapida e organizzata, sperando di non doverla testare.
    Grazie

    • Roberto Ricci
      Postato alle 18:35h, 05 giugno Rispondi

      Ciao Anna,

      prova a calcolare un preventivo con http://www.assicurazioneviaggio.it: questo prodotto è completamente affidabile e nel tuo specifico caso, acquistando la polizza Famiglia Elite, spenderesti € 253,38 a fronte di tantissime coperture, tra cui la cancellazione viaggio fino ad € 2.000 per persona, le spese mediche fino ad € 8 milioni ed il rimpatrio con massimale illimitato.

      Buon viaggio

  • Lucia P
    Postato alle 09:41h, 30 maggio Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per il sito e per la qualità della risposte! Vorrei un consiglio data la tua esperienza sul campo. Io e mio marito ci recheremo a New York per una settimana a luglio e vorremmo un’assicurazione che ci copra non solo le spese sanitarie ma anche l’annullamento viaggio. Ci serve qualcosa per stare tranquilli e non avere brutti imprevisti e, se possibile, in cui è previsto anche l’annullamento della franchigia.
    Leggo di columbus e di esperienze negative, che mi stanno facendo riconsiderare questa opzione, per la quale stavo optando. Tu cosa consiglieresti?

    grazie

    • Roberto Ricci
      Postato alle 15:06h, 30 maggio Rispondi

      Ciao Lucia,

      ti consiglio di provare a calcolare un preventivo con http://www.assicurazioneviaggio.it: questa assicurazione copre sia le spese mediche che la cancellazione del viaggio con massimali elevati ad un prezzo veramente economico (ed è totalmente affidabile). E’ previsto anche l’annullamento della franchigia al costo di € 10 persona per tutte le coperture ad esclusione della cancellazione viaggio (lo scoperto in questo caso sarà del 10% del costo del viaggio con un minimo di € 80 per persona).

      Buon viaggio

  • alessandra
    Postato alle 15:18h, 30 aprile Rispondi

    Ciao Roberto, avrei bisogno di un tuo consiglio per scegliere una polizza viaggio per me (cittadina italiana e residente in italia) e una mia amica (cittadina italiana MA residente in Olanda). io avevo optato per la polizza gold di viaggiare sicuri che mi sembrava la più completa per la copertura medica, annullamento viaggio. tuttavia si riferisce a residenti in italia quindi non può essere applicata alla mia amica. sapresti consigiarcene una con tali caratteristiche per entrambe?
    Si tratta di un viaggio negli stati uniti di 8 gg questa estate. Grazie mille per il tuo aiuto!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 17:04h, 05 maggio Rispondi

      Ciao Alessandra,

      per la tua amica dovrai optare per un’assicurazione olandese, come ad esempio https://www.goudse.nl/Ondernemersverzekeringen.html, se parte dall’Olanda per gli USA. Se invece è residente in Olanda ma parte dall’Italia allora potrai contattare questa assicurazione anglosassone che assicura tutti i cittadini della UE: http://www.globelink.co.uk.
      Attenzione: la polizza oro di Viaggi Sicuri non contempla l’annullamento del viaggio! Se vuoi sottoscrivere una polizza “all inclusive” ti consiglio di guardare http://www.assicurazioneviaggio.it, un altro prodotto gestito sempre dal personale di Viaggi Sicuri, dunque totalmente affidabile, dove nei livelli Plus ed Elite è compresa anche la cancellazione con massimali differenti.

      Saluti

      • alessandra
        Postato alle 20:04h, 14 maggio Rispondi

        Grazie mille Roberto!

  • gioacchino
    Postato alle 15:54h, 07 marzo Rispondi

    Scusate la “viaggi sicuri” non ha spese illimitate in USA in caso di ricovero. e nemmeno una “visita ” al pronto soccorso.

    • Roberto Ricci
      Postato alle 12:36h, 09 marzo Rispondi

      Ciao Gioacchino,

      Viaggi Sicuri ha un massimale di € 8 milioni nella polizza Oro (ampiamente sufficienti) e soprattutto non ha tutte le limitazioni che hanno le assicurazioni viaggio che propongono il massimale illimitato (durata limitata del periodo di degenza ospedaliera o l’esclusione dell’aeroambulanza nei viaggi extra Europa, per citarne alcune). Inoltre ti confermo che le visite al pronto sottosoccorso sono coperte, come indicato nelle condizioni generali che puoi scaricare qui: http://www.viaggisicuri.com/wp-content/uploads/2013/10/VSE16A-IT.pdf (Sezione A – Punto 1 (Oggetto della Garanzia).

      Saluti

  • Alessandro
    Postato alle 15:16h, 25 febbraio Rispondi

    COLUMBUS ASSICURAZIONI – Non posso far altro che consigliare a tutti di rimanere alla larga da questa compagnia…a fronte di un costo sensibilmente più basso rispetto alla media si cela una totale non curanza nei confronti degli utenti che, quando sono costretti a contattare la Centrale Operativa, vuol dire che si trovano dall’altra parte del mondo in condizione di difficoltà.
    Ho stipulato una polizza a copertura dell’assistenza sanitaria prima di partire per un viaggio di piacere in Thailandia.
    Nel corso di una escursione sono stato morso da una scimmia..trattandosi di un animale selvaggio in libertà, mi sono dovuto recare urgentemente alla clinica privata di Phi Phi Island (dove alloggiavo) per la somministrazione del vaccino antirabbica.
    Come da contratto, ho contattato subito la Centrale Operativa per conoscere il da farsi, anche perchè il giorno seguente dovevo spostarmi a Patong e avrei dovuto effettuare lì i successivi richiami del vaccino.
    Dopo un breve colloquio in cui ho spiegato alla operatrice la situazione, e dopo essere rimasto in attesa per oltre 5 minuti ed aver praticamente speso la bellezza di 24 € per la telefonata, la sfacciata operatrice pronuncia testuali parole: “Ah, comunque volevo informarla che qui abbiamo una BELLA ESCLUSIONE di garanzia”. In pratica, sosteneva la “simpaticissima” signorina che il contratto espressamente escludeva dalla garanzia il rimborso delle spese per i vaccini. Ora, io non entro nel merito della questione (è vero che, da contratto, le spese sostenute per i vaccini non sono coperte da garanzia, ma è altrettanto vero che la rabbia, malattia provocata da morso di animale – infortunio riconosciuto dalla garanzia – è, senza esclusione alcuna, mortale e l’unica cura che la medicina ufficiale conosce ad oggi è il vaccino….in pratica se morissi dovrebbero risarcirmi, ma di rimborsare le spese per i vaccini, non se ne parla!)…ciò che mi ha lasciato sconvolto, però, sono state le parole dell’operatrice..”ABBIAMO UNA BELLA ESCLUSIONE DI GARANZIA”…io sono nel buco del culo del mondo, in un posto dove bisogna comunicare a gesti con le infermiere per capirsi, con il rischio di contagio di una malattia mortale, e quella STRONZA se ne vuole lavare le mani parlandomi come se mi stesse offrendo una promozione per la linea telefonica! Ci sono modi e modi di trattare le persone e di dare informazioni (anche spiacevoli per l’ascoltatore, come il sentirsi rifiutare una richiesta di rimborso delle spese mediche), ma questa ha raggiunto il top della scostumatezza e del menefreghismo. Ci vuole professionalità anche nel lavarsene le mani, ma questa tipa solo al call center dei surgelati dovrebbe lavorare!!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 17:28h, 27 febbraio Rispondi

      Ciao Alessandro,

      ti ringrazio per la tua opinione, senza dubbio negativa, su Columbus Assicurazioni. Mi dispiace molto per il problema che hai avuto all’estero e soprattutto per il disservizio con la centrale operativa di Columbus. In primis mi preme sottolineare il fatto che se una polizza ha un premio low cost non significa che non sia affidabile: altre assicurazioni viaggio citate sul blog che offrono premi economici non hanno assolutamente questa esclusione. Detto questo ti confermo che anche io sono un po’ perplesso per la risposta data dall’operatrice della centrale operativa; bisognerebbe distinguere il costo della profilassi che viene effettuata per consentire l’ingresso nel paese o comunque per evitare un contagio in assenza di sinistro ed i costi di una vaccinazione a seguito di un infortunio coperto dalla polizza. Potresti provare a far notare questa differenza inviando una email a servizio.reclami@aig.com.

      Tienimi aggiornato!

  • Alberto L.
    Postato alle 16:28h, 16 novembre Rispondi

    Buon giorno Roberto. La disturbo perché il prossimo 10 di dicembre partirò per un lungo viaggio in Asia. Tocchero’ vari Paesi fra i quali India, Thailandia, Cambogia, Filippine ed altri ancora.
    Sto’ cercando una Assicurazione non cara che mi copra i 365 giorni interi, e non è facile trovarla..molte Assicurazioni sono Annuali, ma prevedono una LIMITATA durata massima di ciascun viaggio..Europe Assistance mi pare una buona opzione, ma intendevo provare a spendere meno degli 800 € da loro richiestimi..mi sono soffermato su HOLINS, che mi pare un’ottima opzione..(ho provato preventivo on-line di viaggiaresicuri ma per 1 anno consecutivo il loro preventivo più economici supera -anche se di poco- i 1,000 €..in pratica HOLINS parrebbe chiedermi per 1 ANNO CONSECUTIVO € 499 incluse Spese Mediche con massimale da € 1,500,000, bagaglio (Franchigia € 70), Annullamento Viaggio (Franchigia € 70), Resp. Civile 1,000,000 (Franchigia € 360), Spese Legali è Mancata Partenza (1,000000 e 10,000 €..con Franchigie da € 360 ed € 70..)

    Le chiedevo gentilmente un suo parere ed eventualmente se per viaggi unici da 1 anno aveva da consigliarmi altre opzioni?

    Grazie!

    Alberto L.

    • Roberto Ricci
      Postato alle 12:35h, 18 novembre Rispondi

      Ciao Alberto,

      Holins è una buona assicurazione ed ha massimali idonei per viaggi di lunga durata. Se non hai un biglietto di rientro in Italia al momento della partenza chiedi conferma all’assicurazione prima di sottoscrivere la polizza in quanto molte compagnie non permettono l’acquisto di una copertura assicurativa senza un titolo di viaggio di rientro con una data indicata.

      Buon viaggio

      • manuel
        Postato alle 19:48h, 10 dicembre Rispondi

        ho letto molte recensione su trust pilot è un sito affidabile di recensioni. In questo sito internet molti utenti non hanno avuto nessun rimborso e nessuna assistenza.. da quanto scritto dalle recensione degli utenti.

        • manuel
          Postato alle 19:51h, 10 dicembre Rispondi

          l’assicurazione era columbus assicurazione

          • Roberto Ricci
            Postato alle 10:37h, 20 dicembre

            Ciao Manuel,
            ti chiedo scusa per il ritardo nella risposta. Praticamente tutte le assicurazioni viaggio hanno recensioni sia positive che negative sul web. Se preferisci escludere questa compagnia, potrai acquistare una polizza con un’altra assicurazione viaggio citata sul blog. Con http://www.viaggisicuri.com, ad esempio, mi sono sempre trovato bene.
            Saluti

  • mario
    Postato alle 22:16h, 05 novembre Rispondi

    Caro Roberto,
    complimenti per il sito molto utile e aggiornato.

    Districarsi tra le varie assicurazioni di viaggio è davvero difficile e da diversi giorni sto cercando di comparare le proposte che trovo su internet per un mio viaggio di 30 giorni in solitario che toccherà a dicembre Cile, Perù, Cuba e USA. I parametri che cerco sono:
    1) spese mediche il più possibile illimitate (pagamenti diretti), con eventuale rientro sanitario
    2) ottima assistenza telefonica in italiano (molto importante perchè sarò solo in paesi di cui non conosco la lingua (l’assistenza telefonica prevede anche di poter parlare con qualche medico italiano?))
    3) copertura per ritardi/cancellazioni di voli
    4) nonchè perdita o furto di bagaglio/laptop/reflex/documenti
    5) 0 o poco più di franchigie

    Ti chiedo, su quali 2 o 3 compagnie/proposte dovrei concentrarmi per avere quanto richiesto senza molte clausole accessorie? Sono particolarmente interessato ad un buon servizio di assistenza telefonica (ho visto che alcune rimborsano addirittura la chiamata) che mi possa aiutare efficacemente in caso di necessità.

    Ti ringrazio per la tua disponibilità

    • Roberto Ricci
      Postato alle 18:04h, 10 novembre Rispondi

      Ciao Mario,

      a mio modesto parere, la migliore assistenza telefonica sia per quanto riguarda l’ufficio sinistri che per il servizio clienti è http://www.viaggisicuri.com. Anche la copertura delle spese mediche ha meno limitazioni rispetto ad altre compagnie (e permette di esonerare tutte le franchigie presenti nella polizza con un piccolo sovrapprezzo di € 9 a persona). Tuttavia questa compagnia non copre pc ha un sottolimite di € 400 per il furto della macchina fotografica ( sottolimiti di questo genere sono presenti in tutte le assicurazioni viaggio). Se vuoi coprire anche il laptop puoi eventualmente acquistare una polizza di http://www.europassistance.it ed includere l’opzione bagaglio top. Costa parecchio quindi fai bene i tuoi calcoli!
      Buon viaggio

  • Paolo
    Postato alle 10:21h, 05 ottobre Rispondi

    Buongiorno
    A metà ottobre andrò con famiglia al seguito (2 bambini) a New York. L’assicurazione compresa nel pacchetto viaggi ha dei massimali troppo bassi, quindi dovremo integrare / sostituire con altra.
    Ho letto di viaggisicuri con opinioni contrastanti. Potreste rassicurarmi visto che viaggio con bambini e non vorrei avere sorprese particolari? Ad esempio le spese mediche per eventuale infortunio o malattia che non richiedono il ricovero, sono pagate direttamente se superiori a 300 €?
    E soprattutto, ci sono state in passato viaggiatori a cui viaggisicuri non ha rispettato le clausole e quindi non pagato quanto dovuto?
    Grazie mille

    • Roberto Ricci
      Postato alle 16:07h, 05 ottobre Rispondi

      Ciao Paolo,

      ti posso garantire che Viaggi Sicuri, così come tutte le altre assicurazioni viaggio che operano sul mercato italiano, rispettano minuziosamente tutte le clausole riportate nei contratti. Non è dunque possibile che rifiutino un sinistro se coperto dalle garanzie acquistate in quanto andrebbero incontro a pesanti sanzioni dalle autorità che governano le assicurazioni in Italia (www.ivass.it). Ti dirò di più, a me sembra che nella maggior parte delle opinioni “negative” online gli assicurati pretendevano un rimborso pur non essendo coperti. Ti confermo che, per quanto riguarda Viaggi Sicuri, le spese mediche indicativamente superiori a € 300 verranno pagate direttamente dalla Centrale Operativa, se avvisata prontamente, per ricovero e spese ambulatoriali/pronto soccorso.

      Buon viaggio

  • Federica
    Postato alle 13:15h, 08 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    conosci la polizza Axa- Protezione in viaggio Giovani (http://www.assicurazioniassirin.it/fogli_informativi/in_viaggio/GIOVANI.pdf) ?
    Io sto cercando una polizza che non abbia l’esclusione in caso di acuti di malattie pre-esistenti. Avendo una malattia autoimmune non posso prevedere un peggioramento della mia situazione in viaggio, per cui sto cercando una polizza che non esclusa a priori malattie croniche o pre-esistenti. Ovviamente non parto con l’intenzioni di farmi curare in un altro Paese e mi auguro di non averne mai bisogno, ma ho la necessità di sentirmi sicura con la copertura. Puoi consigliarmi qualcosa?

    • Roberto Ricci
      Postato alle 16:42h, 09 settembre Rispondi

      Ciao Federica,
      il prodotto non lo conoscevo ma Axa ovviamente si, è un leader mondiale nelle assicurazioni viaggio ed è totalmente affidabile. Ho dato un’occhiata alla polizza e sinceramente non mi ha entusiasmato in quanto ha massimali piuttosto bassi nelle spese mediche (€ 30.000 nell’area Europa/Australia ed € 100.000 nell’area Mondo). Una polizza valida con massimali adeguati e che copre le patologie preesistenti la trovi solo in agenzia viaggio e si chiama Globy (sottoscritta da Allianz Assistance); qui trovi tutte le informazioni: http://globy.allianz-assistance.it//pages/login.asp.
      Saluti

      • Simone
        Postato alle 22:45h, 16 marzo Rispondi

        Buongiorno Roberto,
        anche io cerco una assicurazione che non escluda le patologie preesistenti. Per caratteristiche della polizza e corrispondenza alla esigenze personali mi stavo orientando sulla Globy Business della Allianz. Mi rimane peró un dubbio: nonostante il prospetto informativo sia praticamente uguale a quello del Globy Rosso e non escluda esplicitamente le malattie che siano l’espressione o la conseguenza diretta di situazioni patologiche croniche o preesistenti, nel catalogo allianz (http://globy.allianz-assistance.it/grafica/pdf/Catalogo-Globy.pdf) sotto la Globy rosso si fa specifica menzione alla copertura delle malattie preesistenti mentre alla presentazione del Globy business questa specificazione manca. Ti ringrazio per un tuo parere,
        Simone

        • Roberto Ricci
          Postato alle 17:07h, 20 marzo Rispondi

          Ciao Simone,

          a mio parere il fatto che non è riportata la dicitura delle patologie preesistenti nel catalogo di Allianz è solo una dimenticanza. Nel fascicolo informativo (ovvero il documento che ha valore legale) non è riportata alcuna esclusione, dunque ti confermo che la Globy Business dovrebbe coprire anche le patologie pregresse/croniche. Se comunque vuoi toglierti ogni dubbio puoi inviare una email di richiesta ad Allianz oppure chiamare il servizio clienti: https://www.allianz-assistance.it/contattaci.

          Saluti

  • Simona Stella
    Postato alle 20:46h, 29 luglio Rispondi

    Buonasera Roberto.
    Volevo solo sapere se conosce questa assicurazione e cosa ne pensa: http://www.holins.it
    Grazie!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 13:32h, 02 agosto Rispondi

      Ciao Simona,
      Holins è un buon prodotto sottoscritto da AIG, dunque affidabile. A mio parere ha un rapporto qualità prezzo abbastanza buono, anche se ci sono altre assicurazioni viaggio che sono ugualmente affidabili ad un prezzo inferiore offrendo le medesime coperture, come ad esempio http://www.assicurazioneviaggio.it.
      Saluti

      • Caterina
        Postato alle 13:36h, 26 agosto Rispondi

        Salve. L’1 settembre parto da Roma con fly Emirates per Adelaide in Australia con scalo a Dubai e torno il 17 ottobre da lì sempre con loro. Sul sito della compagnia propongono una assicurazione viaggio da 63 euro con AIG. Mi consiglia di farla?in genere non l’ho mai fatte però questo è il primo viaggio lungo da sola.
        grazie attendo risposta

        • Roberto Ricci
          Postato alle 12:56h, 29 agosto Rispondi

          Ciao Caterina,

          innanzitutto ti confermo la necessità di acquistare una polizza per l’Australia in quanto è assolutamente indispensabile coprire eventuali spese mediche o in caso di rimpatrio dell’assicurato. Ti confermo inoltre che la polizza di AIG acquistabile con i biglietti aerei va bene per la tua tipologia di viaggio.

          Buon viaggio

  • FEDERICA
    Postato alle 20:43h, 27 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    innanzitutto complimenti per il sito e per le esaustive risposte che fornisci ad ogni utente.
    Ti scrivo per un consiglio urgente circa l’assicurazione sanitaria per un viaggio in Giappone di 24 gg a inizio agosto.
    Sono indecisa tra Coverwise e Viaggi Sicuri. Premetto che abbiamo 32 e 43 anni e non abbiamo malattie pregresse e nemmeno intenzione di fare sport estremi o cose solitamente non coperte da assicurazione.
    Mi interessa solo avere un assicurazione che ci copra in caso di malattia – incidenti e che ci dia la possibilità di interrompere il viaggio qualora ci fossero gravi problemi di salute a casa (i nostri genitori). Non mi serve nient’altro….
    Gli anni passati ho sempre fatto Viaggi Sicuri fortunatamente senza mai avere bisogno di usarla.
    Quest’anno ho notato la Coverwise che costa la metà circa di Viaggi Sicuri però ho due dubbi:
    – è previsto il rientro in caso di malattia grave di un parente prossimo come fratelli o genitori?
    – leggo nelle condizioni che le spese mediche per ricovero sono illimitate ma quelle per visite o spese farmaceutiche sono limitate a 1300 euro. Ma se io vado in ospedale e mi fanno una visita e poi mi lasciano andare via ma la visita costa più di 1300 euro non è contemplato?
    Leggevo nei tuoi commenti che hai consigliato anche assicurazionelow cost.it ma non la conosco….
    Cosa ci consigli?
    Grazie mille e buona serata
    Federica

    • Roberto Ricci
      Postato alle 15:26h, 29 luglio Rispondi

      Ciao Federica,
      rispondo in ordine alle tue domande:
      1) Si, la copertura si chiama Interruzione del viaggio e nel tuo caso ha un massimale di € 2.000 per persona per l’acquisto di un biglietto per il rientro anticipato in Italia in caso di malattia o infortunio grave di un parente prossimo dell’assicurato.
      2) Si esattamente, le spese mediche senza ricovero vengono rimborsate solo fino al massimale indicato. Non è previsto dunque il pagamento diretto per queste. Viaggi Sicuri non distingue tra spese mediche con o senza ricovero. Semplicemente, se la spesa medica è superiore a € 300, Viaggi Sicuri prende in carico le spese, ovvero paga direttamente. L’importante è contattare la loro Centrale Operativa.
      3) AssicurazioniLowCost.it è un prodotto gestito dell’Ufficio Clienti e Sinistri di Viaggi Sicuri (dunque completamente affidabile) e permette di acquistare polizze ad un prezzo molto vantaggioso e coprire solo le garanzie fondamentali per un viaggio all’estero (spese mediche, rimpatrio e RC verso terzi).
      Mi preme farti notare che Coverwise ha due limitazioni all’interno dell’assistenza e delle spese mediche: il ricovero ospedaliero è coperto fino a 120 giorni di degenza ed il rimpatrio con l’aereo sanitario è previsto solo per viaggi in Europa.
      Buon viaggio

      • Federica
        Postato alle 11:20h, 30 luglio Rispondi

        Grazie mille Roberto! Come sempre impeccabile. A questo punto che cosa mi consigli di fare? Viaggi sicuri oppure Assicurazioni low cost? Cowerwise la escludo per il discorso spese mediche senza ricovero. Il prezzo è chiaramente più basso con Assicurazioni low-cost però magari l’altra ha più coperture? Tu cosa consigli tra le due per il mio caso? Grazie mille

        • Roberto Ricci
          Postato alle 13:32h, 02 agosto Rispondi

          Ciao Federica,

          ti ringrazio per i complimenti, se davvero molto gentile! Dipende che tipo di coperture desideri avere durante il viaggio: se vuoi assicurarti solo per le coperture fondamentali come spese mediche, rimpatrio e RC verso terzi allora ti consiglio sicuramente AssicurazioniLowCost. Se invece preferisci coprire anche il bagaglio, l’interruzione del viaggio o i ritardi dei voli aerei allora dovrai acquistare le polizze Argento/Oro di Viaggi Sicuri.

          Buon viaggio

  • Angelo
    Postato alle 01:33h, 13 luglio Rispondi

    Caro Roberto,

    sono impressionato dalla quantità e dedizione delle risposte che vedo sopra, perciò ti scrivo pure io.
    Ho tra le mani due polizze: Viaggiare nel mondo (Zurich) e Columbus , per assicurare più o meno tutto per un mese nei paesi del sud-est asiatico (Thailandia, Cambogia, Birmania).
    La prima viene sui 170 mentre la seconda sugli 80.
    Lo stesso assicuratore Zurich mi ha consigliato di controllare Columbus..

    Al di là del prezzo, i massimali sono più elevati per Columbus e se non erro il raggio di copertura dei due prodotti è il medesimo.
    Rimango però titubante sulla qualità del servizio “d’ intervento ” di Columbus, proprio leggendo le recensioni…
    Con Zurich ho già avuto occasione (purtroppo) di sperimentare l’assistenza promessa, che ha avuto buoni esiti. Fidarsi di un nuovo prodotto sottoprezzato online?

    • Roberto Ricci
      Postato alle 09:56h, 20 luglio Rispondi

      Ciao Angelo,
      tutte le polizze commercializzate in Italia, sia quelle low cost che quelle più costose,sono affidabili e sotto il controllo di IVASS, l’organo del governo che vigila sulle compagnie all’interno del nostro territorio. Se controlli attentamente, tutte le assicurazioni viaggio che si acquistano online hanno opinioni sia positive che negative, più o meno veritiere. Detto questo la polizza di Zurich a mio parere ha massimali assolutamente insufficienti per viaggi oltre l’Europa, dunque ti consiglio di acquistare una polizza con massimali più elevati tipo appunto Columbus o anche http://www.viaggisicuri.com ad esempio.
      Buon viaggio

  • Francesca
    Postato alle 21:47h, 10 luglio Rispondi

    Ciao Roberto complimenti x il blog davvero utilissimo. Mi sono letta tutti i tuoi interventi.
    noi andremo 3 settimane in Brasile quest’ estate, le prime 3 di agosto. Cosa mi consigli di fare e di scegliere x essere coperta? Grazie mille ciao francesca

    • Roberto Ricci
      Postato alle 10:58h, 14 luglio Rispondi

      Ciao Francesca,
      grazie mille per i complimenti! Se ti interessa una copertura solo per spese mediche, rimpatrio e RC verso terzi allora ti consiglio http://www.assicurazionilowcost.it, la polizza più economica del web ma affidabile tanto quanto le altre compagnie “più costose”. Se invece desideri avere anche coperture aggiuntive come quelle per il bagaglio o per i ritardi del viaggio allora puoi provare con http://www.viaggisicuri.com.
      Buon viaggio

  • SERENA
    Postato alle 14:46h, 17 maggio Rispondi

    PESSIMA COLUMBUS Alla terza volta che assicuravo una viaggi con Columbus ne ho avuto, purtroppo, bisogno e per fortuna non per questioni di salute.
    Stipulo sempre la copertura gold x avere il massimo della protezione e questa copriva anche i danni per i furti subiti dall’abitazione durante il viaggio se si dimostrava che questa non poteva essere messa in sicurezza.
    I ladri mi hanno fatto visita mentre ero in viaggio, tagliando il portoncino blindato col flessibile e togliendo anche un’inferriata da una finestra e rompendo anche il vetro. La casa dunque era aperta in due posizioni e non richiudibile senza interventi specifici quindi mio marito è dovuto rientrare a casa dalla Spagna interrompendo il ns. viaggio ed acquistando un nuovo biglietto aereo, spesa che doveva essere rimborsata. Quando ho chiamato dalla Spagna mi hanno detto che dovevo comprare io il biglietto e che me lo avrebbero rimborsato al rientro mentre al rientro, dopo mesi, mi hanno risposto che il sinistro non era liquidabile perchè il furto era avvenuto dopo la mia partenza mentre sarebbe stato liquidabile solo se fosse avvenuto entro le 48 ore prima della mia partenza. Che assurdità! Se cosi’ fosse successo si sarebbero rivalsi sul fatto che, essendo noi ancora a casa, avremmo potuto mettere la casa in sicurezza. Vergogna! Rabbrividisco a pensare a come sarebbe andata se avessimo avuto problemi di salute. Assicurazione bocciatissima

    • Roberto Ricci
      Postato alle 10:06h, 18 maggio Rispondi

      Ciao Serena,
      mi dispiace molto per il disagio subito. Ho controllato le garanzie nelle condizioni generali della polizza che hai acquistato (e che trovi qui: https://www.columbusassicurazioni.it/pdf/condizioni-generali.pdf) ed effettivamente la copertura per furto dell’abitazione è valida prima della partenza del viaggio (essa infatti è una copertura per annullamento del viaggio e non per interruzione viaggio). Di seguito ti riporto un estratto del documento:
      “mancata partenza, su richiesta delle autorità di Polizia, in seguito a incendio, allagamento o furto con scasso a danno dell’abitazione o della sede di lavoro dell’Assicurato verificatosi durante le 48 ore precedenti alla data di partenza prevista.”
      I liquidatori di Columbus hanno dunque solamente applicato le regole delle condizioni contrattuali e, visto che esiste una regolamentazione alla quale è necessario attenersi, se avessi dovuto sostenere delle spese mediche all’estero coperte dalla polizza, saresti stata sicuramente rimborsata.
      Saluti

  • alessandro
    Postato alle 19:09h, 23 marzo Rispondi

    Buongiorno,
    ad Agosto farò un viaggio della durata di un mese attraversando Turchia, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Kazasth, kirgis, Russia e Mongolia. Volevo sapere se basta un assicurazione mondo 1 mese per coprire tutti i paesi come quella proposta da viaggisicuri o serve qualcosa di particolare per i diversi stati?

    Grazie

    Alessandro

    • Roberto Ricci
      Postato alle 12:36h, 25 marzo Rispondi

      Ciao Alessandro,

      se tra le varie tappe non c’è rientro in Italia dovrai semplicemente sottoscrivere un’unica polizza per area Mondo, dalla data di partenza dall’Italia fino all’effettivo rientro in Italia. Essendo il tuo viaggio autonomo e fuori dagli standard, prima di sottoscrivere una polizza invia una email al servizio clienti chiedendo se possibile coprire la permanenza all’estero. Purtroppo la modalità di viaggio (utilizzo della macchina) ed alcune delle mete che prevedi di visitare, allo stato attuale, potrebbero essere escluse in quanto considerate zone pericolose.

      Buon viaggio

  • Giovanni
    Postato alle 17:15h, 07 marzo Rispondi

    Esperienza PESSIMA con Coverwise.
    Cercherò di essere sintetico al massimo, ed al contempo essere quanto più preciso possibile nello spazio qui concessomi.
    Dicembre 2014
    – Acquisto una polizza Coverwise per un viaggio in Thailandia per me e per i miei due figli.
    – In Thailandia, uno dei due si ammala, con febbre oltre i 40 gradi.
    – Contatto Coverwise come previsto dalla procedura. Lì per lì l’assicurazione si rivela valida. Mi viene dato l’ok per portare Leonardo in ospedale. Ricevo supporto medico dai medici di Coverwse con consigli sul da farsi. Mi inviano una email con l’indirizzo dell’ospedale al quale portare il piccolo Leonardo, dicendomi però che avrei dovuto anticipare io le spese.
    – L’ospedale si rivela eccellente. In meno di 10 minuti il piccolo era già registrato e in sala pediatrica. Dopo solo mezz’ora avviene la prima visita pediatrica. Subito dopo eseguono prelievo ematico con con risultati delle analisi disponibili a velocità record. Subito dopo una seconda visita pediatrica. Tutto il percorso diagnostico ha richiesto solo 3 ore per essere completato. Si trattava di un’infezione di tipo virale, che richiedeva solo un’adeguata idratazione.
    – Nei cinque seguenti giorni l’ospedale effettua il follow-up per due volte.
    – Anche Coverwise ci contatta per seguire l’andamento del piccolo Leonardo (l’impressione su questa compagnia era ancora ottima). Ci viene raccomandato di conservare le ricevute per la richiesta di risarcimento, che avremmo dovuto effettuare al rientro in Italia.
    – Leonardo guarisce… ci godiamo quel che resta della vacanza e rientriamo in Italia.
    – Spediamo per raccomandata la documentazione relativa alla richiesta di risarcimento, con dovizia di particolari.
    Arriviamo ad Aprile 2015
    – Coverwise comunica via email che occorre allegare tutta una serie di documenti al fine di prendere in esame la richiesta di risarcimento. Tra i documenti richiesti : copie dei biglietti aerei; copia della ricevuta del pagamento del biglietto aereo, ed un imponente (!) questionario da redigere a cura della pediatra.
    – Con estrema pazienza e disponibilità, la pediatra redige tutto il questionario, lasciando chiaramente intendere che un questionario, per essere impostato in quel modo, doveva chiaramente essere pensato per scoraggiare le richieste di rimborso.
    – Inviamo tutto il nuovo fascicolo di documenti con seconda raccomandata AR.
    – Passano i mesi e nulla si muove.
    – Arriviamo a Dicembre 2015
    – E’ PASSATO UN ANNO ESATTO DALL’EVENTO CHE HA VISTO LEONARDO IN OSPEDALE.
    – Sollecito Coverwise a procedere al rimborso
    – Coverwise mi risponde con una email, mandandomi a dire che la mia richiesta non è ancora stata presa in esame perché manca una serie di documenti necessari al fine di procedere all’esame della richiesta (!!!) NOTA BENE: La documentazione richiesta in quest’occasione è la medesima che mi fu richiesta ad aprile (!!!!)
    – A questo punto capisco che mi stanno prendendo in giro ed inoltro una email di protesta molto vibrata, ricordandogli tutte le date delle raccomandate loro inviate con l’elenco dei documenti già inviati..
    – Finalmente si degnano di chiamarmi, e con tono rassicurante mi porgono le scuse per la lunga attesa, aggiungendo che la pratica sarebbe ora esaminata, salvo ricordarmi che esiste una franchigia (evidentemente non chiaramente specificata).
    – Siamo a Marzo 2016
    – Nessun risarcimento
    – Nessuna ulteriore comunicazione pervenuta da parte della compagnia.
    – Solo una sconfinata desolazione.
    – Fortunatamente la somma che dovevano risarcire era solo di un centinaio circa di euro (meno la franchigia).. quindi alla fine avrei percepito solo una trentina di euro.
    Quello che maggiormente fa arrabbiare sono i soldi spesi per le raccomandate.. il tempo perso per redigere le richieste di risarcimento.. il tempo perso per coinvolgere la pediatra.. il tempo perso per recarsi alle poste…
    Tante ore perse oltre che 120 euro buttati al vento.
    Dal mio personalissimo punto di vista un’esperienza pessima e uno straordinario esempio di inaffidabilità. Ero e sono tuttora tentato di sporgere denuncia contro questa compagnia per truffa, ben consapevole di essere un davide che combatte contro golia.

    • Roberto Ricci
      Postato alle 09:48h, 18 marzo Rispondi

      Ciao Giovanni,

      mi spiace molto per il disservizio e ti ringrazio per aver inviato la tua opinione negativa su Coverwise. Effettivamente i rimborsi per le spese mediche sono quelli più semplici da verificare al rientro in Italia (a differenza, ad esempio, di uno smarrimento bagaglio dove è necessario aspettare le tempistiche delle compagnie aeree e produrre molta documentazione sui beni contenuti all’interno del bagaglio) e dovrebbero essere “smaltiti” entro massimo un paio di mesi. Anche se l’importo è esiguo è giusto far valere i propri diritti dunque ti consiglio di inviare un reclamo tramite posta a Inter Partner Assistance S.A., Via Bernardino Alimena 111 – 00173 Roma oppure tramite fax allo 06.48.15.811. Se non riceverai una risposta entro 45 giorni potrai scrivere direttamente a IVASS l’organo governativo che controlla le assicurazioni in Italia a questo indirizzo: IVASS – Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale n. 21, 00187 Roma. Facci sapere!

      Saluti

      • Giovanni
        Postato alle 22:17h, 10 gennaio Rispondi

        Ciao Roberto,
        ritenevo doveroso un aggiornamento. Finalmente a Gennaio 2017 ho ricevuto il risarcimento. Ci sono voluti 24 mesi, ma alla fine, con un po’ di tenacia, ci sono riuscito. La somma era irrisoria, ma il principio era irrinunciabile.
        Saluti

        • Roberto Ricci
          Postato alle 10:12h, 12 gennaio Rispondi

          Ciao Giovanni,

          grazie mille per il tuo aggiornamento!
          Saluti

  • Antonio
    Postato alle 23:22h, 06 marzo Rispondi

    Ciao Roberto, ho trovato per caso il tuo sito e ti ringrazio per i consigli che dai. Vivo all’estero (Rep.Ceca) ma ancora residente in Italia. A Maggio andrò in Perù per 20 giorni e a tal proposito avrei due domande da porti. 1) Vivendo all’estero, sarebbe possibile acquistare online assicurazioni italiani. Stavo provando a fare preventivi con viaggisicuri e assicurazionilowcost ma nei campi da compilare è indicato data di partenza e arrivo “dall’Italia” (io partirei da Praga). 2) Quale assicurazione mi consiglieresti? ERV e ALLIANZ sembrerebbero migliori ma sono più care. WorldNomads e Columbus sono più economiche ma le recensioni negative sono maggiori. Non ho approfondito con viaggisicuri e assicurazionilowcost per il motivo di cui sopra. Grazie mille in anticipo. Antonio

    • Roberto Ricci
      Postato alle 09:48h, 18 marzo Rispondi

      Ciao Antonio,

      purtroppo non potrai acquistare una polizza con un’assicurazione viaggio italiana (come Viaggi Sicuri, AssicurazioniLowCost, ERV Italia o Allianz) in quanto il viaggio non ha partenza dall’Italia e rientro in Italia. Dunque sarà necessario acquistare una polizza o World Nomads (se guardi bene online le opinioni negative sono presente in tutte le assicurazioni. Ti confermo infatti che questa assicurazione è totalmente affidabile) oppure con un’assicurazione viaggio anglosassone che permette l’acquisto anche per tutti i residenti nella EU come ad esempio http://www.worldwideinsure.it o http://www.globelink.co.uk.

      Buon viaggio

  • Michele
    Postato alle 22:42h, 03 febbraio Rispondi

    salve,dovrei partire per un internship di un anno negli stati uniti a marzo ed ero alla ricerca di una assicurazione sanitaria,possibilmente che copra tutte le possibili spese mediche in cui mi possa imbattere.inizialmente avevo visto columbusdirect,ma dopo aver letto delle spese coperte direttamente solo se ospedaliere mi ero diretto verso viaggisicuri,com.
    la domanda che mi ponevo era,se dovessi ritornare per pochi giorni in italia,durante l’anno in cui sono assicurato,l’assicurazione sarebbe ancora valida oppure una volta uscito dagli states l’assicurazione termina? (intendendo quella sanitaria e civile)
    grazie.

    • Roberto Ricci
      Postato alle 14:56h, 04 febbraio Rispondi

      Ciao Michele,

      purtroppo al momento del rientro in Italia la polizza decade dunque non credo che sia possibile rientrare in Italia durante il periodo di validità e mantenere attiva la polizza. In ogni caso ti consiglio di mandare una email a info@pkctravelinsurance.com per sicurezza e chiedere conferma di quanto riportato.

      Saluti

  • Roberto
    Postato alle 09:18h, 30 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto complimenti per il sito.
    Una info: viaggisicuri.com per la polizza di annullamento prevede uno “scoperto pari al 10% del costo del viaggio con un minimo applicabile di 80 euro a persona assicurata” ma praticamente cosa vuol dire considerato che devo assicurare un fine settimana di soli 400 euro che 160 sono scoperti?
    Grazie!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 14:54h, 04 febbraio Rispondi

      Ciao Roberto,
      si esatto! Se siete in due, in caso di annullamento avrete una franchigia di € 80 per persona. Valuta dunque se acquistare la copertura anche in base al costo del polizza stessa.
      Saluti

  • sergio
    Postato alle 14:43h, 19 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto. Partirò per il Sud America, vari Paesi, per 4/6 mesi circa. Grazie alla tua pagina ho fatto vari preventivi e conosciuto diverse compagnie. Escludo Columbus e Europ Assistance, lette troppe recensioni negative, mi sto interessando ad AssicurazioniLowCost e ViaggiareSicuri. Oltre che un’ulteriore conferma riguardo queste due, ti chiedo il parare riguardo a WOrldNomads. Soprattutto riguardo alla “permanent residence ” che chiede nel preventivo: io sono iscritto all’AIRE, residenza in Irlanda. Se metto Irlanda mi farebbe risparmiare 200€, però non sono sicuro se questa mia residenza vale come permanente o no. Grazie! Buona giornata

    • Roberto Ricci
      Postato alle 17:53h, 29 gennaio Rispondi

      Ciao Sergio,
      purtroppo non potrai acquistare una polizza con AssicurazioniLowCost.it oppure con Viaggi Sicuri in quanto è obbligatorio avere residenza in Italia. Non credo ci siano problemi con World Nomads però non ho trovato informazioni sugli iscritti AIRE sul sito dunque prima di sottoscrivere la polizza manda una email al servizio clienti in Australia e chiedi se puoi indicare Irlanda come paese di residenza permanente.
      Buon viaggio

  • Marco
    Postato alle 11:12h, 01 dicembre Rispondi

    Ciao roberto,non so che assicurazione stipulare tra viaggisicuri e allianz per un viaggio in perù,,la prima prevede un costo della polizza è pari a 90€ per 32 giorni,copertura su spese mediche pari a 5 milioni di euro,responsabilità civile 250 mila euro mentre bagaglio 1000€,scippo 500€ e documenti 500€,mentre con Allianz travel care invece il massimale è pari a 200 mila euro e non vi è responsabilità civile a differenza di viaggisicuri,però allianz mi sembra più affidabile,non so perchè,cosa mi consiglieresti?la responsabilità civile è così essenziale?

    • Roberto Ricci
      Postato alle 16:32h, 01 dicembre Rispondi

      Ciao Marco,
      le compagnie che citi sono entrambe molto affidabili. Tra le due, a mio parere, http://www.viaggisicuri.com ha massimali più congrui per un viaggio in
      Perù ed inoltre offre copertura anche le RC verso terzi, garanzia di pari importanza alle spese mediche durante il viaggio!
      Buon viaggio

      • Marco
        Postato alle 15:15h, 03 dicembre Rispondi

        Capisco quindi è al 100% affidabile?per quanto riguarda le procedure di rimborso o assistenza all’estero è efficiente viaggisicuri?è vero che si affida a ERV?perchè vi è una differenza così sostanziale tra la polizza ERV e quella di viaggisicuri?rispetto ad allianz vi è la possibilità di eliminare la franchigia è questa è davvero una buona cosa.

        • Roberto Ricci
          Postato alle 11:31h, 04 dicembre Rispondi

          Ciao Marco,
          ti confermo che Viaggi Sicuri è 100% affidabile. Si, il sottoscrittore delle sue polizze è ERV Italia ed i prodotti venduti sul sito http://www.erv-italia.it sono differenti dai prodotti sul sito di http://www.viaggisicuri.com, in quanto coprono le patologie preesistenti e sono sottoscrivibili per persone sopra i 65 anni. Se dunque non soffri di patologie croniche o hai più di 65 anni non hai ragione di spendere di più!
          Saluti

  • massimo
    Postato alle 12:44h, 28 ottobre Rispondi

    Non assicurate il viaggio con allianz il mio sinistro(Esempio assicurazione che si può fare su expedia) , perchè non pagano neanche se la madre si ammala di tumore, è vergognoso.
    Per non parlare di chi lavora al call center che ti chiudono il telefono in faccia e ti prendono in giro.)
    Incredibile chiamo per avere informazioni e mi dicono bla bla bla , letteralmente bla bla bla.Posso solo Immaginare quanti reclami hanno e come siano confuse le persone..

    • Roberto Ricci
      Postato alle 12:58h, 02 novembre Rispondi

      Ciao Massimo,

      mi dispiace moltissimo per il brutto momento che stai passando. Dalla tua recensione su Allianz Global Assistance mi sorgono delle domande: hai già ricevuto una lettera di rifiuto del rimborso? Sarebbe utile capire la motivazione del mancato risarcimento. Se hai copertura per annullamento del viaggio all’interno della tua polizza ti confermo che sono coperte anche eventuali malattie (non preesistenti) dei tuoi familiari. Dunque, se la richiesta di rimborso non cade in un’esclusione contenuta nelle condizioni di polizza, ti confermo che puoi far valere i tuoi diritti scrivendo all’ufficio reclami di Allianz, ovvero a Quality@allianz-assistance.it.
      Ti faccio un grosso in bocca al lupo!

  • Santa
    Postato alle 15:58h, 20 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto,
    Sto “confezionando” la mia vacanza a Parigi per Natale, con marito e figlia dodicenne. Ho prenotato un volo low-cost e un’hotel a Parigi dove alloggeremo per 3 notti. Mi manca l’Hotel a Eurodisney (per altre 2 notti). In definitiva la mia vacanza durerà 6 giorni e 5 notti.
    Adesso sto valutando la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione che ci copra sia in caso di annullamento che di cure mediche ecc… Mi sembra che la Columbus sia la più adatta al mio caso, sia per la completezza del servizio, sia per il prezzo contenuto….. Ma ho letto un’infinità di recensioni negative! Effettivamente il call center commerciale è veloce, pronto ed efficiente….. ma sarà così anche l’ufficio sinistri?????? A giudicare dai commenti negativi sembra essere un’ufficiale fantasma: telefonate senza risposta e tempi infiniti di gestione delle pratiche che sembra finiscano nel dimenticatoio!!!
    Ho prenotato il voli circa una settimana fa….. sono ancora in tempo per pensare ad una copertura assicurativa in caso di annullamento? Non avendo ancora completato le mie prenotazioni aspettavo di avere composto il mio pacchetto completo prima di assicurarlo…… Ma ho forti dubbi!!!
    Tu cosa mi consigli? La Columbus costa poco, ma mi scoccerebbe buttare i miei soldi ed essere presa in giro!!!!! Ah… dimenticato…. il mio inglese è pessimo! Grazie infinite. Titty

    • Roberto Ricci
      Postato alle 12:18h, 21 ottobre Rispondi

      Ciao Titty,

      Le recensioni negative su Columbus Assicurazioni sono aumentate, è purtroppo difficile soddisfare tutti gli assicurati. E’ comunque una buona assicurazione viaggio e affidabile. In alternativa, posso offrirti una soluzione con due compagnie differenti: per quanto riguarda la polizza annullamento puoi provare con la Travel Cancel di http://www.allianz-assistance.it, mentre per coprire le spese mediche durante il viaggio puoi guardare la polizza Famiglia di http://www.viaggisicuri.com che, a mio parere, offre il miglior rapporto qualità/prezzo sul web (purtroppo la loro polizza annullamento andava acquistata entro 48 ore dalla data di prenotazione del primo servizio turistico e dunque non sei più in tempo per acquistarla).

      Buon viaggio

      • Santa
        Postato alle 12:05h, 23 ottobre Rispondi

        Ciao Roberto,
        innanzitutto GRAZIE per i tuoi preziosi consigli…. Approfitto ancora della tua disponibilità per chiedere la tua opinione sulla HOLINS. (…E poi vorrei spere se esiste una polizza che non preveda documentazione in caso di annullamento (mio fratello ha prenotato una vacanza in America e dice di poter scegliere di non partire senza giustificazione né pezze giustificative……) Grazie ancora. Titty

        • Roberto Ricci
          Postato alle 12:56h, 02 novembre Rispondi

          Ciao Santa,

          Holins è il nuovo prodotto di AIG, ovvero il medesimo sottoscrittore (cioè chi paga in caso di sinistro) di Columbus. Ti confermo inoltre che nessuna assicurazione viaggio in Italia rimborsa senza giusta motivazione e senza documentazione.
          Saluti

          • Santa
            Postato alle 15:07h, 24 novembre

            Caro Roberto ancora grazie! Approfitto della tua pazienza e disponibilità e ti disturbo ancora una volta….. Ho visto l’ultima recensione su Allianz Assistance e sono un po’ interdetta….. A questo punto ti chiedo cosa pensi di AXA (sia per l’assistenza che per l’annullamento)…… A naso intuisco che sia una compagnia seria….. ma mi interessa conoscere il tuo parere. Grazie e, alla luce degli ultimi eventi drammatici, speriamo che a Parigi vada tutto bene e che ci aspetti un Natale tranquillo…., Titty

          • Roberto Ricci
            Postato alle 14:18h, 25 novembre

            Ciao Santa,
            AXA, così come AIG, è uno dei colossi mondiali delle assicurazioni viaggio dunque è affidabile. Per conoscenza, ti confermo comunque che nessuna compagnia assicurativa che opera sul mercato italiano copre sinistri legati al terrorismo.
            Saluti

  • RAFFAELLA
    Postato alle 17:05h, 27 luglio Rispondi

    Ciao, ho noleggiato un’ auto ad Olbia per due settimane ad Agosto.
    La franchigia è di 2000 sterline circa 2.800 euro. Per non pagare la casco proposta, per la quale mi chiedono 200 o 350 euro a seconda della polizza (totale o mezza) che sceglierò, sto pensando di fare un’altra assicurazione per l’auto. Ho trovato la worldwideinsure.
    Leggendo mi sembra molto valida ma mi piacerebbe avere un riscontro da chi la conosce o ha già avuto modo di utilizzarla. Sapreste aiutarmi in tal senso?
    Grazie mille e buona serata!

    • Roberto Ricci
      Postato alle 11:41h, 28 luglio Rispondi

      Ciao Raffaella,

      la Worldwideinsure è un’affidabile assicurazione anglosassone che permette di acquistare polizze anche ai residenti UE, dunque puoi stare tranquilla. La polizza che ho trovato qui https://www.worldwideinsure.com/car-hire-excess-insurance.php però non copre assolutamente i danni che assicura una polizza casco. Come puoi vedere nelle coperture non c’è il rimborso per RC verso terzi, per eventi atmosferici, per atti vandalici generici o semplicemente per tutti quei danni non provocati da altri durante la circolazione su strada. E’ comunque un’ottima assicurazione in quanto copre la franchigia in caso di incidente stradale (che può essere davvero molto alta!).
      Buon viaggio

  • corrado
    Postato alle 15:04h, 27 luglio Rispondi

    Ciao Roberto pagina interessante , un piccolo suggerimento : dare maggior evidenza al fatto se le spese mediche ed ospedaliere sono pagate direttamente o no questo dettaglio è importantissimo , in più bisognerebbe fare una scrematura sul fatto che tali spese siano coperte se si è alla guida di moto , che molte persone affittano , ad esempio Columbus copre tali infortuni se non si guida moto superiori ai 50cc, altre come alianz per esempio danno copertura in questo caso

    • Roberto Ricci
      Postato alle 11:39h, 28 luglio Rispondi

      Ciao Corrado,

      ti ringrazio per i suggerimenti. In effetti, tutte le assicurazioni viaggio prevedono il pagamento diretto delle spese mediche ospedaliere e ti confermo che il rimborso di eventuali spese mediche a seguito di incidente in motorino è legato alla cilindrata del mezzo. Vedrò in futuro come apportare queste modifiche. Grazie e buone ferie!
      Saluti

  • Viola
    Postato alle 13:50h, 14 aprile Rispondi

    Salve,

    Dovrei partire per gli Stati Uniti, nello specifico per Miami, per un mese, dal 2 maggio al 2 giugno. Mi converrebbe fare l’assicurazione insieme al biglietto con Alitalia (ACE)? Copre anche il soggiorno o solo il viaggio in aereo?

    Grazie mille
    Viola

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:53h, 14 aprile Rispondi

    Ciao Viola,

    la polizza di Alitalia copre tutto il soggiorno, tuttavia consiglio sempre di acquistare una direttamente dai siti di assicurazione online in quanto costano meno e hanno massimali più alti. Compagnie come http://www.viaggisicuri.com o http://www.assicurazionilowcost.it hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo.

    Buon viaggio

  • Giuseppe P
    Postato alle 16:21h, 07 aprile Rispondi

    Ho acquistato una assicurazione per Viaggio in Australia con Alitalia che propone l’assicurazione Ace Group. Ho acquistato la polizza Mondo Piano Plus.

    Prima di rientrare in italia da Sydney andro’ in Nuoca Caledonia. Il volo di rientro dalla Nuova Caledonia e’ previsto lo stesso giorno del rientro in Italia ma 10 ore prima. Sono preoccupato che in caso di sciopero o forte ritardo possa perdere il volo Sydney – Milano.

    E’ possibile che l’assicurazione non copra la riprotezione del volo di ritorno Sydney-Milano in caso di ritardo/sciopero o qualsiasi causa a me non imputabile del volo dalla Nuova Caledonia, ma invece copre nel caso di ritardo di un trasporto pubblico/taxi per raggiungere l’aeroporto??

    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:40h, 07 aprile Rispondi

    Ciao Giuseppe,

    qui trovi le condizioni contrattuali della polizza che hai sottoscritto: https://alitalia.acetravelinsurance.com/aceStatic/ACETravel/Alitalia/files/Condizioni_di%20Assicurazione_AZ004.pdf. Ti confermo che la garanzia riprotezione del viaggio è garantita prima dell’inizio del viaggio di andata, se l’assicurato non riesce ad arrivare in tempo in aeroporto per guasto al mezzo privato durante il tragitto di partenza, per ritardo di un mezzo pubblico oppure per eventi meteo improvvisi. Questa copertura dunque ti coprirà prima dell’inizio del viaggio di rientro, ovvero quando ti recherai verso l’aeroporto della Nuova Caledonia, e non offre protezione in caso di mancata coincidenza del volo a Sydney.

    Saluti

  • Francesco
    Postato alle 19:29h, 12 marzo Rispondi

    Ciao Roberto ,
    ho visto che nei tuoi confronti non menzioni ” ERV – Italia ” .
    E’ un ‘ assicurazione – colosso tedesco di cui me ne hanno parlato un gran bene .
    Vorrei trascorrere una settimana a New York ( con moglie e 2 figli ) .
    Cosa mi puoi dire riguardo alle condizioni delle ” Spese Mediche ” ?
    Vorrei fare il tipo ” B ” .
    Grazie moltissimo per la tua risposta .

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:05h, 12 marzo Rispondi

    Ciao Francesco,

    nei miei commenti spesso consiglio ERV Italia e ti confermo che è un’assicurazione molto valida. E’ inoltre sottoscrittore delle assicurazioni viaggio http://www.viaggisicuri.com e http://www.assicurazionilowcost.it, ottimi prodotti anche questi. Puoi certamente acquistare una polizza con ERV per il tuo viaggio negli USA e se vuoi puoi calcolare dei preventivi anche con le assicurazioni che ti ho citato sopra.
    Buon viaggio

  • Gianni
    Postato alle 13:51h, 03 marzo Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti x il sito… davvero molto utile, volevo chiederti un consiglio, devo partire x un viaggio in India e Nepal dal 09 Aprile 2015 fino al 27 aprile, sto cercando una polizza che copra anche le spese di annullamento,oltre alle coperture mediche. ho gia’ fatto dei preventivi con le compagnie da te sugggerite. quella che risulta piu conveniente e completa e’ la Worldnomads. volevo sapere da te se questa compagnia e’ affidabile visto che ho trovato poche recensioni online. Grazie!!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:00h, 03 marzo Rispondi

    Ciao Gianni,

    E’ un’assicurazione affidabile con un buon rapporto qualità/prezzo ma la consiglio solo a chi ha una buona padronanza della lingua inglese. Se vuoi orientarti su un prodotto italiano ti consiglio la polizza personalizzata con http://www.filodiretto.it, oppure, se vuoi spendere meno, la polizza Individuale e la polizza annullamento con http://www.viaggisicuri.com. Nota bene che la polizza annullamento con Viaggi Sicuri deve per forza essere acquistata entro 48 ore dalla prenotazione del viaggio. Se sei fuori da questo termine non puoi purtroppo farla. Inoltre con questa compagnia sarà necessario acquistare due polizze separate in quanto non offre un unico prodotto avente sia spese mediche che annullamento viaggio.

    Buon viaggio

  • Veronica
    Postato alle 12:50h, 28 febbraio Rispondi

    Salve Roberto,
    ho prenotato a ottobre un viaggio per due persone di due settimane in Argentina (tour) , in agenzia viaggi con tour operator NAAR, e abbiamo fatto l’assicurazione annullamento viaggio (filo diretto).
    La partenza era prevista per il 25 gennaio. Il 23 entrambi avevamo febbre a 39/40, abbiamo annullato viaggio, l’agenzia viaggio ha fatto le dovute comunicazioni per l’annullamento. Il 26 gennaio abbiamo spedito tutta la documentazione richiesta (con anche certificato medico, etc).
    Penali cancellazione: oltre 3 giorni dalla partenza : 100%. E da quello che ho capito leggendo la polizza, si dovrebbero trattenere un 20% dal prezzo della vacanza.
    Successivamente Filo diretto ci ha mandato una lettera che spiegava il risarcimento che ci spettava, ovvero ha calcolato cosi: (per persona)
    Da 3.896,00€ ha tolto circa un 25%, e l’indennizzo che ci spetta è 2.922,00€ a persona.
    Però noi all’agenzia il viaggio lo abbiamo pagato 4447.50 € a testa. Non capisco perchè l’assicurazione ha calcolato lo scoperto partendo da 3896 €, e non da 4.447€???? Inoltre , perchè l’indennizzo è cosi basso?
    Siamo veramente arrabbiati..Abbiamo perso il 35% del valore della vacanza.
    Grazie per l’aiuto e la disponibilità.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:50h, 28 febbraio Rispondi

    Ciao Veronica,

    ho trovato le condizioni di polizza all’interno del catalogo Argentina/Cile (pagina 30): http://www.naar.com/sfogliatore/naar/argentina_cile/catalogo.html. Uno scoperto del 25% viene applicato a chi presenta un certificato di malattia del proprio medico curante. Se l’assicurato invece inoltra un certificato medico fatto da un ospedale o guardia medica ad esempio, lo scoperto è del 10%.
    Per quanto riguarda la somma rimborsabile: Filodiretto copre solo la penale di annullamento, l’assicurazione dice che è di € 3896 (rarissimamente sbaglia!) La penale è la quota del viaggio che si perde in caso di annullamento, la penale non include mai le spese di apertura pratica, quota della polizza Annullamento, eventuali fee dell’agenzia di viaggio, ecc. L’importo di € 4777 a persona, probabilmente comprende tutte le voci (e anche altre) che ti ho appena elencato. Per tagliare la testa al toro, chiedi all’agenzia di viaggio una copia dell’estratto conto della penale del Tour Operator. Da questo documento si dovrebbe capire tutti i calcoli fatti. Spero di averti aiutato.

    Saluti

  • teresa
    Postato alle 20:50h, 26 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto, andrò per 20 gg in Mozambico con mio marito (62 e 62). ho stipulato ass.ne all’acquisto biglietti con Filo Diretto-Easy market travel solution. saremo ospiti di amici, andremo qualche giorno al mare e visiteremo un parco.che altra assicurazione mi consigli?
    Teresa

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:05h, 26 febbraio Rispondi

    Ciao Teresa,

    per elevare i massimali ti consiglio di acquistare la polizza più di http://www.viaggisicuri.com, che offre una copertura per spese mediche di € 1 milione per persona e la RC fino a € 250.000. In caso di sinistro ricordati di comunicare ad entrambe le compagnie il nome dell’altra assicurazione, come da codice civile (sarai però tu a scegliere a quale assicurazione chiedere il sinistro). Mi raccomando, controlla sempre gli avvisi del MAE qui http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?mozambico, in quanto tutte le polizze non coprono paesi a rischio. Nel tuo caso il Mozambico ha delle zone sconsigliate dove non è possibile ricevere una copertura assicurativa.

    Buon viaggio

  • laura
    Postato alle 12:33h, 22 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto,
    martedi parto per la Rep. Dominicana e il volo fa scalo a Parigi e JFK. Ora come assicurazione sono solita utilizzare worldnomads(explorer) e mi chiedevo: se dovessi perdere la coincidenza o addirittura cancellassero il volo per o da NY(causa maltempo dei prossimi giorni) l’assicurazione copre?
    Considera che la polizza che ho fatto è worldwide exluding travel in USA….. ma io a NY ci faccio solo scalo…. devo cambiare polizza?
    grazie
    Laura

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:03h, 22 febbraio Rispondi

    Ciao Laura,

    teoricamente non sei coperta se durante lo scalo hai un sinistro (di qualsiasi tipo), proprio perché l’area che hai scelto esclude gli Stati Uniti dalla copertura. Ti consiglio di contattare appena possibile l’assicurazione via email a infoRTW@worldnomads.com e chiedere se sarà necessario modificare l’area della tua polizza.

    Buon viaggio,
    RR

  • Manuela
    Postato alle 12:45h, 18 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto,
    vorrei capire quale assicurazione (sia annullamento che spese mediche) fare per un viaggio in sudafrica di 15 gg per due persone (36,37) ad Agosto 2015.
    Vorremmo poter annullare anche nel caso nei prox mesi scoprissi di essere incinta e vorremmo che fosse coperto il safari in self drive. Ho visto la Columbus, ma non ho ben capito di fatto quali spese copre nel caso di annullamento, paga tutte le spese sostenute o esclude le tasse, commissioni ect? Noi abbiamo preso i voli l’altro ieri e il giro l’organizza una agenzia che ha sede in sud africa. Abbiamo escluso la viaggisicuri che sull’annullamento ha una franchigia del 15% e non copre le tasse. Tu cosa ci consigli? Grazie!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:58h, 18 febbraio Rispondi

    Ciao Manuela,

    in realtà la franchigia in Viaggi Sicuri è del 10% con un minimo applicabile di € 80,00 a persona. La polizza di Columbus non copre l’annullamento del viaggio per gravidanza accertata, mentre Viaggi Sicuri si, però è possibile acquistare la polizza annullamento solo entro 48 h dalla prenotazione del viaggio. Prova anche a contattare http://www.allianz-assistance.it oppure http://www.europassistance.it e chiedere se le tasse aeroportuali sono coperte e se soprattutto la gravidanza accertata è motivo di annullamento.

    Saluti

  • alice
    Postato alle 19:14h, 13 febbraio Rispondi

    ciao Roberto,
    dal 5 al 24 marzo vado in Malesia con una mia amica.
    atterriamo a kuala lumpur e rimaniamo fino al 9, poi partiamo con un volo nazionale per il borneo fino al 23. al momento dell’acquisto del volo nazionale ho comprato, a 5 euro, una polizza (Tune Insure Asia Protection) che pensavo fosse solo relativa al volo e invece sembrerebbe coprire tutto il viaggio in borneo. così però resto scoperta per i primi giorni e l’ultimo. devo fare un’altra assicurazione solo per i primi giorni o è meglio per tutto il periodo? è possibile essere assicurati da più compagnie? non so bene cosa fare… grazie mille!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:00h, 13 febbraio Rispondi

    Ciao Alice,

    ti consiglio assolutamente di acquistare una polizza con una compagnia italiana, come http://www.assicurazionilowcost.it, e coprire l’intero viaggio dalla data di partenza fino al rientro in Italia. La polizza che hai acquistato con la compagnia malese ha massimali per spese mediche (circa 6 mila euro) decisamente insufficienti per un viaggio all’estero. E’ assolutamente lecito avere più assicurazioni che coprono lo stesso rischio, il dovere che hai in caso di sinistro, è di rendere noto il nome dell’una all’altra.

    Buon viaggio

  • Erika
    Postato alle 02:03h, 07 febbraio Rispondi

    Ciao Sono erika.
    Devo recarmi ai caraibi per 2 settimane per una vacanza in barca a vela ( 8 gg) + qualche giorno a terra. La mia priorità sono elevati massimale x le spese mediche, la copertura in caso di ricerche di soccorso, (copertura spese telefoniche). NOn riesco a trovare una assocurazione che copra x la barca a vela ( siamo 5 amici tutti con patente nautica italiana). Riesci ad aiutarmi?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 02:00h, 07 febbraio Rispondi

    Ciao Erika,

    è un viaggio molto particolare e sulle condizioni contrattuali non sono riportate queste informazioni. La cosa migliore è inoltrare una richiesta via mail con il dettaglio dell’itinerario e specificare il tipo di barca e se è un viaggio fai date oppure organizzato tramite agenzia viaggi. Ti posso comunque confermare che in molte assicurazioni le spese telefoniche sono escluse e che le spese per la ricerca, se presente, hanno massimali bassi.

    Saluti

  • Massimo
    Postato alle 15:27h, 04 febbraio Rispondi

    Ciao sto partendo per la Thailandia credo a pattaya e phuket per 1 mese ho fatto diversi preventivi di assicurazione viaggio.Ho fatto anche Columbus ma dopo aver letto le opinioni spesso negative su questo sito l’ho scartata.Qual’è secondo te la migliore tra ViaggiareSicuri e Assicurazioni lowcost.Penso di fare assicurazioni lowcost per la trasparenza delle f.a.q. e anche per il miglior preventivo (una ventina di euro in meno).

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:15h, 04 febbraio Rispondi

    Ciao Massimo,

    tutte e due le compagnie vanno benissimo per un viaggio in Thailandia.! E’ chiaro che se ti interessa coprire solo spese mediche, rimpatrio e responsabilità civile ti conviene acquistare AssicurazioniLowCost in quanto più economica. Viaggi Sicuri comprende anche coperture secondarie come quelle sul bagaglio personale o in caso di ritardo nel viaggio o mancata partenza.

    Buon viaggio

  • Massimiliano
    Postato alle 19:32h, 28 gennaio Rispondi

    Anche io sto aspettando da 5 mesi che la Columbus mi faccia sapere qualcosa di una denuncia di sinistro per un viaggio annullato.
    A parte rispondere alle mail scusandosi e promettendo solleciti non si vede altro.
    Personalmente sconsiglio vivamente un’assicurazione con un servizio così penoso quando si tratta di rimborsare i clienti.
    Per mi prossimi viaggi mi orienterò sicuramente altrove.

  • Anna
    Postato alle 11:24h, 27 gennaio Rispondi

    Non suggerire piu’ il Columbus Direct….sto aspettando da oltre 6 mesi pagamento di un sinistro. Sinceramente poco m’interessa avere un servizio di vendita buona, preferisco che mi pagano entro 45 giorni come ha fatto l’allianz per un’assicurazione da viaggio che ho comprato per i miei genitori. Ci vorrebbe sul vostro sito una maniera di dare punteggi per l’assicurazione.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 10:34h, 27 gennaio Rispondi

    Ciao Anna,

    ti ringrazio per la tua opinione su Columbus Direct. Come ho già ribadito in un altro commento questa compagnia è affidabile. Se sono sei mesi che aspetti per un rimborso, ti consiglio di chiamare e scrivere: : Sul loro sito ci sono questi due numeri per le richieste di indennizzo: 800966019 (gratuito) e 0291483053, prova a ricontattarli e chiedere spiegazioni in merito al ritardo. Ricorda sempre che sono tenuti a rispondere ad ogni tua domanda. Tienimi aggiornato!

    Saluti

  • renato
    Postato alle 20:28h, 26 gennaio Rispondi

    ciao Roberto,
    congratulazioni per il sito molto interessante,io volevo riportare la mia esperienza con Columbus ma relativa ad una polizza di annullamento.devo dire che sono molto soddisfatto,mi hanno rimborsato con estrema velocità (poco più di un mese dalla mancata partenza) e sono stati molto precisi nei passaggi burocratici.
    Col senno di poi penso che bisognerebbe leggersi con molta attenzione le clausole prima di aderire,in questo caso la franchigia di € 75 a persona non ha pesato molto sulla cifra complessiva,ma altre volte ho fatto polizze di annullamento per viaggi lowcost (più fortunati !) che forse non mi sarebbero servite a niente.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:33h, 26 gennaio Rispondi

    Ciao Renato,

    grazie per la tua opinione! Si effettivamente bisogna stare molto attenti in caso di acquisto di viaggi con biglietti low cost dove il biglietto è per lo più composto dalle tasse aeroportuali che non vengono rimborsate dalle assicurazioni viaggio.

    Saluti

  • Roberta
    Postato alle 21:03h, 25 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto.
    Sono Roberta e, se possibile, vorrei “approfittare” dei tuoi consigli. Il prossimo aprile mi recherò negli Stati Uniti fino a fine giugno, andrò da alcuni parenti. Devo stipulare un contratto di assicurazione, ma sono abbastanza confusa: ho visto molti preventivi online e ho letto molti commenti qui, in questa tua pagina. Ho fatto vedere ai miei parenti americani i preventivi online che mi sembravano più interessanti e tra questi, guardando quello che le agenzie assicurative offrono, mi hanno indicato Columbus (anche se loro non la conoscono personalmente). Leggendo, però, qui vedo che alcuni non sono per nulla contenti di Columbus…cosa mi consiglieresti? Ogni suggerimento è gradito. Ti ringrazio.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:30h, 25 gennaio Rispondi

    Ciao Roberta,

    Columbus è una polizza affidabile ed è sottoscritta da AIG, un vero colosso nel campo delle assicurazioni. Se vuoi fare un confronto con altre compagnie, quella più simile è Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com). In alternativa io punterei anche su http://www.assicurazionilowocost.it: questa compagnia offre una polizza chiamata Essenziale, che copre solo le garanzie fondamentali per un viaggio all’estero: Spese Mediche, Rimpatrio e Responsabilità Civile. Come dice il sito in questione, grazie all’eliminazione di tutte le coperture secondarie e superflue, come ad esempio i ritardi o il danneggiamento bagaglio, il premio assicurativo risulta essere molto economico pur mantenendo degli ottimi massimali nelle coperture principali.

    Buon viaggio

  • pietro
    Postato alle 16:56h, 21 gennaio Rispondi

    ciao Roberto, vorrei approfittare della tua competenza e cortesia. Siamo due coniugi (63 e 66 anni di età) in procinto di partire per il mexico per due settimane. Siccome l’aereo fa scalo a NYC, ne approfitteremo per fermarci lì due o tre giorni a salutare nostro figlio che studia negli States. L’assicurazione lowcost e viaggisicuri non coprono oltre i 65 anni: conviene fare due assicurazioni singole (es. coverwise >65 anni e viaggisicuri <65 anni)? Oppure una assicurazione cumulativa, ma più costosa? E nel caso di rientro come funzionerebbe?.
    Mille Grazie per la risposta e
    God bless you for your job
    Pietro

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:28h, 21 gennaio Rispondi

    Ciao Pietro,

    ti conviene sicuramente spendere qualcosa in più ed acquistare una polizza con Coverwise, oppure con http://www.ervitalia.it che copre anche le patologie preesistenti se ne avete, così siete sulla stessa polizza e non ci sono intoppi in caso di prolungamento del soggiorno per malattia o in caso di rientro anticipato.

    Buon viaggio

  • stefania
    Postato alle 20:18h, 16 gennaio Rispondi

    ciao a tutti, scusate ma sto disperatamente cercando una assicurazione sanitaria per mio figlio che si trova già in australia quasi 6 mesi e dovrà rimanerci almeno fino alla fine del 2015. Ha fatto la Medicare ma è valida 6 mesi e stanno per scadere.In questo dedalo di compagnie assicurative non riesco a capirci niente. In buona sostanza sto cercando una assicurazione sanitaria che possa coprire cure mediche, medicine, interventi di pronto soccorso,medicazioni e/o interventi chirurgici (dato che pratica anche sport non agonistico potrebbe rompersi un braccio o una gamba o avere necessità di una medicazione qualsiasi). Sto cercando una compagnia assicurativa che copra tutto ciò con PAGAMENTO DIRETTO DA PARTE DELL’ASSICURAZIONE alla struttura sanitaria australiana non ho bisogno di una assicurazione di viaggio volo o perdita del volo. Mi potete aiutare a trovarne una a cui telefonare e che parlino italiano o a cui io possa scrivere?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:10h, 16 gennaio Rispondi

    Ciao Stefania,

    mi dispiace ma le assicurazioni viaggio italiane non assicurano una persona se questa si trova già all’estero. L’unica soluzione è quella di affidarsi ad una compagnia estera: ti consiglio di contattare un’assicurazione che ha il servizio clienti proprio in Australia (www.worldnomads.it). Questa compagnia permette di acquistare una polizza anche dopo la partenza, prende direttamente in carico delle spese mediche in caso di ricovero ed offre copertura anche per molti sport (anche pericolosi). Se hai problemi con la lingua inglese, tuo figlio potrà contattare direttamente l’ufficio clienti per maggiori informazioni.

    Saluti

  • nicola
    Postato alle 18:31h, 16 gennaio Rispondi

    Esperienza pessima con COLUMBUS DIRECT

    Ad Agosto 2014 sono andato in vacanza in Florida, prima di partire ho stipulato una polizza tutto compreso (inserendo anche l’opzione franchigia 0) per me e mia moglie, alla cifra di 191 euro.
    Dopo 8 giorni che ci trovavamo in America, mia moglie prende un’infezione e dobbiamo recarci in ospedale.
    Una volta in ospedale pago 500 dollari (380 euro circa) per le prestazioni ricevute, chiamo subito l’assicurazione che mi dice di anticipare la somma che poi mi rimborseranno al mio ritorno.
    Morale della favola, ho pagato l’ospedale, al rientro in Italia il giorno 29 agosto 2014 ho spedito tutta la documentazione necessaria con tanto di mail da parte dell’assicurazione che confermava la ricezione di tutti i documenti necessari, e poi il nulla!!!
    Ho provato a chiamare tutti i numeri disponibili (il numero sul sito sinistriviaggi.it, dove ti registri per inviare tutta la documentazione, mi dice telecom che non è valido, pensa come sono messi), quelli dell’ufficio commerciale/vendite e informazioni rispondono subito, mentre per il resto il nulla più assoluto!!
    La cosa che più mi innervosisce è che non ho modo di parlare con nessuno e quindi non posso sapere assolutamente nulla a riguardo, ma se chiamo l’ufficio commerciale per stipulare una nuova polizza mi risponde al volo un operatore pronto a spiegarmi tutto.
    Allora come mai per vendere (incassare soldi) sono subito disponibili, mentre per dare assistenza per un servizio che ho pagato si rendono completamente latitanti?
    Ad oggi sono passati più di 150 giorni dall’apertura del sinistro e non mi hanno ancora rimborsato!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:18h, 16 gennaio Rispondi

    Ciao Nicola,

    ti ringrazio per la tua recensione su Columbus Assicurazioni; non sei il primo che mi scrive di un ritardo del genere su un sinistro inerente a spese mediche. Questa compagnia è affidabile ma a questo punto penso possa esserci un problema di gestione dei sinistri in Italia. Sul loro sito ho trovato questi due numeri per le richieste di indennizzo: 800966019 (gratuito) e 0291483053, prova a ricontattarli e chiedere spiegazioni in merito al ritardo e sul numero di telefono non valido. Altrimenti prova a mandare una email di reclamo direttamente alla sede in Inghilterra a claims@columbusinsurance.com (scrivi in inglese). Tienimi aggiornato!

    Saluti

  • chiara
    Postato alle 21:22h, 14 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto, approfitto delle tue conoscenze in materia… Fra pochi giorni parto per thailandia e india per 5-6 mesi e vorrei stipulare un’assicurazione. Mi interessa coprire soprettutto le spese mediche con pagamento diretto dei costi da parte della compagnia, sia per malattie che per infortuni e anche le spese di un eventuale rimpatrio in caso di necessità. In aggiunta mi interesserebbe coprire la responsabilità verso terzi nel caso di un incidente in motorino noleggiato, ma non so se sia possibile dato che i mezzi in loco spesso non sono assicurati.Inoltre nel mio viaggio precedente ho contratto la dengue, dalla quale sono pero completamente guarita. La mia domanda è se la compagnia coprirà le spese mediche se dovessi contrarre nuovamente questa malattia.Sto valutando columbus e assicurazionilowcost. Puoi aiutarmi nella scelta? Grazie mille Chiara

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:15h, 14 gennaio Rispondi

    Ciao Chiara,

    la RC per mezzi a motore è sempre esclusa nelle polizze viaggio, dunque all’estero dovrai scegliere un noleggiatore che fornisce anche questa copertura. Ti ricordo inoltre che anche le spese mediche a seguito di un incidente in moto hanno delle limitazioni: con Columbus non sono coperte se la cilindrata è superiore ai 50 cc, mentre AssicurazioniLowCost non copre le spese mediche se la cilindrata è superiore ai 125. Entrambe le compagnie non coprono le patologie pregresse dunque non credo sarai coperta qualora dovessi contrarre nuovamente la Dengue. Per sicurezza chiedi comunque conferma alle assicurazioni.

    Buon viaggio

  • Salvo
    Postato alle 23:58h, 07 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto, ho trovato per caso il tuo sito e ti ringrazio per i consigli che dai.
    Tra non molto partirò per il Canada e starò via dai tre ai sei mesi o forse potrei stabilirmi li .Sto cercando un’assicurazione affidabile, che in caso di necessità anticipi le spese e che possibilmente abbia anche un call center in italiano e un prezzo decente….bella domanda vero? :)
    un’ultima cosa, leggo che quasi tutti vogliono la data di rientro…ma se io ho solo il biglietto di andata?? metto una data ipotetica? non importa se poi non rientro?
    grazie mille

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:06h, 07 gennaio Rispondi

    Ciao Salvo,

    quasi tutte le assicurazioni viaggio che trovi sul blog sono per viaggi temporanei all’estero ed al momento della stipula è necessario avere un biglietto di rientro. L’unica assicurazione che potrebbe assicurare il tuo viaggio è Europassistance (www.europassistance.it), prova a contattare il call center e chiedere maggiori informazioni. La loro centrale operativa in caso di emergenza all’estero ha personale che parla italiano.

    Buon viaggio

  • Andrea
    Postato alle 15:17h, 31 dicembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    non mi sono chiare le condizioni di Columbus sulle mancate partenze per cause di forza maggiore. Spesso oltre ai voli internazionali di andata e ritorno, si prendono anche altri mezzi per spostamenti interni (aerei, traghetti, etc…). Non vedo scritto da nessuna parte che se per scioperi, ritardi dei mezzi interni o altro, viene causata la mancata partenza (volo di ritorno, ma anche andata), l’assicurazione copre i costi di alloggio e del volo perso. L’unica copertura è sul ritardo del volo internazionale.
    Io ho contattato la Columbus versione internazionale, che esplicitamente copre tali situazioni, anche se solo nei casi in cui il volo di ritorno arrivi nel tuo paese di residenza ed è stato prenotato con la stessa compagnia aerea dell’andata, nello stesso itinerario (e ciò è comunque un male, perché sono escluse le prenotazioni con sistemi come Expedia o prenotazioni con compagnie aeree diverse on con transazioni diverse).
    Tu hai informazioni più dettagliate a riguardo?

    Grazie mille.

    Andrea

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:10h, 31 dicembre Rispondi

    Ciao Andrea,

    nel livello premium esiste solo una garanzia chiamata “Ritardo nella Partenza” che prevede copertura, solo per i voli di andata/rientro internazionali, in caso di ritardo superiore alle 10 ore. Nella versione italiana delle polizze di Columbus non offre garanzie per mancata partenza per scioperi o ritardi né durante i voli internazionali né per quelli interni. Il massimale è di € 200 per persona. Chiedi comunque conferma contattando il call center.

    Saluti

  • Sara
    Postato alle 02:03h, 26 dicembre Rispondi

    Buonasera Roberto,
    complimenti per il sito internet, davvero utilissimo!
    Pensa, stavo acquistando l’assicurazione viaggio quando ho aperto la tua pagina… mi si è aperto un mondo! Nel senso che mi hai fatto conoscere delle assicurazioni che non sapevo esistessero, tra l’altro anche una con sede nella mia città, Rimini.
    Guardando le tue risposte ad altri commenti credo di avere trovato l’assicurazione che fa per me! Ti chiedo comunque un paio di info… tanto per essere dalla parte del sicuro ;-)
    Siamo io e il mio compagno ( età tra i 30 e 40 anni ) e partiremo per la Thailandia dal 12 Gennaio al 22 Aprile 2015. Abbiamo verificato il preventivo on line di assicurazionilowcost.it e, con spese mediche ( massimale 1 milione a pax ), assistenza nelle emergenze sanitarie e responsabilità civile ( massimale € 250.000 a pax ) il totale per 2 persone è € 409,00… fantastico direi!
    Vorrei solo sapere come si comportano in caso di sinistri.. nel senso, rispondono tempestivamente? Sono affidabili secondo te?
    Grazie in anticipo del consiglio!
    Buona serata.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 01:08h, 26 dicembre Rispondi

    Ciao Sara,

    non devi preoccuparti, Assicurazionilowcost.it è sottoscritta da ERV Italia, una compagnia molto conosciuta in Europa che opera in tutto il mondo, dunque totalmente affidabile. In caso di sinistro per spese mediche dovrai contattare la centrale operativa (attiva 24 ore su 24) solo per spese superiori a € 300 per procedere all’attivazione del pagamento diretto da parte dell’assicurazione. In caso invece di spese mediche inferiori ad € 300 dovrai anticipare la somma e successivamente chiedere il rimborso entro 31 giorni dal rientro in Italia. Ti confermo inoltre di non aver mai ricevuto lamentele in merito alla gestione dei sinistri.

    Buon viaggio

  • Gianluca
    Postato alle 01:35h, 19 dicembre Rispondi

    Sconsiglio a tutti di utilizzare Columbus in quanto non risarcisce le spese sostenute. Dopo 7 mesi non ho ancora ricevuto i 100 euro per una visita d’urgenza sostenuta a NY.
    Inoltre è impossibile comunicare con l’ufficio sinistri sia per mail che per telefono.
    Saluti

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:12h, 19 dicembre Rispondi

    Ciao Gianluca,

    grazie per la tua opinione su Columbus Assicurazioni. Effettivamente 7 mesi sono davvero tanti per un rimborso che riguarda delle spese mediche. Hai inviato tutta la documentazione necessaria per la valutazione del sinistro tramite raccomandata? Hai in mano la ricevuta di ritorno firmata da Columbus Assicurazioni? Rimane il fatto che è strano che non ti rispondano ne alle tue email ne alle telefonate, sul loro sito ho trovato questi due numeri per le richieste di indennizzo: 800966019 (gratuito) e 0291483053, prova a ricontattarli e chiedere spiegazioni in merito al ritardo. Oppure invia un reclamo a questo indirizzo email: servizio.reclami@aig.com. Tienimi aggiornato!

    Saluti

  • deborah
    Postato alle 15:07h, 15 dicembre Rispondi

    Buongiorno Roberto,
    io ho stipulato un’assicurazione viaggio con Travelguard.
    La mia valigia è stata persa con il volo d’andata e un impiegato molto gentile ha risposto prontamente a tutte le mie e-mail in cui chiedevo aiuto! Il problema invece si è verificato una volta aperto il sinistro per il rimborso delle spese necessarie. Sinistro aperto a settembre e ad oggi nessuna risposta. Ho chiamato il call center ma hanno aperto solo una segnalazione di ritardo, ho inviato una serie di e-mail dove chiedevo di avere aggiornamenti ma ad oggi nessuna risposta. Cosa posso fare?
    Grazie e buona giornata!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:42h, 15 dicembre Rispondi

    Ciao Deborah,

    ti ringrazio per la tua opinione su Travel Guard. Mi dispiace per il disservizio; effettivamente è passato un po’ di tempo dall’ultima volta che hai inviato la prima email e avrebbero dovuto già risponderti con un aggiornamento. Hai inviato tutta la documentazione richiesta? Ti ricordo che per i sinistri in merito al bagaglio è necessario inviare gli scontrini delle cose che avevi all’interno della valigia. Tienimi aggiornato!

    Saluti

  • Daniela
    Postato alle 13:16h, 20 novembre Rispondi

    Ciao Roberto, approfitto anche io della tua gentilezza. Dal 25 dicembre al 2 gennaio andrò con mio marito a New York. Volevo stipulare un’assicurazione , però quando ho prenotato il volo con Emirates ho fatto già lì un’assicurazione con AIG Travel Guard che comprende annullamento e assistenza.
    Secondo te è sufficiente quella o è meglio farne anche una più “sicura”?

    Grazie Daniela

  • Roberto Ricci
    Postato alle 07:57h, 20 novembre Rispondi

    Ciao Daniela,
    La Travel Guard è sottoscritta dal gruppo AIG che è una compagnia seria ed affidabile. Esistono polizze viaggio più economiche e che coprono le stesse cose con massimali comunque adeguati, ma in ogni caso puoi partire tranquilla per il tuo viaggio in USA con questa assicurazione.
    Buon viaggio

  • Elena
    Postato alle 18:30h, 07 novembre Rispondi

    Ciao Roberto, approfitto anche io della tua gentilezza. Dal 6 al 14 dicembre andrò in Giappone. Volevo stipulare un’assicurazione e mi è stata consigliata la Columbus o la Coverwise by Axa. Però quando ho prenotato il volo con eDreams ho fatto già lì un’assicurazione: ACE European Group annullamento e assistenza.
    Secondo te è sufficiente quella o è meglio farne anche una più “sicura”?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:03h, 07 novembre Rispondi

    Ciao Elena,

    la copertura in caso di annullamento del viaggio acquistata con ACE è più che sufficiente. Al contrario, la copertura per assistenza ha massimali troppo bassi per un viaggio in Giappone (offre solo un massimale di € 10.500 per le spese mediche). Ti consiglio di incrementare i massimali con un’altra assicurazione viaggio online. Quelle citate vanno bene; prendi in considerazione anche questa polizza che copre € 1 milione per Spese Mediche che costa pochissimo http://www.assicurazionilowcost.it.

    Buon viaggio

  • Laura
    Postato alle 22:24h, 27 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto! Sono Laura, sto per partire per la Nuova Zelanda e mi tratterrò in terra maori per un anno (Working holiday visa)…sinceramente non so ancora quale sia l’assicurazione migliore per me, soprattutto perchè lavorerò anche e non è facilissimo trovare un’assicurazione che copra anche gli infortuni sul lavoro. Ho pensato alla Europ assistance, ma ho trovato recensioni terrificanti…avresti qualche consiglio?

    Grazie mille!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:12h, 27 ottobre Rispondi

    Ciao Laura,

    dipende che lavoro andrai a svolgere; solitamente i lavori di ufficio sono tranquillamente coperti. Oltre a Europassistance (che è comunque un’ottima compagnia assicurativa, non fidarti ciecamente delle opinioni online!), prova a contattare Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) oppure AssicurazioniLowCost (www.assicurazionilowcost.it) e specificare la mansione lavorativa per verificare la possibilità di coprire il viaggio. Queste due compagnie assicurano viaggi fino ad 1 anno di permanenza all’estero ed hanno premi economici (soprattutto la seconda!).

    Buon viaggio

  • Luciano
    Postato alle 02:39h, 23 ottobre Rispondi

    Salve Roberto sei un oasi di salvezza in mezzo allo sconfinato deserto delle assicurazioni viaggio!!!
    Ti spiego subito la mia situazione confidando in un tuo aiuto:
    Io e la mia ragazza siamo diretti in Thailandia dalla prima settimana di novembre fino alla prima di dicembre dopodiché giungeremo in Australia per un periodo non ancora deciso(dove ci affideremo al medicare australiano);
    È possibile stipulare un’assicurazione per il solo mese in Thailandia dato che la maggior parte delle compagnie richiede il biglietto di rientro in Italia(cosa che ancora non conosco)?
    E se si qual’è la migliore??
    Ti ringrazio anticipatamente sperando che tu non sia un miraggio ;)

  • Roberto Ricci
    Postato alle 01:42h, 23 ottobre Rispondi

    Ciao Luciano,

    sono proprio qui in carne e ossa (e con qualche chilo di troppo)! Allora, che io sappia praticamente tutte le assicurazioni viaggio italiane non permettono l’acquisto di una polizza solo per un periodo parziale all’estero. E, come hai già detto tu, è necessario indicare la data effettiva di rientro (da qui, l’obbligatorietà di avere un titolo di viaggio di rientro in Italia). L’accordo medicare è molto comodo, tuttavia non copre alcune prestazioni fondamentali come il costo delle prestazioni degli ospedali privati, l’ambulanza e, soprattutto, il rientro sanitario in Italia che arriva a cifre da capogiro; dunque è importante avere una copertura privata anche durante tutto il soggiorno in Australia. Purtroppo questo tipo di informazioni sono difficili da reperire sui siti online dunque, se non hai problemi a parlare inglese, ti consiglio di contattare due assicurazioni estere che solitamente sono molto più flessibili su queste tematiche:
    – WorldWideInsure (www.worldwideinsure.com): è una compagnia anglosassone che offre prodotti anche ai cittadini europei. Ha premi abbordabili e massimali molto alti.
    – World Nomads (www.worldnomads.com): è accessibile a praticamente tutti i cittadini del mondo ed ha sottoscrittori danesi e l’ufficio clienti in Australia. Ha una marea di coperture (compresi gli sport estremi) e premi low cost.

    Buon viaggio

  • francesco
    Postato alle 12:49h, 22 ottobre Rispondi

    Ciao,
    Siamo marito e moglie di 55 anni e partiremo per un viaggio itinerante a metà novembre che durerà circa 6 mesi in america centrale. Ho fatto dei preventivi on line (AIG 1005€, Low Cost 753€, Viaggi Sicuri 1073€ e Columbus viaggi 705€)mi interessa prevalentemente l’assistenza sanitaria veloce e che si assuma i costi sul posto, nessuna clausola capestro per rientro sanitario e responsabilità civile.Ho già usufruito di columbus viaggi e per il consulto medico telefonico sono stati molto efficienti.
    Che mi consigli?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:40h, 22 ottobre Rispondi

    Ciao Francesco,

    se il vostro viaggio è di 6 mesi, ovvero 180 giorni, c’è un’inesattezza nei premi che hai calcolato:la polizza Essenziale di AssicurazioniLowCost ha un premio di circa € 402 (per due persone, in America del Sud) e non di 753 euro! Concordo sull’importanza di avere una copertura per Responsabilità Civile, dunque tenderei ad escludere Columbus nella formula Assistenza perché non è inclusa. Ti confermo che come rapporto qualità/prezzo, in base alla coperture da te richieste, AssicurazioniLowCost vince su tutta la linea!

    Buon viaggio

  • Giuseppe
    Postato alle 00:26h, 22 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto,
    vedo che sei un esperto. Ho letto il tuo articolo e i commenti. Ti posso chiedere se mi potresti spiegare qual’e’ il problema di acquistare un assicurazione viaggi italiana se non parto dall’Italia? Posso capire il volo, ma una volta arrivato li, perche’ non dovrebbe avere validita’?
    Grazie mille!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:10h, 22 ottobre Rispondi

    Ciao Giuseppe,

    tutte le polizze commercializzate in Italia non prevedono l’acquisto se ti trovi già all’estero in quanto è obbligatorio acquistare la polizza prima della partenza, l’assicurazione si tutela da chi potrebbe acquistare una polizza direttamente dall’estero solo perché è già in atto un sinistro. Alcune assicurazioni estere, come World Nomads (www.worldnomads.it) o WorldWideInsure (www.worldwideinsure.com) non hanno questa limitazione.

    Saluti

  • Lisa
    Postato alle 18:28h, 10 ottobre Rispondi

    Ciao!!!!
    Io partirò per la thailandia il mese di novembre, sono cittadina italiana ma il mio volo partirá e arriverá da/a Madrid e non rientrerò in Italia per un bel po! Mi sai indicare un’ assicurazione che prevede la partenza dall’ estero?? Grazie mille

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:40h, 10 ottobre Rispondi

    Ciao Lisa,

    hai tre possibilità:
    1) se sei domiciliata in spagna puoi sentire direttamente con una compagnia spagnola.
    2) Provare con queste due compagnie estere (nessuna delle due ha personale italiano dunque è necessario conoscere l’inglese per comunicare con la centrale operativa in caso di emergenza medica):
    – World Nomads: http://www.worldnomads.it
    – World Wide Insure: http://www.worldwideinsure.com
    3) Acquistare un’assicurazione viaggio italiana per l’intero periodo di soggiorno all’estero, ovvero comprendendo anche la tua permanenza a Madrid. Questo è possibile solo se permani fino ad un massimo di 365 giorni all’estero. Ricordati che anche in Spagna le spese sanitarie sono alte e sono a rimborso con la tessera sanitaria (TEAM). Ciò significa anticipare in loco tutti i costi medici per poi richiedere il rimborso una volta tornata in Italia. Inoltre le cliniche private non sono coperte e il rientro sanitario in Italia nemmeno (parliamo di migliaia di Euro). Ti consiglio di dare un’occhiata a questa polizza, la più economica su mercato italiano, affidabile, e che copre solo le spese mediche all’estero e la responsabilità civile: http://www.assicurazionilowcost.it.

    Buon viaggio

  • andrea
    Postato alle 01:21h, 05 ottobre Rispondi

    Ciao, a dicembre faremo (2 persone) un viaggio in nicaragua e costarica della durata di circa 31/32 giorni (12 dicembre partenza da milano rientro 12 gennaio) che compagnia mi consigli per l’assicurazione? per ora quelle da me selezionate sono aig (230 con sconti vari e polizza oro)e viaggi sicuri (sui 238 €)
    Come nota faremo scalo negli stati uniti per poche ore.
    avresti qualche suggerimento?

    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:25h, 05 ottobre Rispondi

    Ciao Andrea,

    entrambe le assicurazioni citate vanno benissimo. Io personalmente preferisco Viaggi Sicuri in quanto in caso di spese mediche (anche non ospedaliere) indicativamente superiori a € 300, prende direttamente in carico dei i costi, se contattata tempestivamente. Travel Guard invece paga direttamente le spese mediche solo in caso di ricovero ospedaliero.

    Buon viaggio

  • Filippo
    Postato alle 00:59h, 25 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,
    a breve dovrei partire per 2 settimane di viaggio in Costa Rica,
    sapresti dirmi quali compagnie non includono il surf da onda (non professionistico) tra le attività pericolose?
    l’unica compagnia che ne fa uno specifico riferimento è la Columbus e mi pare preveda un premio aggiuntivo per attività sportive fino ai 7 giorni.
    secondo la tua esperienza coverwise o viaggisicuri coprono il surf o rischio di vedermi esclusi eventuali rimborsi?
    un’ultima cosa, secondo te un massimale di un milione di euro è sufficiente a coprire eventuali spese mediche in Costa Rica (farò solo scalo aeroportuale negli USA)?
    grazie in anticipo per qualsiasi tuo utile consiglio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:30h, 25 gennaio Rispondi

    Ciao Filippo,

    Viaggi Sicuri copre il surf da onda senza premi aggiuntivi! Controlla qui: http://www.viaggisicuri.com/attivita-sportive.php. Inoltre, ti confermo che un milione di euro è sufficiente per un viaggio in Costa Rica di due settimane. E’ comunque possibile aumentare il massimale fino a € 8 milioni con la polizza Individuale Oro di Viaggi Sicuri. Ricorda sempre che non sarai coperto in caso di Responsabilità Civile mentre stai svolgendo l’attività sportiva.

    Buon viaggio

  • Marco
    Postato alle 13:19h, 24 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per il blog! Forse hai già risposto ma ti chiedo info per essere più sicuro. Settimana prossima parto per Bahrein e starò via due mesi (forse andrò anche qualche giorno a Dubai). Volevo una copertura completa quindi volo e assicurazione sanitaria oltre che responsabilità civile. Sono indeciso tra Columbus (la meno costosa), Viaggi Sicuri e Allianz (la più costosa). Siccome mi sembrano tutte valide quale compagnia mi consiglieresti tra le tre per la tipologia di viaggio che devo fare?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:09h, 24 gennaio Rispondi

    Ciao Marco,

    tutte e tre le compagnie che hai citato vanno benissimo. Tenderei a scegliere comunque Viaggi Sicuri perché ha un rapporto qualità/prezzo migliore rispetto ad Allianz Global Assistance e perché prende direttamente in carico di tutte spese mediche superiori a € 300 mentre con Columbus il pagamento diretto è previsto solo in caso di spese mediche ospedaliere.

    Buon viaggio

  • Federica
    Postato alle 17:09h, 11 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,
    Approfitto anche io della tua disponibilità. A fine gennaio partirò per 3 mesi, vado in Giappone a fare un’internship in uno studio di architettura.

    Sapendo che li il costo della sanità è molto alto avrei bisogno di un’assicurazione che mi paghi direttamente tutto quello di cui potrei aver bisogno..

    Ho letto su internet un po’ di informazioni su allianz global assistance e columbus ma non capisco quale possa essere migliore, o se c’è ne siano altre che sono più adatte al mio caso..

    Avresti qualche consiglio da darmi? Grazie mille!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:00h, 11 gennaio Rispondi

    Ciao Federica,

    Allianz e Columbus prendono direttamente in carico dei costi solo se c’è un ricovero ospedaliero. Ciò significa che se hai necessità di una visita medica specialistica dovrai anticipare la somma e farti rimborsare al rientro in Italia. Le compagnia che si avvicina di più ai tuoi bisogni è Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) perché prende direttamente in carico di tutti i costi medici stimati superiori a € 300. Prova a calcolare un preventivo per la polizza Individuale oppure Studente (se sei iscritta ad una università italiana).

    Buon viaggio

  • gaetano
    Postato alle 22:18h, 30 dicembre Rispondi

    Buonasera Roberto,
    Ho bisogno del tuo consiglio: viaggio in Indocina per in mese io italiano lei ungherese. Cerchiamo massimali nella norma considerando la possibilitEstrema di avere problemi con le zanzare gli insetti e tutti gli intoppi che possono capitare in quella zona. Poi mi torna difficile trovare chi possa avere nel suo multilanguages call centre un Hungarian speaker…
    Suggerimenti?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:09h, 30 dicembre Rispondi

    Ciao Gaetano,

    se la ragazza è residente/domiciliata in Italia (e il viaggio parte dall’Italia e rientra sempre in Italia) allora può sottoscrivere una polizza con una compagnia italiana (come ad esempio con Viaggi Sicuri: http://www.viaggisicuri.com); tieni presente però che gli operatori della centrale operativa parlano italiano o inglese. Se hai proprio necessità di operatori che parlino nella lingua madre della ragazza allora l’unica soluzione è sottoscrivere una copertura assicurativa con una compagnia ungherese . Inoltre è necessario aver effettuato le vaccinazioni tropicali obbligatorie e consigliate presso l’ASL di competenza, altrimenti la copertura non c’è.

    Buon viaggio

  • Martina Hahn
    Postato alle 22:17h, 10 novembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    che fortuna aver trovato il tuo sito. Sembra che ti intendi bene del tema. Sono 8 ore che sto cercando a scegliere un assicurazione viaggio.

    Fra un mese parto per 3 mesi in Costa Rica. Visto che il mio lavoro permette di lavorare anche solo con internet viaggerò nei prossimi anni di più e così ho pensato che è più utile cercare una volta per tutte un’assicurazione viaggio che mi copre annualmente, ma non sembra domanda facile. Le assicurazioni che offrono polizze annuali per viaggi che ho trovato oggi hanno spesso un limite per il viaggio singolo (31 gg, 30 giorni, 45 giorni ecc).
    L’unica che ho trovato che non sembra di avere limite è un preventivo di Europassistance ma mi hanno infilato per FORZA una Responsabilità Civile che ho già e che vale in tutto il mondo.

    Attualmente ho un assicurazione privata (fra un anno potrei anche cambiare casomai) che copre scippo/furto/rapina fino. RC, e poi danni alla casa (che non c’entra nel tema viaggi).
    Così volevo aggiungere:
    assistenza sanitaria mondiale per quando sono in viaggio, preferibilmente anche in Italia (con minimo qualche chilometro da casa mia certamente), ma va anche bene solo fuori d’Italia.
    vorrei che coprisse: qualsiasi problema sanitario quando non sono in casa, anche un accesso a un dente, morso da serpente e altro. E infortuni (cado dalla bici in viaggio).
    Per questo viaggio che ora ho programmato in Costa Rica sono assicurata di bagaglio e se devo recedere dal viaggio ma non importa: può essere anche doppio per questo viaggio ma vorrei trovare una soluzione senza vincoli di tempo, tutto anno.

    Hai un idea chi posso contattare?
    (oggi ho guardato seguenti assicurazioni: Travel Guard, Viaggiare sicuri, Allianz, ERV, Filodiretto, Columbusdirect, AXA / Coverwise, Genertel, Globy Rosso ecc). Con intermundial ho telefonato perchè non capivo certe cose sul sito: la persona non sapeva nemmeno una risposta alle mie diverse domande, mi richiamano domani (forse???)

    Grazie e saluti, Martina

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:41h, 10 novembre Rispondi

    Ciao Martina,

    mi dispiace ma l’unica assicurazione annuale multi viaggio che conosco che fa al caso tuo è Europassistance, tutte le altre polizze hanno le limitazioni che hai detto tu per ogni singolo viaggio effettuato. L’unica soluzione è dunque acquistare la polizza di Europassistance con la RC inclusa anche se hai già una copertura per questo genere di rischi. In caso di sinistro per RC sarà dunque necessario contattare entrambe le assicurazioni comunicando il nome dell’altra compagnia. Il risarcimento del danno lo riceverai da una compagnia assicurativa soltanto. Quella che ti rimborsa, si rivarrà sulla seconda compagnia per ottenere l’ammontare del danno in parte (ma questa è una procedura interna che tu non vedrai neanche).
    Buon viaggio,

    RR

  • Maria
    Postato alle 13:28h, 07 novembre Rispondi

    Ciao Roberto,

    Mio marito deve fare un viaggio a Las Vegas a fine mese. Purtroppo è malato con un linfoma, in cura, e vorrei sapere se esiste una compagnia che comunque assicura con una malattia in essere.
    Grazie tante,

    Maria

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:38h, 07 novembre Rispondi

    Ciao Maria,

    prova a contattare telefonicamente Allianz Global Assistance (http://www.allianz-assistance.it/) spiegando l’esatta patologia di tuo marito e tutte le cure che sta effettuando in questo momento (e ovviamente fatti inviare la risposta dell’operatore anche tramite email, in forma scritta). Leggendo il fascicolo informativo della polizza Care non ho trovato esclusioni riguardanti l’impossibilità di acquistare la copertura per chi è attualmente in cura per una patologia ma è meglio chiamare per accertarsi.

    Saluti

  • paolo
    Postato alle 17:36h, 08 agosto Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per il sito.
    Io ho il problema di essere già all’estero e il periodo di permanenza si è imprevedibilmente allungato, quindi la mia polizza è scaduta (non è possibile rinnovarla) e devo trovarne un’altra. Ho trovato che l’unica compagnia che assicura mentre sei già all’estero è la worldwideinsure, di cui ho letto commenti positivi. Ho spedito loro una mail e, dopo 4 giorni, non mi hanno risposto, ho provato a chiamarli e sento un messaggio registrato che mi dice di rivolgermi alle loro agenzie.
    Nel caso avessi veramente bisogno di loro, come faccio a contattarli se non rispondono ?
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:10h, 08 agosto Rispondi

    Ciao Paolo,

    domanda stupida: la mail l’hai scritta in inglese? Te lo chiedo perché Worldwideinsure è un’assicurazione anglosassone e non ha personale che parla italiano. Prova comunque ad inoltrarla nuovamente; di solito e i customer care inglesi sono molto efficienti e forse hanno avuto un problema durante la ricezione della posta. In caso di emergenza hanno un numero dedicato all’assistenza che è aperto 24 ore su 24, dunque puoi stare tranquillo. In alternativa conosco anche un’altra compagnia assicurativa che dovrebbe sottoscrivere polizze anche se si è già all’estero: World Nomads (www.worldnomads.it). Anche in questo caso si tratta di un’assicurazione non italiana e dunque dovrai scrivere in inglese.

    Saluti

  • Giuliano
    Postato alle 09:32h, 04 agosto Rispondi

    Ciao Roberto io avrei questo problema, vado in america a settembre per 20 gg, ma la partenza è da un paese europeo, Germania.Siccome mi trovo gia li, conosci un’assicurazione che stipula la copertura partendo dalla Germania?Sono cittadino italiano, ma mi trovo giá all’estero.aspetto tua notizie . ciao e grazie

  • Giuliano
    Postato alle 09:31h, 04 agosto Rispondi

    Ciao Roberto, volevo chiederti se conosci questa compagnia di travel insurance, WORLDWIDEINSURE, siccome parto per gli USA a settembre, ma sono giá all’estero, parto dalla germania e non dall’italia, non trovo compagnie italiane che assicurano partendo giá dall’estero. Mi sai dire qualcosa di questa, o se ne conosci una che fa questo tipo,di assicurazione in italia?Aspetto una tua gentile risposta. Grazie .
    Giuliano

  • Roberto Ricci
    Postato alle 09:00h, 04 agosto Rispondi

    Ciao Giuliano,

    purtroppo in Italia tutte le polizze sono vincolate da questa condizione. Se non hai problemi a parlare in inglese Worldwideinsure va benissimo, ha molti prodotti per i cittadini dell’unione europea ed offre massimali alti a prezzi concorrenziali. Oppure guarda anche World Nomads (www.worldnomads.it): questa compagnia permette a cittadini di quasi tutto il mondo di comprare polizze online. Ha il servizio clienti in Australia e, come Worldwideinsure, non ha operatori che parlano italiano.

    Saluti

  • Simone
    Postato alle 14:52h, 10 luglio Rispondi

    Buongiorno Roberto,
    In primis scusa per il lapsus “Beppe” e grazie per la
    risposta.
    Ti volevo chiedere una opinione, l’assicurazione base
    stipulata è per un massimale di €30.000. Ho visto
    altre assicurazioni con massimali molto più alti, a tuo
    parere è una cifra troppo bassa o sufficiente?
    Grazie ancora è buona giornata

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:38h, 10 luglio Rispondi

    Ciao Simone,
    effettivamente il massimale di € 30.000 è un po’ pochino per un viaggio a Cuba. In genere per viaggi nei Caraibi è bene avere una copertura per le spese mediche milionaria. Puoi sempre alzare il massimale acquistando un’assicurazione viaggio online: tutte le compagnie citate in questo blog vanno bene, Assicurazioni Low Cost (http://www.assicurazionilowcost.it) ad esempio offre massimali alti e premi molto contenuti.
    Buon viaggio

  • Simone
    Postato alle 10:33h, 08 luglio Rispondi

    Buongiorno Beppe,
    Vado in vacanza a Cuba ed ho fatto visto ed assicurazione
    Medica con il sito vistoturistico.it; l’assicurazione è con la
    compagnia Filo Diretto. Volevo chiederti se sai di esperienze
    Positive/negative, a me sembra tutto in regola, però sai in questi
    casi sempre meglio avere le orecchie aperte!
    Grazie mille e buone vacanze a tutti!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 09:39h, 08 luglio Rispondi

    Ciao Simone,

    il sito non è granché.. in questa pagina http://www.vistoturisticocuba.com/zoom_visto?id=9&assicurazione-medica-per-cuba in teoria dovevano esserci le informazioni sulle assicurazioni per entrare a Cuba ed invece trovo solo informazioni per l’ingresso in Italia! In ogni caso ti confermo che Filo Diretto è un’ottima compagnia, puoi partire tranquillo! In caso di spese mediche dovrai contattare la centrale operativa appena possibile e, in caso di ricovero ospedaliero, l’assicurazione prenderà direttamente in carico dei costi.

    Buon viaggio

  • peppe
    Postato alle 12:32h, 19 giugno Rispondi

    ciao Roberto, ho fatto un assicurazione travel guard “mondo escluso Nord America” , è inclusa la Repubblica Dominicana?
    Mi è venuto il dubbio perchè sulle esclusioni mensiona anche i peasi caraibici, ma chiamando il call center la ragazza mi diceva che si riferiva ai paesi caraibici di proprietà degli Stati Uniti, ma io non l’ho vista convinta.
    Mi sai dare la notizia precisa. grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:31h, 19 giugno Rispondi

    Ciao Peppe,

    effettivamente sulle condizioni di contratto è riportato che l’area di destinazione da te prescelta non copre i paesi caraibici; dunque, in teoria, la Repubblica Dominicana non dovrebbe essere coperta. Dato che la ragazza del call center ha detto che sono esclusi dalla copertura assicurativa solo i paesi caraibici sotto la giurisdizione degli Stati Uniti (come ad esempio Portorico) sarebbe meglio che ti confermasse questa cosa tramite email. Difatti, in questo modo avresti un riscontro scritto in caso di problematiche dato che questo dettaglio non è indicato nelle condizioni contrattuali.

    Buon viaggio

  • Marco
    Postato alle 12:09h, 13 maggio Rispondi

    Salve, vorrei sapere se l’assicurazione Zurich va bene per Cuba. Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:25h, 13 maggio Rispondi

    Ciao Marco,
    se parli dell’assicurazione viaggio che è riportata in questo sito https://www.zurichconnect.ch/site4/gm/it/versicherungen/assistance/assistance.htm non dovrebbero esserci problemi in quanto sulle condizioni di contratto è riportato che la copertura è valida in tutto il mondo. Prima di acquistare la polizza prova comunque a chiedere conferma al numero verde che trovi nella home page.
    Saluti

  • concetta
    Postato alle 20:40h, 06 marzo Rispondi

    ciao, devo partire domenica per gli USA e mi ritrovo puntualmente a dover scegliere l’assicurazione. Per conoscenza, riporto tre mie esperienze con due compagnie diverse (vi preannuncio, pessime) sperando che possano esservi utili:
    – 2009: viaggio in USA di 3 mesi assicurata con ViaggiSicuri. NOn ne ho avuto bisogno. Valutazione neutra
    – 2011: viaggio in USA di 3 mesi assicurata con ViaggiSicuri: ho avuto un serio problema di salute, ho contattato la compagnia e seguito le istruzioni. Ho prenotato la visita urgente (richiesta dal pronto soccorso locale) come richiesto e prima di recarmi all’appuntamento il giorno successivo ho richiamato per avvisare.. PER FORTUNA… il tizio al tel mi ha detto che mi avrebbe chiamato da lì a poco per avvisarmi che avrei dovuto pagare io la visita perchè il medico dell’assicurazione non riteneva la visita urgente (quelli del Pronto Soccorso locale invece si, infatti mi hanno appunto prenotato la visita per il giorno successivo). Ho chiesto di parlare con il medico dell’assicurazione per capire come, a distanza planetaria e senza avermi fatto ALCUNA domanda e senza avermi visitato, potesse inferire che non fosse necessaria (per completezza: erano comparsi alcune piccole masse al seno…). Non mi hanno permesso di parlare con il medico ovviamente. Morale della favola, ho vissuto con il patema fino al rientro.
    – 2012: viaggio in Africa assicurata con MondialAssistance: mi rubano il cell e comunico il tutto alla centrale operativa che mi richiede una denuncia. Passo una giornata intera nella stazione di polizia africana… alla fine dopo non vi dico che casino, riesco ad avere la mia denuncia.. Mando tutto all’assicurazione come richiesto. Sto ancora aspettando chiarimenti in merito al loro rifiuto di pagare per non si capisce quale ragione. La mia polizza copriva anche per furto ovviamente..

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:50h, 06 marzo Rispondi

    Ciao Concetta,

    ti chiedo scusa per il ritardo nella risposta, il tuo commento mi era sfuggito. Essendo anche il moderatore del blog, ti informo che ho eliminato parte del tuo messaggio perché non desidero avere problemi con le compagnie assicurative che hai citato.
    Allora, qui parlo per tutte le assicurazioni viaggio: per quanto grave potrebbe potenzialmente essere la comparsa di alcune masse al seno, un assicurato colpito da infarto a New York ha bisogno di cure immediate per salvargli la vita, le condizioni generali di Viaggi Sicuri difatti parlano chiaro: sono coperte eventuali spese mediche all’estero “per cure necessarie e non procrastinabili”. Nel tuo specifico caso, pur capendo pienamente la tua preoccupazione , quel genere di controlli non risultano così urgenti da non poter essere valutati al rientro in Italia. Aggiungo inoltre che TUTTE le polizze viaggio escludono dalla copertura assicurativa spese che non sono considerate urgenti dai medici della centrale operativa.
    Per quanto riguarda Allianz Global Assistance (ex Mondial) ho dato un’occhiata alla polizza All Inclusive (quella che comprende anche il bagaglio personale) e ti confermo che il telefono cellulare non viene considerato come articolo inerente al bagaglio. Difatti, nel glossario della polizza a pagina 2, il bagaglio viene identificato come l’insieme delle apparecchiature fotocineottiche e dei capi di vestiario dell’assicurato. Dunque, gli oggetti quali notebook, mp3 e smartphone sono esclusi dalla copertura in caso di furto. Questi oggetti sono raramente coperti dalle assicurazioni data la frequenza con cui vengono rubati, smarriti o dimenticati sul tavolo del ristorante. Per questo motivo, se fossero coperti, il costo delle polizze viaggio salirebbero alle stelle e nessuno potrebbe permetterseli!
    Purtroppo è quasi impensabile leggersi tutte le clausole del contratto assicurativo che si vuole acquistare ma (e qui parlo per tutti) bisognerebbe farlo per evitare spiacevoli sorprese.

  • Davide
    Postato alle 20:55h, 19 gennaio Rispondi

    Salve, probabilmente farò una domanda già scritta, ma nel dubbio, chiedo di nuovo. Dovrei andare in Canada a fine giugno e stare circa un mese. L’agenzia mi ha proposto un’assicurazione che viene a costare circa 300 euro per due persone, ma non volevo spendere tutti quei soldi, quindi mi rivolgo a lei per capire se c’è un’altra compagnia che offra qualcosa di meglio, sempre per l’assicurazione sanitaria, per il volo, per l’annullamento, per i bagagli ecc ecc. Grazie in anticipo e saluti

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:00h, 19 gennaio Rispondi

    Ciao Davide,

    tutte le compagnie che sono indicate nel blog vanno bene. Se vuoi sottoscrivere una polizza unica che ti protegga in caso di annullamento del viaggio e durante il soggiorno puoi provare con la polizza personalizzata di Filo Diretto (www.filodiretto.it). Altrimenti ci sono compagnie (più convenienti) come Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it) o Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) che permettono di sottoscrivere due prodotti differenti per la rinuncia al viaggio e per l’assistenza sanitaria all’estero.

    Saluti

  • Matteo
    Postato alle 17:22h, 29 dicembre Rispondi

    Ciao Roberto,

    una domanda, devo partire per un viaggio di 40 gg tra Thailandia e Cambogia. Quale assicurazione mi consigli? Ho letto di molte lamentele collegate a ViaggiareSicuri…cosa mi puoi dire in merito?
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:15h, 29 dicembre Rispondi

    Ciao Matteo,

    ogni assicurazione viaggio ha commenti positivi e negativi e soprattutto: e’ impossibile avere il 100% di clienti soddisfatti ahimè. Visto che hai fatto l’esempio di Viaggi Sicuri ti informo che le recensioni negative che ho letto io sono un po’ datate. Ora questa assicurazione si appoggia a Goudse, un sottoscrittore olandese che offre un’ottima centrale operativa (ossia quella che ti assiste in caso di emergenza). Ti consiglio di leggere queste due recensioni: http://www.ilgiramondo.net/forum/page-192/assicurazioni-viaggio/7839-assicurazione-viaggio.html e http://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i12389-k5033518-Assicurazione_viaggi-Viaggiare_low_cost.html. Questa compagnia ha un valido rapporto qualità/prezzo e prende in carico, previo contatto con la centrale operativa, di tutte le spese mediche superiori ai 300 euro.

    Buon viaggio

  • Enrico
    Postato alle 14:36h, 27 novembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    sono orientato verso viaggisicuri per un viaggio con la famiglia in messico (chiapas e yucatan )
    Posso procedere tranquillamente, o devo valutare altre compagnie?
    Grazie
    Enrico

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:30h, 27 novembre Rispondi

    Ciao Enrico,

    puoi procedere, Viaggi Sicuri va benissimo per un viaggio in Messico! Ha una copertura milionaria per le spese mediche ed un premio abbordabile. Mi raccomando, in caso di emergenza medica dovrai contattare appena possibile la centrale operativa per attivare tutte le procedure di presa in carico dei costi.

    Buon viaggio

  • stoppardi
    Postato alle 00:22h, 26 ottobre Rispondi

    ciao roberto,
    volevo chiederti un consiglio su quale assicurazione di viaggio stipulare visto che lunedì parto per un viaggio di cinque mesi in centro e sud america (costa rica, panama, colombia, ecuador).
    Il cerchio, fra i vari preventivi fatti online, si è ristretto a due: worldnomads e worlwideinsure.
    la prima è conosciuta e affidabile, ho letto molte recensioni positive. però è molto più cara (370 €).
    la seconda la conosci? è affidabile? mi da tre opzioni (budget 105 €, economy 150 € e super 180 €), la differenza è notevole visto che anche scegliendo l’opzione super si riesce a risparmiare la metà. Nello specifico non riesco a capire se nelle opzioni economy e super sono comprese le spese ospedaliere in caso di ricovero.
    te cosa ne pensi?
    mille grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:08h, 26 ottobre Rispondi

    Ciao,

    ti chiedo scusa per il ritardo nella risposta, sicuramente sarai già all’estero. Ti confermo comunque che la polizza worldwideinsure è affidabile ed è sottoscritta da ACE European Group, una solida compagnia con sede centrale a Zurigo. Inoltre ti confermo che anche i livelli Budget ed Economy offrono copertura in caso di ricovero ospedaliero. Sicuramente lo saprai già ma ti ricordo che questa compagnia ha personale multilingua dunque è probabile che qualche operatore parli anche italiano, tuttavia è sempre bene avere una buona conoscenza dell’inglese in modo da non avere difficoltà nella comunicazione e nella gestione del sinistro in caso di emergenza medica.

    Buon viaggio

  • enrico
    Postato alle 00:07h, 08 ottobre Rispondi

    ciao
    Sto partendo alla volta dei caraibi, dalla sicilia, in barca a vela.
    Starò almeno 4 mesi e vorrei stipulare l’assicurazione soprattutto perchè sono diabetico. Anche se ottimamente compensato e ben gestito nella vita in barca, capisco che è una precauzione obbligatoria per certi viaggi.
    Qualche consiglio sul tipo di assicurazione da stipulare ?
    Grazie mille

    E.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:00h, 08 ottobre Rispondi

    Ciao Enrico,

    purtroppo non conosco una polizza che copre le patologie pregresse per un viaggio così lungo. Prova comunque a contattare queste due compagnie che coprono anche questo tipo di spese mediche: Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it) oppure (www.ervitalia.it): magari riescono a darti qualche dritta!

    Buon viaggio

  • Bill Clay
    Postato alle 12:43h, 03 settembre Rispondi

    “Atti temerari” — comprende viaggi per canoe?

    Roberto, sto per fare una vacanza che include una settimana di viaggio per canoe nei “boundary waters” di USA/Canada — cioe’, nel wilderness della catenta dei tantissimi laghi sulla confine. Non e’ un attivita’ di “whitewater” kayak, ma praticamente un “trekking” per canoe canadese.

    Tutte le pollize di viaggio escludono assistenza sanitaria per infortuni provocati da “atti temerari”, ma nessuna lo definisce. Nella tua esperienza, sarebbe l’attivta’ descritta sopra (senza aggiuntivi atti volontari ed imprudenti) considerata “temeraria” sotto la legge ed i precedenti giudiziari Italiana?

    (Chiedo scuse per l’Italiano un po’ errato; sono di madrelingue inglese.)

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:15h, 03 settembre Rispondi

    Ciao Bill,

    purtroppo non posso darti una risposta precisa in quanto, essendo una domanda su uno sport specifico, ogni assicurazione ha le proprie normative a riguardo. Ti faccio un esempio: la Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) considera la canoa uno sport pericoloso, dunque un atto temerario, ed esclude eventuali richieste di indennizzo dalla copertura assicurativa. Differentemente, Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it) non copre tutti quegli sport considerati “estremi” se praticati al di fuori di organizzazioni sportive e se non praticati con le norme di sicurezza previste da tale sport, dunque la pratica della canoa in Canada potrebbe essere coperta. L’unica maniera per scoprire se è possibile ricevere una copertura assicurativa è inviare una mail all’assicurazione che ti interessa, indicando precisamente il luogo ed il tipo di attività che svolgerai, ed aspettare una risposta scritta. In questo modo potrai allegare la mail al certificato assicurativo ed essere sicuro che sarai coperto per tutta la durata del viaggio all’estero.

    Buon viaggio

  • Alessandro
    Postato alle 16:38h, 31 luglio Rispondi

    Buongiorno
    in merito alla lettera del sig. scimeca antonino, vorrei far notare alcune cose sulla Columbus Direct, poiché mi sto informando in questo periodo x un viaggio in Canada.
    La Columbus “vera” é quella del sito inglese o internazionale /int, che fa capo alla Lloyd. Il sito italiano della Columbus invece fa capo alla Travel Guard.
    In sintesi, Columbus internazionale:
    – fa capo alla Lloyd
    – vale per quasi tutti gli stati europei, italia inclusa
    – ha un servizio 24h Multilingua, che mi é stato confermato anche per mail
    – ha massimali molto + alti della columbus italiana, anche di 3 e fino a 14 volte !! + alti (14 M€ contro 1 M€ x le spese mediche, 37,5 k€ contro 10 k€ per spese legali etc).
    Ho inviato alla Columbus Int. una mail e mi hanno confermato il tutto. Sul servizio multilingua credo sia vero, io non ho problemi con l’inglese ma mi hanno detto che ce l’hanno in piú lingue.
    Insomma, la Columbus Italiana mi pare il classico specchietto per allodole per gli italiani che se non hanno un sito scritto nella loro lingua di fronte a loro si sentono persi.
    Attendo commenti e/o maggiori delucidazioni se ce ne fossero.
    Saluti
    Alessandro

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:17h, 31 luglio Rispondi

    Ciao Alessandro,

    La stragrande maggioranza delle polizze commercializzate in Italia, non solo Columbus Direct, fanno capo a sottoscrittori internazionali e i prodotti variano in base al paese in cui si decide di venderli. Non tutti conoscono l’inglese, dunque viene più naturale prendere in considerazione l’acquisto in siti madrelingua. Per quanto riguarda i massimali, in certi paesi la stessa compagnia assicurativa offre massimali inferiori è vero. L’importante è non partire con un massimale inferiore a € 1 milione per persona assicurata.

    Saluti

  • Grazia
    Postato alle 00:31h, 18 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    sono residente in Italia ma vivo con la mia famiglia in belgio da quasi un anno. Prossimamente partirò in vacanza dal Belgio(fuori Europa) ma ho scoperto che posso assicurare me e la mia famiglia solamente con un’assicurazione internazionale e non con una italiana. Come mai? L’assicurazione internazionale potrebbe farmi problemi in caso di copertura di spese sanitarie perchè sono residente in Italia?
    Grazie e buone vacanze

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:11h, 18 luglio Rispondi

    Ciao Grazia,

    ti confermo che le assicurazioni italiane permettono di stipulare una polizza solo se il viaggio parte dall’Italia e rientra in Italia. Se hai il domicilio in Belgio puoi tranquillamente sottoscrivere una polizza con un’assicurazione belga oppure, sottoscrivere una polizza con una compagnia che offre prodotti per tutti i residenti dell’’Unione Europea, come ad esempio la compagnia inglese Worldwideinsure: http://www.worldwideinsure.com/eu-travel-insurance.htm.

    Saluti

  • Ettore
    Postato alle 08:04h, 10 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    fra quakche settimana parto con la famiglia per gli Usa (per 25 giorni). sono indeciso fra columbus direct ed europ assistance. Come mai il prezzo offerto é notevolmente diverso?
    Grazie e complimenti per il sito.
    Ettore

  • Roberto Ricci
    Postato alle 08:00h, 10 luglio Rispondi

    Ciao Ettore,

    le compagnie come Columbus Direct o Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com), hanno premi più bassi semplicemente perché i prodotti originari non sono nati in Italia, ma in paesi anglosassoni. I mercati di questi paesi sono molto più competitivi e, conseguentemente, i premi sono più bassi. Queste due compagnie hanno semplicemente scelto di mantenere i medesimi premi anche in Italia.

    Buon viaggio

  • Silvia Cantini
    Postato alle 14:26h, 27 giugno Rispondi

    Buongiorno! Vorrei uscire da questo ginepraio…e capire se esiste veramente un elenco di comgnie assicuratrici autorizzate a emettere polizze per chi si reca a Cuba…Viaggisicuri mi ha fatto un ottimo preventivo, ma visto che non riesco a contattare il consolato per confermare la validità di questa compagnia come loro mi hanno detto…aiuto!!!
    Anticipatamente grazie.
    Silvia Cantini

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:10h, 27 giugno Rispondi

    Ciao Silvia,

    stai tranquilla, Viaggi Sicuri è un’assicurazione accettata dalle autorità cubane. Le uniche compagnie che non vanno bene per questa destinazione sono quelle sottoscritte da compagnie americane e Viaggi Sicuri non è una di queste.

    Buon viaggio

  • graziella
    Postato alle 16:55h, 20 giugno Rispondi

    Buongiorno, ad ottobre parto per il nepal e farò l’assicurazione con viaggi sicuri (cosa che faccio da anni), il problema però è che mio figlio attualmente in australia mi raggiungerà in nepal e sia viaggi sicuri che colombus non prevedono polizze con partenze fuori dall’italia.
    Con chi la può fare?
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:50h, 20 giugno Rispondi

    Ciao Graziella,

    prova con World Nomads (www.worldnomads.it): questa compagnia ha il servizio clienti proprio in Australia ed offre polizze assicurative a prezzi economici. Un appunto: il servizio di emergenza della compagnia non offre personale che parla in italiano 24 ore su 24; è dunque consigliabile sottoscrivere un contratto con loro se si conosce bene l’inglese!

    Saluti

  • scimeca antonino
    Postato alle 00:53h, 29 maggio Rispondi

    Gentilissimo Roberto scrivo a proposito di una polizza assicurativa stipulata con la Columbus direct and Chartis Europe S.A. Il periodo assicurativo (attualmente in corso) va dal 09 Gennaio 2012 al 18 Settembre 2012. Sono Felice di avere risparmiato un bel po di soldini essendo risultata la Columbus direct la piu’ economica del mercato, ma presto mi sono accorto che e’ vero il detto che paghi quello che compri.In breve ho avuto la necessita’ di assistenza medica negli Stati Uniti e dopo avere contattato il loro call Center mi accorgo che (prima sorpresa) la Columbus non e’la compagnia assicurativa ma essa compra in nome di Travel Guard e percio’ qualunque sinistro deve essere riportato a quest’altra compagnia assicurativa. Fin qui niente di strano ma il problema e’che al loro numero di telefono risponde una persona (gentilissima per la verita’)che prende i tuoi dati e ti dice che a breve riceverai un documento che si deve riempire con i dati della richiesta di rimborso dell’avvenuta assistenza medica, documento, a detta dell’impiegato che dovrei ricevere nella mia e-mail. Vorrei giusto testimoniare che e’ da Marzo che aspetto questo fantomatico “documento da riempire” che non e’ mai arrivato a tutt’oggi 28 Maggio 2012. Ho sollecitato varie volte il gentile signore al telefono ma ho capito che lui puo’ fare ben poco, che e’ solo la facciata di una compagnia assicurativa che prende i soldi e non assiste gli assicurati. Mi chiedo… se avessi avuto bisogno di una costosa assistenza medica cosa sarebbe successo??? vero e’ che si risparmia ma e’ anche vero che sei un assicurato solo immaginario, tranquillo poiche pensi che “sei coperto” ma in realta’ sei pericolosamente “senza” assicurazione e negli Stati Uniti non e’ cosa da poco! ma di questo ti accorgi in ritardo , quando ti succede di stare male e verifichi di essere stato raggirato!! il danno e la beffa!!…a Giugno dovro’ stipulare una polizza per quattro miei familiari e sicuramente non comprero’ Columbus direct /travel guard ma saro’ ben felice di spendere un poco di piu’ con altre compagnie assicurative (probailmente americane) e avere una “reale” assistenza.
    …. A proposito…mi sto riassicurando con altre compagnie pur avendo in corso di validita’ la polizza con la Columbus/ travel guard..almeno la notte posso dormire tranquillo…
    grazie per avermi ospitato in questo blog e sono disponibile a fornire prove e documentazione cartacea di quanto sto scrivendo.
    Antonino Scimeca

  • Servizio Clienti Columbus Assicurazioni
    Postato alle 00:20h, 29 maggio Rispondi

    Egregio Sig. Scimeca,

    siamo davvero spiacenti per le difficoltà riscontrate nel contattare il reparto sinistri in merito all’apertura del Suo reclamo.

    Teniamo sempre molto in considerazione i commenti dei nostri assicurati e stiamo compiendo delle verifiche interne per capire cosa sia successo a livello di contatti telefonici/email per evitare che questo si ripeta in futuro con altri clienti. In caso di dubbi o difficoltà nel contattare un determinato reparto, consigliamo sempre agli assicurati di contattare in alternativa il servizio clienti che senz’altro è in grado di assistere gli assicurati in casi come questo.

    Desideriamo rassicurarLa sul fatto che la nostra centrale operativa è disponibile 24 ore al giorno per assistere gli assicurati in caso di necessità. In caso di emergenza medica con ricovero in ospedale, la centrale operativa provvede tempestivamente alla gestione dell’emergenza ed al pagamento diretto delle spese scaturite da tale ricovero. Qualsiasi spesa medica che non preveda ricovero ospedaliero è sempre a rimborso. La richiesta di rimborso va presentata al reparto sinistri al termine del periodo di copertura assicurativa ed entro 31gg dal rientro in Italia.

    Ci scusiamo ancora una volta per il disservizio, il nostro servizio clienti resta sempre a Sua completa disposizione per qualsiasi dubbio o domanda in merito.

    Distinti saluti,

    Servizio Clienti Columbus Assicurazioni.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 00:12h, 29 maggio Rispondi

    Ciao Antonino,

    mi spiace molto per il problema che hai avuto. Spezzo un lancia in favore delle polizze “low cost” che operano nel territorio italiano in quanto sono una realtà ormai ben consolidata e completamente affidabile: tantissime persone sottoscrivono polizze con queste compagnie e tornano a casa soddisfatte del servizio.
    Inoltre è molto comune trovare assicurazioni viaggio sottoscritte da un’altra società, questo non significa che il prodotto sia meno efficace di una Europassistance, ad esempio. Naturalmente tutte le informazioni inerenti la società devono (e sono) riportate in calce sulle Condizioni di contratto. Columbus è un’assicurazione seria che in passato è stata sottoscritta da società come Lloyd’s di Londra.
    In questo caso hai però avuto un disservizio e a questo bisogna trovare rimedio: la cosa migliore sarebbe inviare una “registered letter” (raccomandata A/R) dagli Stati Uniti alla sede principale di Columbus, in inglese spiegando l’accaduto:
    Columbus Direct
    17 Devonshire Square
    London EC2M 4SQ
    Regno Unito

    Fai dunque valere i tuoi diritti!

    Saluti

  • alan
    Postato alle 13:14h, 23 maggio Rispondi

    Caro Roberto,

    prima di tutto grazie mille per il tuo utilissimo sito.

    Partirò questo agosto con un gruppo di 8 amici in Grecia. Oltre alle spese per il viaggio aereo volevamo assicurarci anche per la casa che abbiamo affittato già da marzo da un privato (esiste un contratto). Ci sono compagnie che riconoscono contratti tra privati? Vale la pena assicurarci indipendentemente o fare un’unica assicurazione?

    Nel caso i nostri piani ferie al lavoro dovessero cambiare, c’è un’assicurazione che riconosce questa eccezione, o solo per malattie, ecc.?

    Un’ultima cosa, vista la situazione attuale della Grecia, se ci fosse un evento imprevisto (scioperi, ecc.) ci sono assicurazioni che riconoscono questi problemi?

    Grazie in anticipo!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:10h, 23 maggio Rispondi

    Ciao Alan,

    purtroppo non so dirti se esistono assicurazioni viaggio che coprono l’affitto di un appartamento con contratto effettuato tra privati.. Ho provato a dare uno sguardo alle condizioni generali delle compagnie citate nel blog ma non ho trovato informazioni a riguardo. Per una richiesta così specifica, ti conviene contattare il servizio clienti dell’assicurazione oppure inviare una email. Ricorda che le polizze annullamento viaggio devono essere stipulate entro un certo limite di tempo da quando hai stipulato il contratto di locazione o acquistato i biglietti di viaggio. Prova a contattare Europassistance (www.prontopolizza.it): nelle condizioni di contratto della polizza contro l’annullamento del viaggio non vengono specificati quali motivazione sono accettate, quindi è probabile che vengano compresi tutti quegli eventi imprevedibili e documentabili (dunque anche uno spostamento delle ferie). Ti confermo inoltre che le polizze annullamento non credo coprano in caso di sciopero, Viaggi Sicuri ha una polizza (ORO) che copre il ritardo del viaggio se superiore alle 8 ore in caso di scioperi non preannunciati dai media. Il massimale arriva fino a 100€ per persona.

    Buon viaggio

  • Laura
    Postato alle 13:56h, 14 maggio Rispondi

    Buongiorno Roberto, vista la Tua competenza e disponibilità vorrei chiederti un parere.
    Sono in partenza per New York, dove starò una settimana, ed ho già stipulato un’assicurazione annullamento volo e spese mediche con Expedia, quando ho acquistato il volo.
    La copertura delle spese mediche è molto bassa (Euro 50.000,00), quindi ho deciso di integrarla e sono molto indecisa tra ViaggiSicuri e Columbus. A parità di servizi la prima costa un pò meno, però vorrei essere più tranquilla sentendo il parere di chi ha “testato” le assicurazioni…infatti ho letto qualche esperienza negativa, ma solo relativamente a ViaggiSicuri.
    Grazie mille per l’ottimo servizio.
    Laura

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:36h, 14 maggio Rispondi

    Ciao Laura,

    Viaggi Sicuri e Columbus sono due compagnie totalmente affidabili. Ti consiglio di non dare troppa rilevanza ai commenti che trovi sui vari forum in quanto non conosciamo la situazione che ha portato al disservizio o al negato rimborso: decidi con la tua testa confrontando attentamente le condizioni di contratto delle due compagnie! Viaggi Sicuri inoltre è sul mercato da più anni e di conseguenza a raccolto più commenti rispetto all’altra compagnia.

    Buon viaggio

  • kitty
    Postato alle 23:21h, 07 maggio Rispondi

    Ciao Roberto, devo recarmi negli usa con la mia famiglia. siamo in 5 e sto cercando di capire quale compagnia mi offre la polizza sanitaria più adatta. Ho visitato i siti di Mondial, Columbus, Viaggiare sicuri etc. Sicuramente il preventivo di viaggiare sicuri è interessante, peccato che non riesco a recuperare i dettagli della polizza. come posso fare?
    Grazie per il tuo prezioso aiuto,
    Kitty

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:12h, 07 maggio Rispondi

    Ciao Kitty,

    si, Viaggi Sicuri ha un ottimo rapporto qualità/prezzo! Le condizioni di contratto le trovi sul loro sito, clicca sul seguente link per scaricare il file in pdf, http://www.viaggisicuri.com/condizioni-generali.php. Se hai ulteriori domande sulle coperture puoi inviare una mail a info@pkctravelinsurance.com oppure contattare il servizio clienti al seguente numero: 0541 51171.

    Buon viaggio

  • francesca
    Postato alle 14:42h, 27 marzo Rispondi

    Ciao Erobert,

    innanzi tutto grazie per queste preziose informazioni. Sto partendo a giorni per la Thailandia e non ho ancora stipulato un assicurazione. sono orientata sulla Columbus direct che mi sembra la più completa e perchè ho letto sul sito che loro pagano direttamente le spese in caso di ricovero etc (senza bisogno di alcun anticipo).
    Ho sentito però che non tutti gli ospedali thailandesi sarebbero convenzionati e quindi non si sarebbe coperti dall’assicurazione in questo caso. Hai mai sentito cun cosa del genere?
    Inoltre sai per caso se anche per utilizzare la polizza in caso di necessità (speriamo di no) si deve lasciare un messaggio in segreteria? o c è un filo diretto? grazie in anticipo!

  • francesca
    Postato alle 14:41h, 27 marzo Rispondi

    ovviamente era ciao “Roberto”…

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:40h, 27 marzo Rispondi

    Ciao Francesca,

    tutte le compagnie assicurative italiane prendono in carico i costi ospedalieri in caso di ricovero dell’Assicurato. In ogni caso, centrale operativa di Columbus è operativa 24 ore su 24, dunque non dovrai lasciare nessun messaggio in segreteria. Tutte le assicurazioni dispongono di una rete di ospedali convenzionati ma la copertura è valida anche qualora ti dovessi recare urgentemente all’ospedale più vicino, anche se non convenzionato. Chiedi comunque conferma di quanto sopra riportato al servizio clienti: 800 986 782.

    Buon viaggio

  • Fabio
    Postato alle 11:24h, 11 marzo Rispondi

    Ciao Roberto,
    vorrei noleggiare un auto durante la mia vacanza a Napoli, ma ho notato che le agenzie di noleggio applicano costi elevati nel caso in cui volessi noleggiare l’auto senza la franchigia furto (fino a 1700 Eur) o danni (fino a 1000 Eur). Il prezzo del noleggio risulta quasi raddoppiare.
    Sul web ho trovato un assicuratore inglese (www.worldwideinsure.com) che ti garantisce la copertura delle franchigie da noleggio auto (in caso di furto/danni)a prezzi veramente competitivi (2/3 Eur al giorno). Sapresti dirmi se sei a conoscenza di questa compagnia e di che reputazione gode? Sembrerebbe che dietro ci sia AXA infatti é a loro che bisogna indirizzare il reclamo in caso di sinistro.
    Grazie anticipatamente
    Fabio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:16h, 11 marzo Rispondi

    Ciao Fabio,

    Worldwideinsure è una compagnia che opera in tutta l’Unione Europea e offre coperture con massimali molto alti a prezzi davvero competitivi. Inoltre, ti confermo che i sottoscrittori sono Axa: un vero e proprio colosso nel campo delle assicurazioni. L’unica pecca, se può essere chiamata così, è che il servizio di emergenza non ha personale che parla italiano e anche il contratto assicurativo è in lingua inglese. E’ consigliabile, dunque, sottoscrivere una polizza con questa compagnia solo se hai un’ottima conoscenza dell’inglese.

    Buon viaggio

  • sandy
    Postato alle 22:13h, 08 marzo Rispondi

    ci sono molti buoni consigli che sto visionando per assicurare un eventuale prossimo viaggio.
    Vorrei segnalare con l’occasione la poca serietà e affidabilità della società FILODIRETTO. Per una pratica di rientro anticipato di un familiare in fin di vita non hanno pagato nulla. Se siete in dubbio, evitate Filodiretto. Grazie ciao

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:04h, 08 marzo Rispondi

    Ciao Sandy,

    mi dispiace molto per il disagio. Purtroppo non conoscendo i dettagli del sinistro non posso fornirti ulteriori precisazioni o informazioni in merito. Ti confermo però che Filo Diretto è una compagnia italiana seria ed efficiente e, qualora lo desiderassi, c’è sempre la possibilità di inoltrare un reclamo e chiedere di rivalutare il sinistro. Il reclamo può essere inviato tramite email al seguente indirizzo di posta elettronica: reclami@filodiretto.it.

    Saluti

  • mino
    Postato alle 20:12h, 29 febbraio Rispondi

    ciao ho dato un occhiata al sito veramente utile vorrei chiederti se queste polizze hanno una validita’ annuale oppure si rinnovano automaticamente per tot. anni , ho visto la polizza della columbus e per le mie esigenze 2/3 viaggi anno mi sembra la migliore come qualita’ prezzo ma non hanno una agenzia a roma?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:00h, 29 febbraio Rispondi

    Ciao Mino,

    molte compagnie hanno una polizza che copre un numero illimitato di viaggi durante l’arco di un anno (polizze Annuali)! Attenzione però: questi viaggi non possono superare un determinato numero di giorni all’estero e questo parametro varia in ogni assicurazione. Per verificare nel dettaglio le coperture dovrai dunque controllare attentamente le condizioni di contratto oppure chiamare il servizio clienti. Non credo che abbiano agenzie, i loro prodotti vengono venduti solamente online. Per ulteriori informazioni ti consiglio di chiamare il call center che risponde al numero 800 986 782.

    Saluti

  • Giovanni
    Postato alle 17:05h, 14 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto innanzitutto complimenti per il servizio che offri, io sono in procinto di un viaggio con mia moglie e mio figlio di 1 anno, premetto che parlo fluentemente l’inglese opteremo per Insurance bookers però mi chiedevo come mai consigli spesso viaggi sicuri in quanto con copertura Oro l’insurance bookers a livello di “coperture-franchigia/prezzo-convenienza” sia nettamente migliore di viaggi sicuri.
    Grazie tante.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:00h, 14 febbraio Rispondi

    Ciao Giovanni,

    in tanti anni di viaggi, le ho testate tutte attivandone anche qualcuna a causa di un infortunio o danno al bagaglio. Dato che citi Viaggi Sicuri, di recente con loro ho avuto un’esperienza molto positiva e un rimborso molto veloce. Per questo preferisco parlare delle assicurazioni che conosco a 360° (se si può dire così!). Ciò non esclude che Insurance Bookers sia una buona scelta.

    Buon viaggio

  • Gian
    Postato alle 18:48h, 08 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto, mi accingo ad un viaggio in india per l’intero mese di febbraio e sono capitato sul tuo sito ora che mi sto interessando per una assicurazione online.
    Un mio conoscente mi propone una polizza con unipol per 260€ che mi pare un po’ cara, se confrontata con unpaio dipreventivi fatti online… Tuper la zona India hai qualche consiglio su cosa possa essere meglio?
    Ciao e grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:45h, 08 gennaio Rispondi

    Ciao Gian,

    tutte le polizze citate nel blog vanno benissimo! Mi preme ricordarti che sul sito del Ministero degli Affari Esteri (www.viaggiaresicuri.it) ci sono alcune zone sconsigliate e quindi escluse dalla copertura assicurativa. Prima della partenza dall’Italia ti invito a controllare queste zone a rischio e, se possibile, evitarle accuratamente durante il viaggio.

    Buon viaggio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:30h, 04 gennaio Rispondi

    Ciao Rocco,

    ti lascio due nominativi:
    1) Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): la polizza oro ha un massimale per eventuali spese mediche all’estero di 8 milioni di euro per persona
    2) Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it): la polizza Mondial Care offre una copertura per spese sanitarie fino a € 155.000 per persona.
    Entrambe le assicurazioni prevedono il pagamento diretto delle spese ospedaliere in caso di necessità. Ti ricordo che è sempre necessario contattare la Centrale Operativa per attivare la presa in carico delle spese in questione.

    Buon viaggio

  • Rocco
    Postato alle 15:49h, 04 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,a febbraio io e mia moglie partiremo per il Brasile e Argentina ,3 settimane le passeremo i Brasile e 1 in Argentina.
    Volevo se possibile un consiglio, non saprei quale compagnia sciegliere per ua poliza assicurativa,non ho molte pretese ma vorrei essere sicuro in caso di malattia che le spese sanitaie non sono a mio carico.
    Grazie Rocco

  • Giovanni
    Postato alle 18:19h, 23 dicembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    bel sito li tuo; sto per intraprendere una vacanza di 66 giorni per la Repubblica Dominicana ho visto la proposta di Columbus direct, la polizza formula assistenza, ciò che volevo chiederti è perché devo inserire le date del viaggio visto che non sono coperto come specificato nelle note generali qui di seguito riportate:(Le garanzie A – ASSISTENZA E RIMPATRIO E SEZIONE A1 – SPESE MEDICHE E DI ALTRA NATURA non sono prestate per i pacchetti Copertura Infortuni in volo per annullamento) ho capito bene e se si perché dovrei pagare quasi 3 giorni inutilmente visto che devo restare 1 giorno a Madrid per prendere il secondo volo, però quello che mi interessa di più è sapere se sono coperto per questi 3 giorni. grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:18h, 23 dicembre Rispondi

    Ciao Giovanni,

    la dicitura riportata sulle condizioni di contratto ti ricorda semplicemente che la copertura della Sezione A (Assistenza, Rimpatrio e Spese Mediche di altra natura) non è compresa qualora acquistassi la polizza “Annullamento” o la polizza “Infortuni in Volo”. Per stipulare correttamente la polizza basta inserire la data di partenza dall’Italia fino all’effettivo rientro in Italia: se acquisti la formula Assistenza sarai coperto per, appunto, Assistenza, Rimpatrio e Spese Mediche anche durante la permanenza a Madrid.

    Buon viaggio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:40h, 14 dicembre Rispondi

    Ciao Manu,

    come già ho riportato in altri commenti, Insurancebookers prevede il pagamento diretto solo in caso di ricovero ospedaliero che superi le 24 ore. Ciò significa che anche per un pronto soccorso potresti anticipare anche ingenti somme visto che in Canada le prestazioni ospedaliere sono molto care. Se vuoi stare tranquilla prova a fare un preventivo con Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): con questa compagnia in caso di spese mediche negli USA sarà necessario contattare le Centrale Operativa appena possibile e per qualsiasi tipo di spesa medica (anche per l’acquisto di un medicinale sotto prescrizione); la Centrale poi prenderà in carico delle spese che l’assicurato ha sostenuto. In caso di spesa indicativamente inferiore ai € 300 la Centrale potrebbe richiedere all’assicurato di anticipare la somma.

    Buon viaggio

  • Manu
    Postato alle 20:01h, 14 dicembre Rispondi

    Gentilissimo Roberto,
    anche io voglio ringraziarti per l’aiuto enorme che ci hai offerto con questo blog! Io e il mio ragazzo partiremo per il Canada per quasi 4 mesi. Ho dato un’occhiata alle diverse compagnie e ai tuoi consigli e per ora propendo per la insurancebookers, perchè è davvero economica rispetto alle altre. L’unico dubbio è che, come hai detto, dovremmo anticipare le spese mediche. Non avendo la minima idea dei costi della sanità canadese, cosa potrebbe capitare? Cioè, quanto dovremmo anticipare per una visita o in generale per uno di questi eventi che non vengono coperti dall’assicurazione nell’immediato? Grazie mille in anticipo…

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:36h, 05 dicembre Rispondi

    Ciao Emanuela,

    prova a fare qualche preventivo con Europ Assistance o Mondial Assistance. Dubito che in caso di gravidanza iniziata all’estero, saresti coperta per il parto.
    Ti ricordo infatti che tutte le assicurazioni viaggio presenti sul mercato italiano hanno delle limitazioni precise sulla gravidanza. Ti consiglio vivamente di leggere il contratto del prodotto assicurativo che decidi di acquistare e per qualsiasi dubbio, chiamare direttamente il call center dell’assicurazione interessata.

    Buon viaggio

  • Emanuela
    Postato alle 22:16h, 05 dicembre Rispondi

    Salve Roberto,
    quale assicurazione mi consigli per un soggiorno di 90 gg in Kenya? Tieni presente che farò il possibile per ottenere una estensione del visto di altri 90 gg…non escludo una gravidanza durante questo periodo, trattasi di “riavvicinamento familiare”, io e il mio ragazzo (keniota)desideriamo avere un figlio ma, non so ancora se vorrò partorire in Kenya o in Italia.
    Ti ringrazio infinitamente per la tua disponibilità.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 03:31h, 22 novembre Rispondi

    Ciao Monica,

    ti chiedo scusa per il ritardo nella risposta, probabilmente sei già partita! Voglio comunque tranquillizzarti: sia Viaggi Sicuri che Columbus Direct offrono ottimi prodotti assicurativi. Mi raccomando, in caso di spese mediche negli Stati Uniti è molto importante contattare la Centrale Operativa di riferimento appena possibile!

    Buon proseguimento di viaggio

  • Monica
    Postato alle 02:48h, 22 novembre Rispondi

    Ciao Roberto, innanzitutto complimenti per il sito!
    Io tra una settimana parto per gli USA con mia madre (io ho 27 anni e lei 52) per tre settimane, e stiamo a casa di un nostro parente. Due anni fa sono partita per un mese e nella fretta (e ignoranza) avevo stipulato un contratto con Mondial pagato molto ma fortunatamente non l’ho dovuta utilizzare. Questa volta mi sto informando per tempo e sono indecisa tra Columbus e Viaggi sicuri, per il prezzo molto competitivo. Io non ho necessità di assistenza legale in quanto ho mio cugino là che mi può aiutare e questo vale anche per il call center in lingua inglese. Non soffriamo di patologie pregresse e staremo quasi sempre al mare quindi rischi di incidenti ecc sono ridotti al minimo. Tu quale mi consigli? Grazie mille!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:45h, 31 ottobre Rispondi

    Ciao Luca,

    Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) non copre qualsiasi richiesta di indennizzo che deriva da una patologia preesistente e, chiaramente, non prenderà in carico eventuali spese mediche per una patologia per cui sei in lista di attesa. In questo specifico caso dunque non sarai coperto per eventuali cure legate al diabete e al tunnel carpale. Ti confermo che eventuali spese mediche non legate alle patologie pregresse sono tranquillamente coperte. Ti consiglio comunque di scrivere una mail a Viaggi Sicuri per avere informazioni.. Io però ti consiglio di acquistare una polizza con Mondial Assistance (800 408 804) Che copre anche le patologie pregresse. Non so però se coprirebbero il tunnel carpale, devi chiedere a loro.

    Buon viaggio

  • Luca
    Postato alle 17:44h, 31 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto,
    sono in partenza per l’Argentina (tra 10 giorni) con mia moglie.
    Volevo fare una buona assicurazione con copertura medica e infortuni.
    Viaggi sicuri mi sembra piuttosto interessante. Come funziona il discorso delle patologie pregresse e le attese di intervento? Io ad esempio sono diabetico e sto aspettando di fare un intervento (day hospital) di tunnel carpale. Sicuramente queste patologie non mi daranno problemi nel breve periodo del viaggio. Sono comunque coperto per qualsiasi problema dovesse insorgere per problemi diversi dai suddetti? Li devo comunque dichiarare quando stipulo la polizza?
    Grazie per la tua cortese risposta.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:00h, 14 ottobre Rispondi

    Ciao Nicola,

    effettivamente una copertura di 30.000 euro in caso di spese mediche sono davvero pochi! Posso confermarti che quasi tutte le assicurazioni viaggio italiane sono accettate a Cuba, le uniche a non esserlo sono quelle sottoscritte dalla compagnia americana Chartis, dunque la Travel Guard, Columbus Direct e Insurance Bookers.
    Prova a fare un preventivo con Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): questa assicurazione sottoscrive polizze con massimali milionari in caso di spese mediche a Cuba (e in tutto il Sud America) a prezzi molto convenienti. Per quanto riguarda la Repubblica Dominicana, non ho idea di cosa offrono le polizze locali ma sicuramente ti consiglio di stipularne una prima della tua partenza dall’Italia, in questo modo sei coperto per l’intero viaggio, anche per il volo di andata.
    Per i voli: se desideri coprire i voli internazionali ed interni contro l’annullamento in caso di malattia, è possibile, basta inserire il costo totale di tutti i servizi prenotati prima della partenza dall’Italia. Se invece, vuoi proteggerti per eventuali ritardi i voli interni sono spesso esclusi dalla copertura delle polizze che prevedono una garanzia per Ritardi o cancellazioni del volo.
    Per quanto riguarda il trasferimento in un ospedale più attrezzato od il rimpatrio, posso confermarti che è l’assicurazione, in accordo con i medici che hanno in cura l’assicurato, che autorizzano e organizzano il trasferimento/rimpatrio.

    Saluti

  • nicola
    Postato alle 13:38h, 14 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto grazie per le preziose informazioni che ci dai..!
    Ho 60 anni.
    Verso la metà di novembre dovrei fare un viaggio-vacanza, di circa 45gg, devo ancora decidere tra Cuba o R.Domenicana.
    L’agenzia che mi sono rivolto per informazioni e prezzi, specializzata per i viaggi a Cuba, mi ha proposto Ami Assistance di Filodiretto,con un massimale di 30.000 euro, franchigio 50euro, a me sembrano pochi, se dovesse succedere qualcosa di serio, 30.000euro possono bastare?
    Vorrei sapere anche se le assicurazioni coprono solo i voli a/r, oppure anche i voli interni fatti nell’arco dei 45-60 gg. Esempio a Cuba se mi sposto in aereo dall’Habana a Santiago….
    C’è una lista delle assicurazioni convenzionate con Cuba?
    Mentre per R.domenicana, un mio amico mi ha consigliato di farla in loco, perché costa meno, tu cosa mi consigli?
    Invece a gennaio vorrei svernare tra Ecuador e Perù per circa 3 mesi e forse più, cosa mi consigli.
    Ho qualche dubbio da quando ho letto il caso Anselmi, che è morto in ospedale a Cuba, non so se l’hai seguito…
    Se uno sta male chi è decide se è il caso di trasferirlo in un altro ospedale, o per il rimpatrio.
    Grazie e scusa per le troppe domande, ma purtroppo è la prima volta che mi appresto ad uscire fuori dall’Italia con tutti i “timori” del caso.
    Grazie infinite
    Saluti Nicola

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:31h, 29 settembre Rispondi

    Ciao Raffaele,

    ti confermo che Viaggi Sicuri è considerata un’assicurazione molto affidabile, le lamentele ci sono per tutte le assicurazioni viaggio e nella mia esperienza quando un cliente invece si trova bene, raramente lascia commenti su internet..

    Saluti

  • Raffaele
    Postato alle 14:27h, 29 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    parto tra 18 giorni per l’Argentina con moglie e bimba di 15 mesi.
    Volevo fare una buona assicurazione con copertura medica, infortuni, eventualmente bagagli.
    ho visto viaggi sicuri e europ assistance.
    non ce paragone come offerte, ma leggendo su vari forum ho visto anche alcune lamentele per ritardi nei rimborsi o difficoltà di comunicazione con viaggi sicuri.Ti risulta? E’ ancora affidabile?Hai altri consigli o suggerimenti? Grazie sempre per la tua disponibilità

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:51h, 28 settembre Rispondi

    Riciao Pino,

    grazie della precisazione! Si è vero, nella polizza Platino di Travel Guard il massimale non c’è. O meglio, c’è ma varia in base al costo totale del viaggio!

    Saluti

  • Pino
    Postato alle 23:48h, 28 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    Scusa se intervengo ancora ma ho fatto una imprecisazione .Per quanto riguarda i massimali per l’annullamento viaggio di 2000,00 € va bene per Columbus premium, ma per TravelGuard platino la dicitura é:”il rimborso e’il costo finale del viaggio come da fattura”.
    Grazie e complimenti per il tuo interessantissimo sito.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:12h, 28 settembre Rispondi

    Ciao Pino,

    certamente, in caso di annullamento del viaggio per un motivo accettato dall’assicurazione verrai rimborsato dei biglietti aerei acquistati prima della partenza dall’Italia. Ho dato uno sguardo alle condizioni di contratto nelle polizze di Travel Guard e Columbus ma non ho trovato niente sul rimborso anche delle tasse aeroportuali.
    Ti confermo inoltre che il servizio clienti e la centrale operativa rispondono in italiano.

    Buon viaggio

  • Pino
    Postato alle 23:11h, 28 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    devo andare in Argentina a novembre per 3 settimane ed e’ un viaggio fai da te. Ad agosto ho comperato i voli internazionali e quelli interni, per quanto riguarda gli alberghi li ho prenotati con booking.com per cui non li ho ancora pagati e ho la possibilita’ di cancellarli senza penalita’ fino ad un giorno prima del mio arrivo.
    Vorrei sapere se con TravelGuard platinum o con la Columbus premium, con un massimale di 2000,00 € a persona , in caso di annullamento mi vengano riconosciute le spese dei biglietti aerei ,visto che gli alberghi posso cancellarli senza nessuna penalita’.
    Vorrei inoltre sapere se TravelGuard in caso di assistenza ha un sito in Italia e se rispondono in italiano.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:26h, 28 settembre Rispondi

    Ciao Enrico,

    Viaggi Sicuri paga direttamente le spese mediche che superano indicativamente 300 euro; l’importante è contattare appena possibile la centrale operativa. Per tutte le piccole spese mediche invece, potrai chiedere il risarcimento al rientro in Italia. Insurancebookers, prevede il pagamento diretto solamente in caso di ricovero ospedaliero che superi le 24 ore.

    Buon viaggio

  • Enrico
    Postato alle 12:27h, 28 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    approfitto anche io della tua gentile consulenza.Tra poco partirò con il visto Vacanza-lavoro per 6 mesi in Canada. Seguendo anche le tue precedenti risposte, ho ristretto il cerchio a Viaggi sicuri(circa 600 euro con l’opzione argento), oppure insurancebookers(circa 470 euro con opzione platino). Tu quale mi consiglieresti? Viaggi sicuri se non sbaglio paga direttamente le spese. però insurancebookers ha il massimale illimitato.

    Grazie mille per la risposta.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:24h, 24 settembre Rispondi

    Ciao Sara,

    mi dispiace molto ma purtroppo non conosco un’altra polizza che copre le patologie preesistenti. Mondial Assistance (800 408 804) conferma che le spese non ospedaliere (visite mediche e acquisto di medicinali) sono a rimborso e non avrai bisogno di una preventiva autorizzazione dalla Centrale Operativa. Il massimale è di € 1.300 nell’area Stati Uniti e Canada.

    Buon Viaggio

  • Sara
    Postato alle 12:22h, 24 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    avrei bisogno di un’informazione. Devo fare un viaggio di 2 settimane in USA.
    Ho dato un occhio alle domande precedenti e ho visto che Mondial Assistence è l’unica che copre le malattie pregresse. Ho anche visto che ha un massimale molto basso per le spese mediche senza ricovero.
    Io ho una patologia pregressa che potrebbe richiedere un intervento medico senza necessariamente il ricovero…quale polizza mi consigli?
    Nel mio caso è meglio comunque la Mondial oppure dovrei orientarmi su una polizza con un massimale per le spese mediche senza ricovero più alto?
    Grazie per la disponibilità e complimenti per il sito!
    Sara

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:23h, 23 settembre Rispondi

    Ciao Leonardo,

    ti lascio due nominativi di compagnie che offrono polizze annuali multi viaggio:
    1. Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): con questa compagnia è possibile stipulare una polizza della durata annuale per un numero di viaggi illimitati durante l’arco di un anno. I viaggi non possono superare i 30 giorni di permanenza all’estero (45 giorni se si acquista anche l’estensione business nella copertura oro). Il massimale delle spese mediche nella polizza oro è di 8 milioni di euro.
    2. Europassistance (www.prontopolizza.it): stesso discorso di Viaggi Sicuri solo che ogni viaggio non può superare i 90 gg. di permanenza all’estero. Mi preme dirti che questa polizza ha una pecca rispetto a Viaggi Sicuri: il massimale delle spese mediche è decisamente basso: € 200.000).
    Saluti

  • Leonardo
    Postato alle 15:23h, 23 settembre Rispondi

    Caro Roberto,
    io ho bisogno di una assicurazione viaggio di tipo annuale (che comprenda tutto, sia malattia o infortuni, sia bagaglio, oggetti personali, volo, albergo, ecc) in quanto viaggio molto spesso in tutto il mondo. Non ho nessun problema se e’ solo in inglese.
    grazie
    ciao
    leonardo

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:24h, 21 settembre Rispondi

    Ciao Giorgio,

    prova con Mondial Assistance (www.e-mondial.it) o Europaassistance (www.prontopolizza.it). Entrambe, le compagnie confermano che il trekking è coperto a qualsiasi altitudine. Però, siccome non è riportato nelle condizioni di contratto, ti consiglio di ricontattare i call center e di farti inviare una conferma scritta tramite email della copertura.

    Buon viaggio

  • Giorgio
    Postato alle 12:48h, 21 settembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    io e mia moglie andremo in Peru’ e Bolivia per 3 settimane ad Ottobre. Faremo spesso trekking ad alte quote ( dai 2000 in su ) . Quale assicuraione consigli ? Grazie e ciao Giorgio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:35h, 24 agosto Rispondi

    Ciao Nicola,

    Ho dato uno sguardo alle coperture e sono d’accordo con te: il massimale per le spese mediche non è molto alto! Le restanti coperture invece sono buone.
    Spero di aver capito la tua seconda domanda: in caso di coassicurazione dovrai chiedere il rimborso del sinistro prima all’altra assicurazione (nel tuo caso la Unipol), dopodiché Europea Assicurazioni ti risarcirà la restante parte che Unipol non ti ha rimborsato, qualora ci dovesse essere! .

    Buon viaggio

  • nicola alessandrini
    Postato alle 17:58h, 24 agosto Rispondi

    Ciao Roberto, innanzitutto complimento per il sito web.
    Fra un mese (esatto) mi sposo, e andremo in viaggio di nozze per 31 gg. in Australia e Isole Cook.
    Ho analizzato varie assicurazioni viaggio. Premetto che due anni fa, per altro viaggio effettuato in Costa Rica (sempre con zaino in spalla itinerante) avevo sottoscritto polizza con tedesca Hanse Merkur.
    Questa volta, fra le varie che ho trovato, anche sotto consiglio esterno, sarei indirizzato ad acquistare la polizza Complete Cover Plus della Europaeische Reiseversicherung (www.europaeische.at), compagnia austriaca facente parte del gruppo europeo a cui fa capo anche Viaggi Sicuri (polizza Base Mondo/Argento Mondo). Fra queste due, a parte il prezzo che risulta inferiore, trovo che ci siano coperture migliori (vedi sopratutto Responsabilità Civile e tutela legale, spese di recupero salvataggio, non da ultimo l’assenza di franchigie su varie coperture singole…). Unico neo all’apparenza sembrerebbe la minor copertura delle spese mediche.
    Cosa ne pensi? sai come sono…ovviamente già informato che il Call Center parla inglese.

    Altra cosa: sulle condizioni di contratto c’è scritto che la copertura è sussidiaria. Poiché io già dispongo di assicurazione sanitaria tramite il mio datore di lavoro (Unipol), come funziona in questo caso?
    E’ normale che la copertura sia di questo tipo?

    ti ringrazio molto per l’aiuto che vorrai darmi
    Un caro saluto Nicola da Trento (eventualmente se hai bisogno ti mando l’information sheet di Travel C. Plus, che trovi peraltro sul sito).

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:30h, 12 agosto Rispondi

    Ciao Laura,

    anche io ti consiglio di stipulare una polizza per tutto il soggiorno in quanto molte prestazioni sono escluse dalla convenzione con l’Australia. Molte assicurazioni viaggio coprono soggiorni con durata massima di 365 giorni. Per cui dovresti contattarli per sapere se è possibile prolungare la copertura alla scadenza del primo anno dall’estero, non ti assicuro che questo sia possibile! Ecco due nominativi:
    1. Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): la copertura argento ha un massimale di 5 milioni di euro e molte altre garanzie come ad esempio quelle per perdita, danneggiamento o furto del bagaglio personale.
    2. Europassistance (www.prontopolizza.it): il prodotto Viaggi No Stop offre una copertura per spese mediche fino a € 200.000.

    Buon viaggio

  • Laura
    Postato alle 15:35h, 12 agosto Rispondi

    Salve,
    probabilmente a dicembre partirò per l’Australia con un Visa Working Holiday di 1 (forse 2, in quanto rinnovabile) anni.
    Stavo dando un’occhiata alle polizze assicurative. Ho sentito che, grazie ad una speciale convenzione Italia-Australia per i primi 6 mesi si è coperti, però ho letto su diversi forum che consigliano di stipulare comunque un’assicurazione privata per tutta la durata della permanenza (quindi 1 anno, forse 2), in quanto l’altra non copre tutte le spese (ad esempio il trasporto in ambulanza all’ospedale… ho letto di gente che si è vista recapitare a casa bollette di $1000!!!).
    Quale assicurazione mi consiglia?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:18h, 09 agosto Rispondi

    Ciao Monica,

    per le destinazioni Europee Travel Guard costa meno rispetto ad altre compagnie. Travel Guard è una compagnia assicurativa sottoscritta da Chartis, dunque affidabile. Tutte le varie esclusioni dei prodotti assicurativi sono riportate nelle condizioni di contratto scaricabili dal sito internet.

    Buon Viaggio

  • Monica
    Postato alle 10:04h, 09 agosto Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per la rubrica che mi sembra molto utile. Io sto per partire per un viaggio itinerante (Croazia, Montenegro e Albania). Ho fatto alcuni preventivi (eMondial, Europe assistance, Viaggi sicuri) che si aggirano attorno ai 70-80€ e poi ho fatto un preventivo con Travel Guard che mi costa la metà. Come mai tanta differenza? …sono un po’ perplessa.
    Grazie!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:14h, 05 agosto Rispondi

    Ciao Alessio,

    scusami per il ritardo nella risposta, ormai sarai già in partenza per il tuo viaggio. Di seguito ti riporto comunque le risposte:
    – Viaggi Sicuri è regolarmente riconosciuta per viaggi a Cuba! La lista inserita nel link che mi hai inviato non riporta tutte le assicurazioni italiane riconosciute ma solo un elenco puramente indicativo.
    – alcune assicurazioni inglese coprono anche i residenti della UE. Purtroppo però in questo caso la Thomas Cook copre solo residenti nel Regno Unito. La nota è inserita nella Home (Page http://www.thomascook.com/holiday-extras/travel-insurance/) nella mascherina del preventivo collocata a sinistra.

    Buon Viaggio

  • alessio
    Postato alle 21:58h, 05 agosto Rispondi

    ciao, vorrei chiederti un paio di cose, il 10 parto per cuba ed ho scoperto che dall’1 maggio occorre avere un assicurazione (legge cubana) che è fattibile in loco per 40cuc (circa 30 €) ma con massimali di 4mila euro, per cui per 50€ in piu vorrei farne una completa di rimpatrio,bagaglio smarrito e massimali piu alti….
    sul sito http://thisiscuba.net/assicurazione-sanitaria-a-cuba-ecco-i-prezzi-e-cosa-fare-per-viaggiare-assicurati/ c’è l’elenco delle assicurazioni riconosciute dal governo cubano, le mie domande sono due:
    – la viaggi sicuri mi propone un buon qualità-prezzo ma non la vedo nell’elenco delle ‘riconosciute’ benchè facendo il preventivo sul loro sito cuba sia inclusa nelle mete caraibiche coperte
    – è possibile per un italiano fare un assicurazione con una compagnia estera? ad esempio ho trovato molto conveniente thomas cook (che con 75€ offre tutto per viaggi multipli per un anno)….

    grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:10h, 02 agosto Rispondi

    Ciao Marta,

    entrambe le compagnie sono affidabili e con un rapporto qualità/prezzo ottimo. Columbus ha, solo un specificati alcuni sotto massimali nella garanzia “Assistenza e Rimpatrio” che vanno tenuti in considerazione prima della stipula.

    Buon Viaggio

  • Marta
    Postato alle 18:08h, 02 agosto Rispondi

    Buonasera Roberto! Per un viaggio di 25 giorni negli states sono indecisa tra columbus direct premium oppure viaggi sicuri oro! Cosa mi consigli? Grazie per la tua disponibilità e per il sito veramente ben fatto! :)

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:05h, 01 agosto Rispondi

    Ciao Sergio,

    attenzione: la polizza argento di Viaggi Sicuri non copre l’annullamento viaggio! Forse ti riferisci alla garanzia mancata partenza che prevede il rimborso di un nuovo biglietto di viaggio qualora l’assicurato non riuscisse ad arrivare in tempo all’aeroporto a causa di guasti al veicolo o incidente stradale. La copertura dunque presuppone che l’assicurato parta con il primo volo disponibile (è scritto nelle Condizioni Generali di Polizza e nelle Domande Frequenti, link: http://www.viaggisicuri.com/faq.php#copertureassicurative)
    La polizza annullamento viaggio invece è un prodotto separato ed è acquistabile entro 48 ore dalla data di prenotazione del viaggio o, lo stesso giorno della prenotazione, se la partenza avviene entro 14 giorni. Se ritieni importante essere coperto anche per l’annullamento hai 2 scelte: stipulare due polizze separate con Viaggi Sicuri oppure acquistare la polizza Columbus senza l’esonero delle franchigie!

    Buon Viaggio

  • Sergio
    Postato alle 11:55h, 01 agosto Rispondi

    Ciao Roberto, grazie per le info che condividi sono molto utili. Vorrei chiederti un parere tra due possibilità assicurative quella della Columbus (premium) e quella di Viaggi Sicuri (argento mondo) che mi embrano le più adatte per le mie possibilità ed hanno lo stesso prezzo. Siamo una famiglia di 5 persone 2 adulti e 3 bambini e staremo tre settimane in indonesia. La poliza viaggi sicuri mi permette di non avere franchigie, mi sembra una cosa importanete ma l’annullamento copre solo 1.000 euro contro i 2000 della columbus.
    Grazie ancora per la tua diponibilità.

    Sergio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:32h, 28 luglio Rispondi

    Ciao Marco,

    ti confermo che Columbus e Viaggi Sicuri sono compagnie serie e affidabili. Columbus prevede alcuni sub-limiti che Viaggi Sicuri non ha (parlo della garanzia “Assistenza e Rimpatrio”). Dunque ti consiglio di leggere le condizioni contrattuali di queste compagnie prima di sottoscrivere una polizza online!

    Buon Viaggio

  • marco
    Postato alle 17:37h, 28 luglio Rispondi

    ciao roberto,
    a breve partiro per il messico e volevo stipulare un assicurazione dal momento che ho noleggiato una macchina e volevo tutelarmi in caso di incidente, visto che il noleggio nn ha nessun tipo di copertura per i passeggeri.
    ho visto sia viaggiare sicuri si columbus quale mi consigli?? sono affidabili e sicure??
    grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:29h, 26 luglio Rispondi

    Ciao Federico,

    Europassistance e Mondial Assistance sono compagnie assicurative decisamente affidabili, la Globy Student ha un massimale bassissimo di € 50.000 per le spese mediche mentre il Pacchetto 365 di Europ Assistance è un poì meglio: € 250.000 per spese mediche. Perché non guardi le offerte online che sono molto convenienti? Viaggi Sicuri, ad esempio, ha un massimale di 5 milioni di euro per spese sanitarie nella polizza Studente Deluxe. Prova a calcolare un preventivo su http://www.viaggisicuri.com.

    Buon Viaggio

  • Federico
    Postato alle 17:27h, 26 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    innanzitutto complimenti per il sito, davvero molto utile!
    Ti volevo chiedere un consiglio, mi recherò a settembre per un viaggio studio di 10 mesi a Shanghai. Devo stipulare una assicurazione medica e mi sono state proposte il “Pacchetto 365″ della Europ Assistance e “Globy Student” della Mondial Assistance. Come prezzo sono paritetiche… il massimale è però più alto nella Europ. Tu cosa mi consiglieresti (anche una terza)?
    Grazie mille, Federico

  • Roberto Ricci
    Postato alle 14:29h, 18 luglio Rispondi

    Ciao Chiara,

    non mi stancherò mai di ricordare che le recensioni su internet sono alcune volte fuorvianti. Ci sono persone che tappezzano la rete di brutte recensioni su un prodotto quando in realtà non hanno letto il contratto. Mondial Assistance è un’ottima compagnia, molto efficiente per quanto riguarda l’assistenza medica. In ogni caso ti lascio i nominativi di altre due compagnie assicurative altrettanto affidabili:
    1. Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): la polizza Oro copre le spese mediche fino a 8 milioni di euro.
    2. Europassistance (www.prontopolizza.it): la formula Viaggi No Stop ha, invece, un massimale a scelta per le spese mediche fino a € 500.000.

    Buon Viaggio

  • chiara maggio
    Postato alle 13:20h, 18 luglio Rispondi

    Ciao, grazie per il tuo sito lo trovo davvero utile e prezioso!
    A settembre parto per due mesi e mezzo e vado in ecuador in amazzonia. Che assicurazione mi consigli di fare? Non ho letto buone recensioni sulla Mondial assitance nonostante sia consigliata dall’ambasciata Italiana a Quito. hai dei consigli?
    Grazie mille

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:26h, 17 luglio Rispondi

    Ciao Paolo,

    Columbus anticipa le spese per ricovero ospedaliero mentre in caso di una visita medica verrai rimborsato al rientro in Italia.
    Mondial Long Stay non copre fino a 4 mesi, prova dunque a fare un preventivo anche con Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): in caso di spese mediche negli Stati Uniti sarà necessario contattare la centrale operativa appena possibile, dopodiché l’assicurazione prenderà direttamente in carico i costi. Mi hanno confermato che in caso di visita medica ed acquisto di farmaci prescritti la centrale operativa potrebbe chiedere l’anticipo da parte dell’assicurato fino ad un massimo di € 300 (indicativamente).

    Buon viaggio

  • Paolo
    Postato alle 13:01h, 17 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    mi sto per trasferire negli USA e parto questo venerdì. Sono alla ricerca di un’assicurazione di almeno 4 mesi che anticipi eventuali spese sanitarie, sia di ricovero, sia per visite mediche presso il medico di base. Se ho ben capito Mondial Assistance (Long stay – max 100 gg) anticipa le spese sanitarie di ricovero fino a 300.000 euro e le spese mediche di base fino a 1.300 euro.

    Anche Columbus anticipa le spese se ho ben capito.

    Quale mi consiglieresti per cortesia? Vorrei una polizza di che mi anticipasse non solo le spese di ricovero, ma anche quelle per una normale visita dal medico di base.

    Grazie per l’attenzione ed un tuo eventuale consiglio.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 11:43h, 08 luglio Rispondi

    Ciao Angela,

    mi dispiace molto per il problema che hai avuto, nella polizza è compreso l’annullamento del viaggio con un massimale fino a € 1.250 (con una franchigia di € 25). Nelle condizioni di contratto era necessario però dare comunicazione della rinuncia al viaggio entro 5 giorni dall’evento. Ti consiglio dunque di inoltrare la richiesta appena possibile attraverso il sito http://www.ilmiosinistro.it nella sezione “Denuncia il tuo sinistro”. Consulta sempre le condizioni di contratto scaricabili dal sito http://www.easyjet.com: https://insurance.easyjet.com/mawl/inside/ezy/it?actionName=homenavigation_documentSingleTrip

    Saluti

  • Angela
    Postato alle 11:12h, 08 luglio Rispondi

    Salve Roberto ho prenotato a novembre un volo con easyjet partenza il 24 luglio e ho acquistato anche l’assicurazione mondial assistance all inclusive.
    Ha dicembre io ho avuto un’ischemia cerebrale e sono stata ricoverata 8 giorni dovendo rinunciare al viaggio per questo problema rientra nel rimborso dell’assicurazione?
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:50h, 06 luglio Rispondi

    Ciao Claudia,

    si, ti confermo che la polizza platino di Insurancebookers non prevede franchigie in caso di annullamento viaggio! Ha il vantaggio di avere la garanzia Annullamento assieme ad altre coperture come le spese mediche durante il viaggio. Dato che avrai due assicurazioni (polizza con agenzia e polizza Platino InsuranceBookers), in caso di sinistro per legge hai l’obbligo di contattare entrambe le assicurazioni.
    Confermo che InsuranceBookers offre anche una polizza Annullamento a se stante ad un costo maggiore e con una franchigia abbastanza alta alta. Non c’è nessun inganno, sono quasi sicuro che si tratti di una semplice operazione commerciale!

    Buon Viaggio

  • Claudia
    Postato alle 22:38h, 06 luglio Rispondi

    Buonasera Roberto,
    a dicembre io e il compagno partiremo in viaggio di nozze per un tour dell’argentina di 19 giorni (costo 9.200 euro). Con l’agenzia di viaggio abbiamo stipulato una polizza che non prevede il risarcimento per annullamento. Abbiamo quindi dediso di integrarla con un altra polizza. l’agenzia ci propone una polizza senza franchigia al costo di euro 700,00 mentre noi abbiamo fatto richiesta di preventivo su internet con insurancebooker, la cui polizza platino senza franchigia ci costa solo 158 euro! cosa ne dice?

    ho pure scritto una mail alla insurance booker che ci ha confermato che non c’è franchigia!!!

    Rimango in attesa di un suo parere!
    grazie
    claudia

    ps. non le sembra strano che insurance booker ha anche una polizza per la cancellazione che da preventivo ci costerebbe 380 euro e che ha una franchigia del 20%???

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:24h, 04 luglio Rispondi

    Ciao Nadia,

    nessuna delle tre compagnie assicurative che hai citato copre le patologie pregresse. Le spese mediche in Canada sono molto elevate e ti consiglio di stipulare una polizza che abbia una copertura anche per le preesistenze. Dai un’occhiata ai prodotti di Mondial Assistance (www.e-mondial.it).

    Buon Viaggio,

    RR

  • Nadia
    Postato alle 14:34h, 04 luglio Rispondi

    Buongiorno Roberto,
    Fra 1 mese mi recherò in Canada per 15 giorni, vorrei stipularer un’assicurazione he copra eventuali spese sanitarie (ho una patologia pregressa), ho visitato vari portali che offrono queste soluzioni ma…qual’è la migliore tra Insurance Bookers, Europ Assistance e Viaggi sicuri?
    Grazie mille Nadia

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:12h, 28 giugno Rispondi

    Ciao Monica,

    Insurancebookers prevede il pagamento diretto solo in caso di ricovero ospedaliero (a patto che l’assicurato contatti quanto prima la centrale operativa). Per tutte le altre spese ambulatoriali il pagamento verrà fatto tramite rimborso, al rientro in Italia. La stessa regola vale per Columbus Direct. Sono entrambi sottoscritti da Chartis, dunque le condizioni di contratto sono simili.
    Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) invece non fa distinzione tra ricovero e non: questa compagnia, per l’area Stati Uniti/Canada/Caraibi, offre il pagamento diretto di tutte le prestazioni sanitarie ingenti. Solo in caso di importi bassi difatti la centrale operativa chiederà all’assicurato di anticipare la somma. Mi raccomando, in caso di spese mediche sarà necessario contattare la centrale appena possibile!

    Buon Viaggio

  • Monica
    Postato alle 19:58h, 28 giugno Rispondi

    Ciao Roberto,
    devo andare negli USA per 3 settimane e volevo fare un’assicuraione che coprisse spese mediche. Tra le più competitive ho trovato la Columbus e,ancora meglio, la Insurance Bookers.
    La principale differenza che colgo tra le due è che la Columbus non ti fa “sborsare” i soldi in loco in caso di prestazione medica, ma anticipa lei, mentre ocn insurance bookers paghi tu e poi chiedi il risarcimento.
    Ho capito correttamente? Tu cosa ritieni meno rischioso fare?

    Grazie e complimenti per l’ottimo servizio!
    Monica

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:05h, 28 giugno Rispondi

    Ciao Annamaria,

    tutte le compagnie accennate nel tuo commento vanno benissimo! Ti ricordo che World Nomads non ha personale parlante in italiano e, dunque, in caso di emergenza medica dovrai essere in grado di affrontare una conversazione telefonica in inglese. Il call center di Insurancebookers, a volte risponde in un italiano un po’ incomprensibile, ma questo non significa che il prodotto sia di minor qualità! I 5 milioni di euro della polizza Argento di Viaggi Sicuri vanno più che bene per un viaggio di quattro mesi! In più, se sei iscritta Università, potrai sottoscrivere la polizza Studenti di Viaggi Sicuri ad un scontato ancora più vantaggioso. Con questa polizza, in caso di spese mediche negli USA, dovrai contattare la centrale operativa appena possibile, dopodiché l’assicurazione avvierà tutte le procedure per la presa in carico dei costi ospedalieri.

    Buon viaggio

  • Annamaria
    Postato alle 14:11h, 28 giugno Rispondi

    Ciao Roberto,
    tra qualche mese parto per gli USA per un periodo di studio di quattro mesi. In questi giorni sto confrontato diverse compagnie, mi restano in gioco Columbus Assicurazioni (che ha però massimale di 1 milione al massimo), World Nomads/Insurance Bookers (che hanno il prezzo migliore in rapporto al massimale) e viaggisicuri (che mi sembra molto gettonata). Tu cosa mi consiglieresti? Ce n’è qualcuna più affidabile delle altre? Per quanto riguarda i massimali, credi che 5 milioni sarebbero comunque una cifra adeguata, o è il caso di puntare a massimali da 8 milioni/illimitato? C’è qualcuna di queste che pre-paga le spese mediche, o per tutte e tre bisogna anticipare di tasca propria?
    Grazie mille!!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:43h, 03 giugno Rispondi

    Ciao Laura,

    in caso di spese mediche Columbus Direct, preventivamente contattata, paga direttamente tutte le prestazioni sanitarie. Puoi trovare conferma di quanto riportato sulle Domande Frequenti del sito: http://www.columbusassicurazioni.it/assicurazione-viaggi-faq.cfm (Sezione Spese Mediche – Domanda n.3). Anche con Viaggi Sicuri è possibile ricevere il pagamento diretto in caso di spese sanitarie durante il viaggio: basterà chiamare la centrale operativa appena possibile; i numeri di telefono sono riportati sul certificato assicurativo sia in italiano che in inglese. Con quest’ultima compagnia, se le spese sanitarie sono esigue, all’assicurato potrebbe essere richiesto di anticipare l’importo in loco per poi essere risarcito al suo rientro in Italia. Per importo esiguo si intende massimo € 300 (mi sono fatto confermare questo da loro). Un appunto: sia Columbus che Viaggi Sicuri assicurano viaggi con un permanenza all’estero di 365 giorni. Se il viaggio supera questa soglia ti consiglio di contattare Europassistance (www.prontopolizza.it). Con questa compagnia puoi stipulare la polizza per 12 mesi e poi estenderla online fino alla fine del tuo soggiorno. Ti consiglio comunque di chiedere conferma al servizio clienti che risponde al numero: 800443322.

    Saluti

  • Laura
    Postato alle 17:11h, 03 giugno Rispondi

    Salve Roberto, trovo molto utili i tuoi suggerimenti e visto che sei molto esperto provo a esporti i miei dubbi.
    Mia figlia partirà per 12/13 mesi per gli USA per lavoro; potrebbero anche assicurarla là, ma visto che in caso di infortunio grave (facendo tutti gli scongiuri del caso) dovrei parlare io con la centrale medica, preferirei fare un’assicurazione italiana.
    Mi stavo orientando su Columbus o Viaggi Sicuri, ma non sono riuscita a capire una cosa:
    in caso di visite e prescrizioni mediche (esami o medicinali) le prestazioni vengono pagate direttamente, oppure dobbiamo chiedere il rimborso? In caso vada richiesto il rimborso, quando deve essere chiesto?
    Grazie!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:01h, 31 maggio Rispondi

    Ciao Matteo,

    E’ vero che Mondial Assistance ha un massimale illimitato ma, nelle condizioni di contratto, ha anche parecchie limitazioni presenti nella sezione delle spese mediche, al contrario di Viaggi Sicuri! Probabilmente il motivo per cui Viaggi Sicuri offre premi economici è dovuto al fatto che è un prodotto che nasce in Inghilterra dove il mercato è molto più evoluto rispetto al nostro: nel Regno Unito la concorrenza ha contribuito ad alzare i massimali delle garanzie ed abbassare il premio, rendendo le assicurazioni viaggi accessibili a tutti.

    Buon Viaggio

  • Matteo
    Postato alle 12:25h, 31 maggio Rispondi

    Ciao Roberto, a luglio partitò per 15 gg negli USA con la mia ragazza. Ho dato un’occhiata ai preventivi delle assicurazioni e stavo valutando Mondial Assistance e Viaggi sicuri. La differenza di premio è notevole, 130 euro la versione oro di Viaggi sicuri e 290 euro la versione viaggio (solo ass e spese mediche) di Mondial Assistance. Possibile tutta questa differenza? Guardando le coperture la differenza sostanziale sta nel massimale illimitato delle spese mediche per la MA mentre la VS ha 8 milioni mi pare. Ovviamente sarei orientato su Viaggi Sicuri. Mi sfugge qualcosa? Grazie
    Matteo

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:52h, 24 maggio Rispondi

    Ciao Giorgia,

    è vero, Columbus ha un buon rapporto qualità/prezzo. Inoltre, nella polizza Premium è anche inserita l’opzione dell’annullamento viaggio in caso di malattia. Questo prodotto è sottoscritto da Chartis, un colosso delle assicurazioni.

    Buon Viaggio

  • giorgia
    Postato alle 16:18h, 24 maggio Rispondi

    ciao roberto
    vorrei chiederti un consiglio per un viaggio in magìdagascar di 2 mesi , quale assicurazione mi consigli? io pensavo alla columbus perche è la piu economica in rapporto alla qualità . importante anche perche inserisce un’assicurazione per le immersioni subacquee (io sono un’appassionata. la europeassistance mi sembra cara per 2 mesi mi chiede 230 euro a differenza della columbus 120
    grazie mille

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:09h, 23 maggio Rispondi

    Ciao Michele,

    ho dato un’occhiata alle condizioni di contratto della polizza in questione e, sinceramente, non mi ha stupito in positivo. Nelle condizioni è riportato che in caso di ricovero le spese mediche sono pagate direttamente dall’assicurazione solo se sei in un ospedale convenzionato. Il massimale per il rimborso delle spese mediche è di € 200.000 (con il sottolimite di € 10.000 per un intervento di appendicite!). In Canada le spese sanitarie sono molto elevate (più che negli USA) e, qualora ti trovassi in un ospedale non convenzionato, sarebbero dolori per il tuo portafoglio! Ti consiglio dunque di vagliare anche altri prodotti acquistabili online come Europassistance (www.prontopolizza.it) oppure Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com).

    Buon Viaggio

  • Michele
    Postato alle 17:20h, 23 maggio Rispondi

    Ciao Roberto, a fine Luglio parto per il Cabada per un periodo di 6 mesi. Ho un preventivo in mano di assicurazione media della Allianz, si chiama universo salute, il pacchetto + completo di durata annua mi indicano una garanzia di base illimitata. Onestamente non ci capisco molto di assicurazioni.
    Mi puoi dare qualche consiglio? Con questa assicurazione posso stare tranquillo oppure me ne consigli di migliori?
    Ciao
    Michele

  • Roberto Ricci
    Postato alle 08:26h, 10 maggio Rispondi

    Ciao Mattia,

    sia Travel Guard che Columbus sono sottoscritte da Chartis, una compagnia assicurativa che fa parte del gruppo AIG, quindi totalmente affidabili. In caso di spese mediche all’estero sia Travel Guard che Columbus Direct pagheranno direttamente i costi sostenuti solo in caso di ricovero ospedaliero. In tutti gli altri casi provvederanno al rimborso della somma pagata in loco dall’assicurato al rientro in Italia. Un’alternativa low cost può essere anche Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com): questa compagnia ha massimali fino a 8 milioni di euro (polizza individuale oro) per le spese mediche e offre il pagamento diretto di tutte le prestazioni sanitarie superiori ai € 300.

    Buon Viaggio

  • Mattia
    Postato alle 01:40h, 10 maggio Rispondi

    Ciao Roberto,
    devo partire per il Sudafrica per tre mesi e dai preventivi online le due più convenienti sono Travel Guard e Columbus Direct, con la seconda che offre massimali più bassi ma, a quanto dice il sito, paga direttamente le spese mediche. Vorrei sapere innanzitutto se sono compagnie affidabili, e poi se anche Travel Guard copre direttamente le spese mediche.
    grazie mille
    Mattia

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:03h, 23 aprile Rispondi

    Ciao Marina,

    effettivamente non si capisce bene! Le condizioni generali di World Nomads sono state tradotte dall’inglese in un italiano non proprio perfetto.. L’esclusione da te riportata si riferisce alla sezione 18 (Assistenza legale e deposito cauzionale) e CREDO si possa interpretare in questo modo: ad eccezione della cauzione (Articolo 18.1), la copertura per assistenza legale è soggetta ad una franchigia del 10% con un minimo applicabile di € 350. Viaggi Sicuri, invece, non ha la copertura per assistenza legale ma se questo per te non è fondamentale, questa assicurazione ha l’opzione “esonero franchigia” che permette di esonerare le franchigie di tutte le coperture presenti nella polizza Individuale al costo di € 9 per persona.

    Buon Viaggio

  • marina
    Postato alle 16:20h, 23 aprile Rispondi

    Ciao Roberto,

    quest’estate vorrei andare due mesi e mezzo negli States (con forse anche un breve viaggio in Messico).

    Sto cercando la compagnia più economica, con massimali abbastanza elevati e senza franchigia.

    Viaggi sicuri e world nomads che mi sembrano buone.
    però su world nomads dicono questo: “Nessuna franchigia oppure in base all’Article. 18: 10% del costo totale, tuttavia per un minimo di USD$500/EUR€350″

    Cosa vuol dire?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:26h, 20 aprile Rispondi

    Ciao Laura,

    Viaggi Sicuri è una buona compagnia che offre polizze alla portata di tutti: hanno ottimi massimali e prezzi ragionevoli. Fai attenzione perché non copre le patologie preesistenti o croniche, dunque in caso di infortunio ai legamenti non saresti coperta. Le spese dentistiche con Viaggi Sicuri (e come in tutte le altre assicurazioni viaggio) hanno il limite di € 400 e coprono solo a seguito di infortunio. Inoltre, non offrono la copertura delle spese legali ed il massimale più alto delle spese mediche si trova nella polizza oro ed è di 8 milioni di euro.
    Insurancebookers è una compagnia sottoscritta da AIG, quindi totalmente affidabile. L’unico problema, se si può chiamare così, è l’italiano un po’ stentato degli operatori del servizio clienti, perciò è meglio conoscere un buon inglese.

    Buon Viaggio

  • Laura
    Postato alle 12:31h, 20 aprile Rispondi

    Ciao Roberto,

    sto leggendo i tuoi commenti… grazie per il prezioso servizio ed aiuto!
    Sto partendo per 6 mesi in Canada… classica Working Holiday Visa, ho avuto i classici problemi di legamenti nonchè cose dentistiche.
    Sto cercando un’assicurazione per questo lungo periodo di tempo che mi copra spese mediche (possibilmente illimitate), legali, viaggio e bagagli.

    Ho letto qualche recensione su worldnomads… ma aiuto! mi sono sentita male prima di partire.
    Attirata dal prezzo stavo valutando insurancebookers… ma poi ho letto i tuoi commenti.

    Allianz e globy nn vanno oltre i 43 gg o tre mesi…

    per viaggisicuri nn ho nessuna recensione, all’apparenza sembra buona ma in caso di fatto paga?

    Cosa mi consigli???
    cerco un’assicurazione seria, magari che parli Italiano (considerando che in caso di fattaccio i miei genitori possano gestire la situazione) magari estendibile

    grazie
    Laura

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:19h, 12 aprile Rispondi

    Ciao Mattia,

    Worldwide Insure è un’affidabile compagnia, sottoscritta da Axa, che offre ottimi prodotti a prezzi molto convenienti. Purtroppo però non ha personale parlante italiano. Ciò significa che in caso di emergenza medica dovrai parlare in inglese per poter ricevere assistenza. Inoltre in caso di sinistro avrai come riferimento le condizioni di contratto in inglese. Pertanto, ti consiglio di stipulare questa assicurazione solo se parli un buon inglese. In alternativa, prova con Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com); anche questa compagnia offre polizze economiche e massimali elevati.

    Buon Viaggio

  • Mattia
    Postato alle 17:20h, 12 aprile Rispondi

    Ciao Roberto,
    parto per l’Australia a breve, che sai dirmi rigardo la “worldwide insure”?? è una compagnia affidabile?
    parlano italiano?
    Grazie
    complimenti per il sito

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:20h, 29 marzo Rispondi

    Ciao Piero,

    con due bambini piccoli credo sia opportuno stipulare una polizza che abbia un massimale per le spese mediche milionario. L’assicurazione viaggio che mi sento di consigliarti è la polizza Famiglia di Viaggi Sicuri con cui i bambini hanno un premio scontato. Prova a fare un preventivo su http://www.viaggisicuri.com: questa compagnia offre prodotti di qualità a prezzi convenienti. La copertura oro ha un massimale di 8 milioni di euro per persona.

    Buon Viaggio

  • Piero
    Postato alle 17:06h, 29 marzo Rispondi

    Ciao Roberto,
    sto per andare negli Stati Uniti per 18 giorni con mia moglie e due bambini (età 6 e 3 anni);
    vorrei sapere quale assicurazione mi consigli!
    Dai preventivi online vedo una notevole differenza di prezzo le varie compagnie. Cosa mi consigli?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:36h, 29 marzo Rispondi

    Ciao Marco,

    beh, la risposta te la sei praticamente data da solo: perché spendere di più?! Prova a dare un’occhiata a Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com) oppure a Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it). Una precisazione: le assicurazioni viaggio non coprono la responsabilità civile a terze persone in caso di incidente con un’autovettura. Perciò, controlla sempre che l’automobile disponga di una assicurazione adeguata. Inoltre, dato che andrai a visitare i parchi nazionali, fai attenzione anche alle limitazioni delle attività sportive inserite nelle condizioni di contratto. Viaggi Sicuri, ad esempio, non copre le spese mediche in caso di trekking ad un altitudine superiore ai 1.500 metri.

    Buon Viaggio!

  • Marco
    Postato alle 16:06h, 29 marzo Rispondi

    Ciao Roberto,
    volevo chiederti un consiglio sull’assicurazione da stipulare per il viaggio di nozze con durata di 17 giorni negli USA.
    Il nostro sarà un viaggio itinerante in giro per i parchi in auto.
    All’agenzia viaggi ci hanno consigliato la globy rosso a circa 145€ a testa.
    Te cosa ne pensi calcolando che potremmo acquistare altre assicurazioni in internet pagando meno?
    Grazie mille.
    Marco.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 15:16h, 25 marzo Rispondi

    Ciao Simona,

    devo essere sincero: la cosa che ha detto l’operatrice del servizio clienti non ha molto senso! O si è coperti oppure no. Nelle condizioni di contratto della SAI Fondaria è scritto, in maniera generica, che la società copre l’annullamento del viaggio dovuto a circostanze imprevedibile e documentabili, non ho trovato nessuna esclusione riguardante la rinuncia al viaggio in seguito a problemi di lavoro. Ti consiglio di ricontattare il servizio clienti dell’assicurazione e chiedere spiegazioni in merito.

    Saluti

  • simona
    Postato alle 02:37h, 25 marzo Rispondi

    ciao Roberto,
    per revoca delle ferie (mancanza di personale) ho dovuto annullare un viaggio previsto per fine aprile. l’agenzia di viaggi mi ha detto che se spedisco una certificazione del datore di lavoro all’assicurazione viaggioprotetto di going posso essere rimborsata in parte della penale di annullamento.
    l’operatrice dell’assicurazione mi ha lasciato un po perplessa mi ha detto:lei mandi la documentazione e se la revoca delle ferie per iscritto è fatta bene le diremo se e di quanto verrà rimborsata.il mio datore di lavoro non è molto pratico di ” scartoffie” ci sono parole specifiche da utilizzare grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:29h, 19 marzo Rispondi

    Ciao Elisabetta,

    La polizza Columbus premium è economica ed allo stesso tempo ha buoni massimali. Ti consiglio però di coprire l’intero costo del viaggio, in questo modo eviterai problematica in caso di rinuncia al viaggio. Prova a dare un’occhiata alla polizza Travel Cancel di Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it). Questa polizza ha un massimale per il costo del viaggio di € 3.000 per persona ed è possibile acquistarla entro 21 giorni dalla data di partenza del viaggio! Per quanto riguarda invece la copertura sanitaria, Viaggi Sicuri offre massimali milionari a prezzi super economici e potrai acquistarla fino al giorno prima della partenza.

    Buon Viaggio

  • Elisabetta Lombardi
    Postato alle 17:31h, 19 marzo Rispondi

    Ciao Roberto, vorrei chiederti un consiglio. Ho comprato in gennaio biglietti aerei per gli USA. Ora vorrei stipulare una polizza anche per annullamento. Che ne dici di Columbus premium che costa 198,00 euro e comprende tutto? Oppure è meglio Columbus ora che copre solo l’annullamento a circa 100,00 euro e viaggisicuri prima di partire a 178,00? Ho trovato solo Columbus per assicurare l’annullamento viaggio dopo così tanto tempo dall’acquisto dei biglietti. Il totale è più alto, ma il mio problema è che non so se fidarmi completamente di Columbus….Ti ringrazio molto. Ciao Elisabetta

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:59h, 11 marzo Rispondi

    Ciao Serena,

    Sono entrambi ottimi prodotti assicurativi: Mondial Assistance copre anche le patologie preesistenti e croniche (cosa che Viaggi Sicuri, come molte altre, non fa) ed, in secondo luogo, Mondial non ha limiti di età per la sottoscrizione di una polizza, Viaggi Sicuri ha un limite di 65 anni. Perciò, se in famiglia non soffrite di patologie pregresse e non siete over 65, perché spendere di più?

    Buon Viaggio!

  • serena
    Postato alle 16:47h, 11 marzo Rispondi

    Ciao, andrò negli USA con la famiglia una settimana ed ho visto che le compagnie più gettonate sono Mondial e Viaggio Sicuri. Dai preventivi on line però risulta un prezzo molto più alto per Mondial. A cosa è dovuto?
    Grazie
    SErena

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:56h, 28 febbraio Rispondi

    Ciao Elisa,

    probabilmente sei già partita ma ti tranquillizzo subito: entrambe le compagnie che hai citato sono sicure ed affidabili! E’ vero, Viaggi Sicuri ha un rapporto qualità/prezzo migliore di Mondial Assistance. Ti ricordo che in caso di ricovero ospedaliero, per tutte e due le compagnie, è necessario chiamare sempre la centrale operativa per attivare la presa in carico dei costi.

    Buon Viaggio

  • Elisa
    Postato alle 09:44h, 28 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto
    partirò tra un paio di giorni per la Cina dove per 2 settimane girerò tra le città industriali più importanti del centro/sud Cina.
    Il mio compagno(che frequenta da anni la Cina ed ha un’assicurazione business)mi ha consigliato da sottoscrivere un’assicurazione medica.
    Tra il web ho scovato Allianz Global Assistance e Viaggi Sicuri,quest’ultima con prezzi migliori della prima;tu cosa mi consigli?
    grazie e complimenti per il sito.
    Elisa

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:54h, 22 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto,

    dunque, puoi provare a calcolare un preventivo con Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com). La procedura da attuare in caso di problemi medici alle Mauritius è questa:
    – per spese mediche inferiori ai € 300 puoi anticipare il denaro, senza l’obbligo di contattare la centrale operativa. Una volta rientrata in Italia poi potrai ottenere il rimborso.
    – per spese mediche superiori ai € 300 o in caso di ricovero ospedaliero, invece, dovrai chiamare la centrale operativa appena possibile. In questo caso le spese saranno pagate direttamente dall’assicurazione.
    Viaggi Sicuri propone diversi prodotti assicurativi: la polizza migliore è sicuramente la Oro con un massimale € 8 milioni per persona in caso di spese sanitarie e rimpatrio in Italia.
    In alternativa puoi provare a contattare Allianz Global Assistance (www.allianz-assistance.it): anche loro attuano il pagamento diretto delle spese a seguito del contatto con la loro Centrale Operativa. Questa compagnia ha un massimale più basso: € 155.000 per le destinazioni come Mauritius, prova ad effettuare un preventivo selezionando come prodotto Mondial Care.

    Buon Viaggio

  • Roberto
    Postato alle 22:50h, 22 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto,
    sto pianificando di andare alle mauritius per una settimana con mia moglie e un bimbo di 8 mesi.
    Sto cercando un assicurazione che mi garantisca il rimpatrio con urgenza per motivi di salute e il pagamento diretto delle spese sanitarie(senza che io debba quindi anticipare delle spese). Mi vorrei in altre parole cautelare qualora avessimo un problema, soprattutto con il bambino. Hai un consiglio da darmi?
    Ciao e grazie,
    Roberto

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:16h, 07 febbraio Rispondi

    Ciao Cinzia,

    esiste un loro prodotto chiamato Mondial Long Stay che assicura viaggi fino a 100 giorni di permanenza all’estero. Ti consiglio di provare a ricontattarli e chiedere se anche questo prodotto copre le patologie pregresse. Purtroppo non conosco nessun’altra compagnia che copra questo genere di malattie, spiacente!

    Buon Viaggio

  • Cinzia
    Postato alle 11:58h, 07 febbraio Rispondi

    Ciao Roberto,
    fra due mesi dovrò partire per il Giappone per 90 giorni.Cerco un’assicurazione che possa coprire anche malattie preesistenti. Ho chiamato la Mondial Assistance, ma a quanto pare potrebbero coprire eventuali malattie preesistenti solo per 45 giorni. Ci sono altre assicurazioni a cui chiedere?

  • Roberto Ricci
    Postato alle 19:11h, 31 gennaio Rispondi

    Ciao Mari,

    scusa per il ritardo nel risponderti, spero la mia risposta possa valere per viaggi futuri!! Per quanto riguarda la gravidanza è necessario controllare molto bene nelle condizioni di contratto di ogni assicurazione viaggio che ti interessa perché non esiste una regola generale per tutte. Sommariamente posso dirti che le compagnie non prendono in carico le spese mediche legate ad una gravidanza che supera le 26 settimane. Non ti resta quindi che fare due calcoli!

    Buon Viaggio!

  • Mari
    Postato alle 12:46h, 31 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,
    dovrei partire a metà febbraio per un viaggio in Oman di 20 giorni. Ho appena scoperto di essere incinta e vorrei tutelarmi in caso di eventuali problemi medici collegati alla gravidanza: sai dirmi quale assicurazione copre questo tipo di spese? In partilare, potrebbe essere considerata una causa di esclusione dalla garanzia per “spese mediche all’estero”?
    Ti ringrazio fin d’ora per l’attenzione.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:09h, 29 gennaio Rispondi

    Ciao Giovanni,

    Viaggi Sicuri risulta più economica di Europassistance. Inoltre ha massimali molto alti nelle spese mediche: ad esempio, nella copertura Oro, arriva fino a 8 milioni di euro. Questo prodotto non copre l’annullamento del viaggio in caso di malattia ma potrà essere acquistato fino al giorno precedente al viaggio.

    Buon Viaggio

  • Giovanni
    Postato alle 19:29h, 29 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per il sito.. molto utile.
    In estate devo andare in vacanza in cina per 2 settimane.
    All’atto dell’acquisto del volo, c’era una polizza di 50 euro di europ assistance, ma non ‘ho presa… anche perchè si può sempre aggiungere dopo.
    Poi ho dato un occhiata anche a viaggisicuro e questi mi sembrano che propongono maggiori pacchetti..
    Mi sapresti dare un consiglio…
    tu per quale assicurazione opteresti(ovviamente anche se ce ne sono altre..)
    grazie
    giovanni

  • Roberto Ricci
    Postato alle 08:16h, 08 gennaio Rispondi

    Ciao Alessandro,

    eventualmente puoi stipulare la polizza Mondial Long Stay! E’ un prodotto di Mondial Assistance creato apposta per i viaggi che hanno una durata inferiore ai 100 giorni di permanenza all’estero. Non conosco la polizza Citybond personalmente ma dalla descrizione sul sito internet mi sembra una polizza valida! Inoltre i sottoscrittori fanno parte del gruppo Axa Assicurazioni e quindi decisamente affidabili!

    Buon Viaggio

  • alessandro
    Postato alle 01:16h, 08 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto,devo andare in brasile per 2 mesi e vorrei fare un’assicurazione che copra le malattie preesistenti.L’unica sarebbe lae-mundial,ma copre fino a 45 giorni max. Ho trovato una inglese che si chiama CITYBOND del gruppo axa che copre tutto.La conosci?..Pensi che mi possa fidare??Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:00h, 04 gennaio Rispondi

    Ciao Cristian,

    la polizza All Inclusive di Mondial Assistance non copre né l’annullamento del viaggio in caso di malattia né il ritardo del volo. Questo tipo di copertura offre: l’assistenza sanitaria durante il viaggio, le spese mediche, la garanzia del bagaglio personale, l’assistenza ai parenti, all’abitazione, agli animali domestici e all’auto. La copertura dell’annullamento (Mondial Travel Cancel) è acquistabile solo separatamente. Attenzione perché questo tipo di polizze hanno tempistiche particolari: Mondial Travel Cancel, ad esempio, può essere stipulata entro 21 giorni di calendario dalla data di partenza dall’Italia.

    Buon Viaggio!

  • Cristian
    Postato alle 17:59h, 04 gennaio Rispondi

    Ciao Roberto, innanzitutto complimenti per l’ottimo sito !! A fine febbraio sarò per 2 settimane negli stati uniti ( NY + Caraibi ). Ho prenotato voli ed hotel con la mia ragazza e, per nessuno di questi, abbiamo sottoscritto assicurazioni per annullamento proposte dalle compagnie aeree.Per l’hotel addirittura abbiamo acquistato una tariffa scontata e non rimborsabile.La mia domanda è questa : secondo te conviene acquistare l’assicurazione mondial assistance con le sole coperture mediche, oppure la all inclusive ( che non ho capito se copra l’annullamento o il ritardo del volo se non acquistato nel momento della prenotazione ) ? Grazie mille in anticipo !!

    Cristian

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:20h, 29 dicembre Rispondi

    Ciao Cecilia,

    In tutte le coperture che offre la Insurance Bookers (Argento, Oro e Platino) è presente l’opzione di annullamento viaggio con massimali diversi. In particolare, la copertura platino ha spese mediche con massimale illimitato e l’annullamento copre il costo totale del viaggio. Solo un appunto: è necessario parlare un inglese discreto per poter sottoscrivere la polizza. Infatti, il servizio clienti di questa compagnia non parla perfettamente l’italiano.

    Buon Viaggio!

  • cecilia
    Postato alle 19:57h, 29 dicembre Rispondi

    Ciao Paolo,
    devo recarmi in USA la prossima estate per un periodo di 25 giorni. Sto cercando un’assicurazione che mi offra sia l’opzione Annullamento sia una copertura sanitaria con un massimale piuttosto elevato (non si sa mai..). Cosa puoi consigliarmi? Ho letto che l’Insurance Bookers nella sua opzione Platino comprende anche l’Annullamento oltre che le spese sanitarie. E’ vero?
    ti ringrazio per la risposta che vorrai darmi,
    Cecilia

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:58h, 16 dicembre Rispondi

    Ciao Stefania,

    mi dispiace molto per il ritardo, purtroppo anche io sono tornato da poco dalle vacanze. Dunque, la migliore a mio parere è 24H Assistance Snow Care. Questa polizza offre, ad esempio, un massimale di € 5.000 per il soccorso in elicottero e € 150.000 di responsabilità civile verso terzi. In ogni caso anche le altre polizze che cito nell’articolo vanno benissimo!

    Saluti

  • stefania
    Postato alle 21:42h, 16 dicembre Rispondi

    ciao roberto, complimenti per il sito e la chiarezza delle informazioni in un campo quello delle assicurazioni, a dir poco complesso, io e mio marito partiremo subito dopo natale per una settimana bianca in alto adige vorrei stipulare n. 2 polizze per sciare in tutta tranquillità, ho consultato la tua pagina riservata alle polizze specifiche, ma vorrei comunque un tuo consiglio, potresti consigliarmi la polizza migliore nel rapporto servizi offerti/qualità/costo, grazie.La richiesta riveste carattere d’urgenza perchè partiamo tra pochissimo. Grazie infinite

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:47h, 09 dicembre Rispondi

    Ciao Andrea,

    una delle assicurazioni con il miglior rapporto qualità/prezzo è sicuramente Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com). Questa compagnia, in caso di spese mediche negli Stati Uniti paga direttamente le fatture sostenute dalla tua famiglia. Ricorda sempre però che bisogna chiamare la loro centrale operativa il prima possibile!

    Buon Viaggio

  • Andrea
    Postato alle 21:34h, 09 dicembre Rispondi

    Ciao volevo un consiglio riguardo ad una vacanza Usa per 15 giorni con moglie e 3 figli che garantisse tranquillità e garanzie in caso di imprevisti; anche prezzi accessibili visti i preventivi fatti da compagnie molto note con prezzi alle stelle. grazie buona giornata

  • Roberto Ricci
    Postato alle 06:09h, 05 dicembre Rispondi

    Ciao Francesco,

    prima di tutto grazie per l’informazione! Purtroppo è tutto vero: è citato anche sulla carta dei diritti del passeggero a pagina 9:http://www.enac.gov.it/repository/ContentManagement/node/N756388735/Carta_dei_diritti_dei_passeggeri_6ed_nov09_web.pdf . Ad ogni modo, stipulando la polizza AXA, in caso di ritardata partenza e conseguente perdita della coincidenza riceverai un rimborso fino a € 240. Mi raccomando, ricorda sempre di fare il checkin al tuo arrivo in aeroporto altrimenti la copertura non avrebbe validità.

    Saluti

  • Francesco
    Postato alle 04:33h, 05 dicembre Rispondi

    Ciao Roberto,
    Sono in viaggio dall’Irlanda (dove lavoro da 6 mesi) per tornare in Italia per le vacanze natalizie. Visto che da Cork non vi sono voli diretti per l’italia con Ryanair sono costretto a fare scalo a Londra. Purtroppo come molti mi han detto è molto rischioso fare scalo a Londra nel periodo di fine dicembre per colpa del maltempo. Per questa ragione avevo deciso di acquistare una polizza axa sul sito Ryanair.
    Ora letto il Regolamento UE 261/2004 la Ryanair può cancellare il volo senza ricompensa pecuniaria nel caso di circostanze occasionali come maltempo.
    link regolamento ue
    http://www.ryanair.com/doc/faqs/EU261_IT.pdf

    Ho poi dato uno sguardo alle condizioni della polizza axa che dice di poter rimborsare le interruzioni di viaggio dovute a cancellazioni per ritardi superiori alle 4 ore…il che sembra significare che se il volo è presto cancellato perchè la pista è ghiacciata non si è rimborsati.
    link testo polizza
    http://www.airlineplus.net/files/ati/ryanair/dyn/standard/policy_12_IT.pdf

    Ora mi chiedo se faccio la polizza vengo tutelato o meno in caso di cancellazione per maltempo? e soprattutto poichè faccio coincidenza a londra, vengo rimborsato se per un ritardo o cancellazione del primo volo perdo il secondo che parte da londra?

    Grazie mille,
    Francesco

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:33h, 22 novembre Rispondi

    Ciao Paolo,

    Viaggi Sicuri è una compagnia decisamente affidabile! Ha massimali piuttosto elevati (fortemente consigliati per i viaggi negli Stati Uniti) e premi contenuti. La società offre tre tipologie di coperture: la Base ha un massimale di un milione di euro per le spese mediche, l’Argento offre un massimale di 5 milioni di euro, mentre la Oro (la copertura migliore) arriva fino a 8 milioni di euro. Prova a calcolare un preventivo sul sito http://www.viaggisicuri.com. La sottoscrizione è molto facile e veloce ed hai tempo per farlo fino al giorno della partenza: si acquista la polizza su internet dopodiché riceverai il certificato assicurativo tramite email. Posso quindi confermare che sei decisamente in tempo!

    Buon Viaggio!

  • Paolo
    Postato alle 13:36h, 22 novembre Rispondi

    Salve, devo recarmi 80 giorni in California. Devo stipulare una polizza sanitaria. Girovagando su internet ho visto Viaggi Sicuri, non sò se posso fidarmi e che tipo di massimale offre. Io parto il 29 dicembre mi dà etmpo di stipularne una online? Mi potrebbe consigliere lei al riguardo?
    Grazie mille

  • Roberto Ricci
    Postato alle 12:33h, 08 novembre Rispondi

    Ciao Frank,

    una delle assicurazioni viaggio più economiche è sicuramente Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com). Il prodotto argento ha un massimale per le spese mediche di 5 milioni di euro e una copertura del bagaglio personale fino a € 1.000. Per quanto riguarda, invece, la copertura in caso di cancellazione dei voli purtroppo non c’è nessuna compagnia che risarcisce un biglietto aereo in caso di annullamento da parte del vettore. La Viaggi Sicuri con la sua polizza Oro prevede un rimborso in caso di ritardo a causa di guasti all’aereo, scioperi non preannunciati o maltempo, fino ad un massimale di Euro 100. Solitamente , è al vettore aereo che prevede il rimborso per il disservizio. In ultimo, posso confermarti che non esiste una copertura che risarcisce il volo di rientro anticipato per mancanza di denaro dell’assicurato.

    Buon Viaggio

  • Frank
    Postato alle 03:42h, 08 novembre Rispondi

    Ciao, gran bella pagina!
    Ti volevo chiedere un consiglio. Sto per partire (il 19 Novembre) per Kuala Lumpur (Malesia) dove sarò ospite della mia ragazza fino al 18 Gennaio. Vado là coi soldi contati, perchè è un periodaccio e così stavo cercando di capire qual’è l’assicurazione migliore al prezzo più contenuto, anche considerando che certe cose non mi servono, visto che non sarà un viaggio granchè itinerante e comunque prevalentemente vado là per stare con lei e non per girare in continuazione.
    Detto questo a me interessa l’assistenza medica, la copertura del bagaglio e l’eventuale copertura nel caso la compagnia cancelli i miei voli e anche se devo tornare indietro anticipatamente perchè ho finito i soldi. (esiste quest’ultima possibilità?)
    Insomma ti chiedevo visto che non sono certo un esperto di viaggi (ne ho fatti pochi, sempre molto corti e molto vicini) se mi puoi consigliare quali opzioni scegliere e quali tralasciare per salvare qualche eurino da spendere invece durante la vacanza. Ti ringrazio in anticipo, ciao!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:24h, 02 novembre Rispondi

    Ciao Mauro,

    mi dispiace per il tuo noioso contrattempo.. Purtroppo non è possibile stipulare una polizza dopo la partenza dall’Italia e, anche se si potesse, non potresti comunque usufruire della copertura per le spese dentarie visto che hai avresti stipulato la polizza dopo l’incidente. Mi spiace ma, per questa volta, non credo sia possibile fare nulla a parte pagare di tua tasca le spese mediche, la prossima volta acquista una polizza viaggio prima di partire!

    Saluti

  • mauro
    Postato alle 12:45h, 02 novembre Rispondi

    ciao roberto son in india da 2 settimane e mi si son rotti 2 denti provvisori.. il fatto e’ che dovrei fermarmi qui ancora per piu di 2 mesi… sai se posso stipularmi online un assicurazione sulle spese dentistiche?? grazie per il tuo aiuto e complimenti x il sito!!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:17h, 21 ottobre Rispondi

    Ciao Mario,

    le compagnie che hai citato sono entrambe ottime: Mondial Assistance con il prodotto Mondial All Inclusive propone un massimale di € 155.000 in caso di spese mediche. Mentre Viaggi Sicuri offre un massimale di 8 milioni di euro nella copertura argento. Scarica le condizioni di contratto e leggi attentamente tutti i vari sottomassimali.

    Buon Viaggio

  • Mario
    Postato alle 15:46h, 21 ottobre Rispondi

    Ciao Claudio,
    dal 29/10/2010 al 03/11/2010 mi recherò a medjugorie, in Bosnia Herzgovina con un pellegrinaggio religioso. Vorrei tutelarmi bene, dal punto di vista sanitario, stipulando una polizza valida. Sono indeciso se farlo con “Viaggi Sicuri” o con la compagnia “mondial”. Mi sapresti aiutare ? Ho 35 anni. Grazie.

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:40h, 20 ottobre Rispondi

    Ciao Patrizia,

    tutte le assicurazioni menzionate nei post di questo blog sono italiane, perciò non avrai nessun problema con la lingua! Le compagnie con un rapporto qualità/prezzo migliore (a mio parere!) sono: Mondial Assistance (www.e-mondial.it) e Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com). Ti consiglio di fare un paio di preventivi e confrontarli.

    Buon Viaggio

  • Patrizia
    Postato alle 16:15h, 20 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto, il 16 dicembre parto con mia madre destinazione Australia e Botswana, con vari scali a Dubai, staremo via un mese e mezzo circa, che assicurazione mi consigli? Il mio inglese non è perfettissimo….

    grazie
    Patrizia

  • Roberto Ricci
    Postato alle 13:32h, 20 ottobre Rispondi

    Ciao Luca,

    in effetti capisco il problema ma in tutte le assicurazioni viaggio è necessario inserire il costo totale della vacanza. L’unica soluzione è quindi inserire il costo totale del servizio che intendi assicurare.

    Buon Viaggio

  • luca
    Postato alle 12:00h, 20 ottobre Rispondi

    ciao Roberto,cortesemente vorrei una informazione.
    Devo prenotare una vacanza breve in montagna per Dicembre in Trentino.
    L’importo totale del viaggio è 720 euro totale per 3 persone (2 adulti + bimba 3 anni).
    per prenotare devo versare 200 euro; è possibile assicurare SOLTANTO la caparra in modo tale che se non dovessi più fare il viaggio questa mi venga restituita?
    L’albergatore dice di si ma su diversi siti(mondial assistence, viaggi sicuri, assiglobal stornhotel) mi cihedono l’importo dell’intero viaggio… ma se non parto più l’albergatore non vuole il saldo del viaggio, si tiene solo la caparra.
    Che mi consigli di fare?
    Cordiali saluti,
    Luca

  • Roberto Ricci
    Postato alle 23:40h, 04 ottobre Rispondi

    Ciao Claudio,

    scegli una polizza che copra almeno 1 milione di euro per persona in caso di spese mediche e rientro sanitario. Quasi tutte le assicurazioni citate in questo sito non coprono le spese mediche qualora la gravidanza fosse oltre la 24ma o 26ma settimana, perciò non dovresti avere nessun problema! Ti consiglio quindi di contattare il servizio clienti e chiedere conferma di ciò. Ti ricordo anche che in caso di un cambiamento dello stato di salute della tua ragazza (facciamo le corna!) prima della data di inizio del viaggio dovrai immediatamente informare la tua assicurazione.

    Buon viaggio e in bocca al lupo!

  • Claudio
    Postato alle 23:28h, 04 ottobre Rispondi

    Ciao Roberto,

    sono in partenza per una breve vacanza 10gg negli USA con la mia fidanzata, incinta di 2 mesi e al momento senza alcun problema (certificato dalla ginecologa): quale assicurazione mi consigli? Non ho problemi a parlare e scrivere in inglese.
    Grazie e complimenti per il sito!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:10h, 25 settembre Rispondi

    Ciao Sara,

    puoi stare tranquilla, la worldwideinsure è una buona compagnia assicurativa. Come ogni prodotto anglosassone ha massimali molto alti a prezzi vantaggiosi. Ti ricordo però che gli operatori del servizio di emergenza e del call center non parlano italiano. Se questo fosse un ostacolo un’alternativa italiana (ma anche questa ha origini anglosassoni) altrettanto economica è Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com).

    Buon Viaggio

  • Sara
    Postato alle 17:40h, 25 settembre Rispondi

    ciao Roberto,
    sto per partire per il canada e starò via circa sei mesi, ho trovato un’assicurazione su worldwide insurance (in inglese) del gruppo axa uk, le tariffe sono molto convenienti e vorrei sapere se è un gruppo affidabile.
    grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:29h, 20 settembre Rispondi

    Ciao Katia,

    ti consiglio di contattare Mondial Assistance (www.e-mondial.it) . Questa compagnia italiana non ha particolari limiti di età per la sottoscrizione e offre un massimale illimitato in caso di spese mediche negli Stati Uniti. Leggi bene le condizioni di contratto perché ci sono alcuni sottolimiti per quanto riguarda le spese mediche, in caso di dubbi contatta il loro call center e fatti inviare un’email per conferma. In più, quest’assicurazione copre anche i sinistri legati a patologie preesistenti o croniche.

    Saluti

  • katia
    Postato alle 16:56h, 20 settembre Rispondi

    Ciao,
    sto cercando un’assicurazione per mia madre di 76 anni che verra’ a trovarmi in USA per un periodo di 89 giorni. Quale mi consiglieresti come assicurazione sanitaria con il massimale piu’ alto possibile? grazie, saluti!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 22:47h, 19 settembre Rispondi

    Ciao Gabriele,

    la Columbus Direct è una compagnia assicurativa decisamente affidabile. Il loro prodotto migliore è la polizza premium: ha un massimale per le spese mediche di un milione di euro. Controlla bene le condizioni di contratto scaricabili dal sito, ci sono dei sottolimiti nella garanzia “Assistenza e Rimpatrio” da tenere in considerazione prima di procedere alla stipulazione! Nelle FAQ riportate sul loro sito (http://www.columbusassicurazioni.it/assicurazione-viaggi-faq.cfm?sourcecode=IGA010 ) nella sezione delle spese mediche confermano che il pagamento delle spese mediche è diretto, previo contatto con la centrale operativa. Altrimenti, dato che sarai all’estero per un lungo periodo, ti consiglio di valutare prodotti assicurativi con un massimale per spese mediche più alto, un alternativa low cost è Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com)

    Buon viaggio

  • Gabriele
    Postato alle 09:31h, 19 settembre Rispondi

    Ciao, devo partire a gennaio per la Thailandia e me ne starò la per 5 mesi circa.
    Stò sentendo molto parlare della Columbus Direct.
    Sinceramente nei precedenti viaggi ho sempre fatto un’assicurazione blanda con la Europa assistance, ma quest’anno vorrei qualcosa di più senza però essere dissanguato.
    Che ne pensi ? La columbus dovrebbe pagare lei stessa in caso di incidente senza che io metta mano al portafoglio.
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 18:32h, 17 agosto Rispondi

    Ciao Antonio,

    si, penso proprio che il disturbo che ha la tua fidanzata sarebbe considerato una malattia pregressa dalle compagnie assicurative e quindi escluso dalla copertura assicurativa. Perciò, se desideri una copertura totale delle prestazioni mediche, puoi stipulare una polizza con Mondial Assistance (www.e-mondial.it).Leggi sempre le condizioni di contratto scaricabili dal sito!

    Buon viaggio

  • Antonio
    Postato alle 17:15h, 17 agosto Rispondi

    Ciao a tutti.
    Sto per partire per un viaggio itinerante di 20 giorni in Venezuela in comapgnia della mia fidanzata che ultimamante soffre di episodi di lombosciatalgia.

    Questo tipo di disturbo si configura come “malattia preesistente” in caso di necessità di prestazioni mediche ?

    Grazie,
    Antonio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 10:50h, 16 agosto Rispondi

    Ciao Maurizio,

    la Columbus assicurazioni non ha nessun legame con la Columbus viaggi. La compagnia assicurativa è sottoscritta da Chartis e regolarmente iscritta all’ ISVAP, ovvero l’organo di controllo nel settore delle assicurazioni. Puoi dormire sonni tranquilli!

    Buon Viaggio!

  • Maurizio
    Postato alle 00:25h, 16 agosto Rispondi

    Ciao Roberto.
    Complimenti per il sito anche da parte mia.
    Sto per stipulare un’assicurazione viaggio per Australia (1 mese, nov 2010).
    Ho rilevato per le mie esigenze come preventivo più conveniente quello di Columbus Direct, che mi risulta essere un intermediario assicurativo internazionale.
    Sai dirmi però se ha legàmi con Columbus Viaggi, il tour operator acquisito da Ventaglio e recentemente fallito come il suo acquirente? O l’unico legame è il nome? Grazie,
    Maurizio

  • Roberto Ricci
    Postato alle 17:34h, 10 agosto Rispondi

    Ciao Elena,

    prima di tutto, felicitazioni per il tuo imminente matrimonio! Mondial Assistance e Viaggi Sicuri sono ottime compagnie assicurative. Offrono entrambe un pagamento diretto delle spese ospedaliere e chirurgiche previo contatto con la centrale operativa. I massimali delle spese mediche sono molto alti: 8 milioni di euro nella copertura “Oro” di Viaggi Sicuri ed € 155.000 per Mondial Assistance. Ti consiglio di leggere attentamente le rispettive Condizioni Generali controllando tutte le varie esclusioni e limitazioni che possono esserci.

    Buon Viaggio!

  • Elena
    Postato alle 17:27h, 10 agosto Rispondi

    Ciao, ad ottobre andremo un mese in Australia per il viaggio di nozze. Abbiamo organizzato il viaggio da soli senza supporto di un’agenzia viaggi, cosa ci consigli come copertura assicurativa viaggio? mondial assistance o viaggiare sicuri?
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 20:15h, 09 agosto Rispondi

    Ciao Caterina,

    data la tua permanenza prolungata negli Stati Uniti, ti consiglio di stipulare una polizza con un massimale alto per le spese mediche. Le migliori in questo campo sono: Viaggi Sicuri (www.viaggisicuri.com), con 8 milioni di euro per l’assistenza sanitaria e Mondial Assistance (www.e-mondial.it) con un massimale illimitato in caso di ricovero , in caso di malattia senza ricovero il massimale di questa assicurazione è però di € 1500: negli USA però sono pochi per le prestazioni in pronto soccorso. Prova a calcolare dei preventivi sui rispettivi siti internet e, mi raccomando, leggi sempre le condizioni di contratto!

    Buon Viaggio

  • Caterina
    Postato alle 17:26h, 09 agosto Rispondi

    Ciao Roberto!
    io partirò alla fine di agosto per gli States per circa 90 giorni, vorrei stipulare un assicurazione medica per ogni evenienza..vista la tua esperienza quale mi consigli?grazie mille!!

  • Roberto Ricci
    Postato alle 21:25h, 03 agosto Rispondi

    Ciao Lucia,

    hai ragione, Insurancebookers ha un rapporto qualità/prezzo veramente buono! E’ sottoscritta da AIG, una delle più grandi compagnie di assicurazione. A mio avviso ha solo un difetto: gli operatori del servizio clienti non parlano molto bene l’italiano! Perciò, se non hai problemi a parlare in inglese puoi assicurarti tranquillamente con questa compagnia!

    Buon Viaggio!

  • lucia
    Postato alle 20:51h, 03 agosto Rispondi

    CIAO PARTO X 2 SETTIMANE DESTINAZIONE CANADA. POSSO FIDARMI DI INSURANCE BROOKERS ?
    HANNO PREZZI VERAMENTE STRACCIATI…..
    GRAZIE LUCIA

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:30h, 30 luglio Rispondi

    Ciao Dafi,

    l’unica assicurazione italiana che copre le patologie pregresse è Mondial Assistance (www.e-mondial.it). Con questa compagnia avrai una copertura sanitaria totale durante il viaggio! Ti consiglio quindi di scaricare le condizioni di contratto dal sito internet e di chiamare il servizio clienti in caso di perplessità.

    Buon Viaggio!

  • dafi
    Postato alle 16:22h, 30 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    per un soggiorno in USA di due mesi e con una malattia preesistente, quale assicurazione mi consiglieresti?
    Vorrei essere coperta anche in caso di infortuni o qualsiasialtro problema derivante dalla malattia preesistente (infortunio al ginocchio), ma ho visto che le assicurazioni in genere non coprono questi casi, ovviamente!
    Grazie

  • Roberto Ricci
    Postato alle 16:38h, 19 luglio Rispondi

    Ciao Emanuele,

    Chartis è una compagnia americana, un vero e proprio colosso nel campo delle assicurazioni.Sono quindi abbastanza certo che non avrai problemi con loro. Purtroppo non posso darti ulteriori informazioni sulla velocità dei rimborsi.. Ricordati di leggere bene le condizioni di contratto prima di stipulare un’assicurazione!

    Buona estate a te,

  • emanuele
    Postato alle 12:35h, 19 luglio Rispondi

    Ciao Roberto,
    complimenti per il sito. Sai dirmi se Chartis Europe è affidabile come assicurazione in termini di servizio clienti ed eventuale velocità rimborso? Grazie, buona estate!

Scrivi un commento